0 3 minuti 11 mesi

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici

Il comandante del comando centrale degli Stati Uniti, il generale Kenneth McKenzie, e il presidente dei capi congiunti Mark Milley hanno testimoniato martedì davanti alla commissione per i servizi armati del Senato sul ritiro fallito di Biden dall’Afghanistan.

Milley ha ammesso di aver fatto trapelare informazioni su Trump a diversi giornalisti interrogati dalla senatrice Marsha Blackburn.

Martedì il senatore Blackburn ha chiesto a Milley se ha parlato con Bob Woodword, l’autore del nuovo libro “Peril” che ha rivelato che Milley ha detto alla Cina in una telefonata segreta che avrebbe avvertito in anticipo se gli Stati Uniti avessero mai attaccato.

“In un paio di telefonate segrete, il generale Mark A. Milley, presidente del Joint Chiefs of Staff, ha assicurato alla sua controparte cinese, il generale Li Zuocheng del PLA, che gli Stati Uniti non avrebbero colpito, secondo il nuovo libro scritto dall’editore associato del Washington Post Bob Woodward e l’editore politico nazionale Robert Costa.

TENDENZA: GRANDE SVILUPPO! Sono stati catturati! 24 agenti criminali catturati su Dropbox di riempimento video con 1.900 voti in 3 giorni (VIDEO)

“Hai parlato con Bob Woodward o Robert Costa per il loro libro “Peril”? Blackburn chiese a Milley.

“Woodward sì, Costa, no” rispose Milley.

Milley ha ammesso di aver fatto trapelare informazioni a diversi giornalisti.

Quando gli è stato chiesto se fosse rappresentato accuratamente nei libri, Milley ha detto di non aver letto nessuno dei libri.

“Facciamoci leggere i libri e poi fateci sapere se siete accuratamente presentati e rappresentati”, ha detto Blackburn.

“Assolutamente. Felice di farlo”, ha risposto Milley.

Milley anche ha difeso la sua chiamata al PCC promettendo di avvertirli di un possibile attacco.
Perché questo ragazzo non è in prigione?

VIDEO:





Source link

Lascia un commento

Leggi anche