0 3 minuti 1 settimana

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici

Giovedì il primo ministro ungherese Viktor Orban, che ha difeso ferocemente i confini, la lingua e la cultura del suo paese, ha tenuto un discorso di 30 minuti a una folla di migliaia di ammiratori americani a Dallas alla Conferenza di azione politica conservatrice (CPAC).

Ha dipinto un’immagine dell’America e dell’Ungheria che affrontano due fronti in una lotta contro il liberalismo, i globalisti, i comunisti e le “fake news”.

“L’Occidente è in guerra con se stesso”, ha detto, aggiungendo: “I globalisti possono andare tutti all’inferno. Sono venuto in Texas.

Posso già vedere i titoli di domani: razzista europeo di estrema destra, uomo forte antisemita – il cavallo di Troia di Putin – tiene un discorso alla conferenza conservatrice”, ha detto, tra applausi e risate. “Non volevano che fossi qui e hanno fatto ogni sforzo per creare un cuneo tra di noi. Mi odiano e calunniano me e il mio paese come odiano te e ti calunniano”, ha continuato Orban.

Orban ha anche inveito contro l’immigrazione illegale, dicendo “Per fermare l’immigrazione illegale, abbiamo effettivamente costruito quel muro”, aggiungendo che il suo governo è stato in grado di “ridurre a zero l’immigrazione illegale”.

Poi, Orban ha discusso l’importanza della famiglia e rifiutando l’ideologia di genere, dicendo che dobbiamo “costruire un muro attorno ai nostri figli” per proteggerci dalle persone che li prendono di mira.

Per riassumere, la madre è una donna, il padre è un uomo e lascia in pace i nostri figli. Punto fermo, fine della discussione!

Ha poi detto che abbiamo bisogno di “meno drag queen e più Chuck Norris”, tra gli applausi.

“Questi due luoghi definiranno i due fronti nella battaglia che si combatte per la civiltà occidentale”, ha detto, aggiungendo “Oggi non ne abbiamo ancora nessuno. Abbiamo bisogno di entrambi. Hai due anni per prepararti.”






Source link

Lascia un commento

Leggi anche