0 6 minuti 3 giorni

Questo strano dispositivo protegge la tua auto dai ladri...

SCOPRI COME FATi Mappo!



Immagine: medico e partner australiano pro-jab soffrono di LESIONI DA VACCINO

(Natural News) Un importante medico in Australia che aveva promosso i vaccini contro il coronavirus di Wuhan (COVID-19) ha recentemente rivelato che lei e il suo partner hanno subito danni da vaccino.

La dottoressa Kerryn Phelps, ex presidente dell’Australian Medical Association (AMA), si è fatta avanti e ha raccontato la sua storia. Secondo lei, le gravi reazioni sono iniziate dopo che le è stata iniettata la prima dose del vaccino Pfizer mRNA COVID-19. Phelps ha aggiunto che anche sua moglie Jackie Stricker ha sofferto di lesioni da vaccino.

Sia Phelps che Stricker hanno avvertito sensazioni di bruciore lungo le gengive e il resto del viso pochi minuti dopo l’iniezione. L’ex presidente dell’AMA ha riportato febbre, mancanza di respiro, problemi cardiaci e cambiamenti nella sua pressione sanguigna. Stricker, nel frattempo, soffriva di intorpidimento alle estremità e stanchezza prolungata.

Le lesioni da vaccino di Phelps sono peggiorate dopo che le è stata iniettata la seconda dose di Pfizer nel 2021. Successivamente ha sviluppato la disautonomia, una condizione in cui il sistema nervoso autonomo (che è responsabile della funzione cardiaca, della funzione della vescica, della digestione e della pressione sanguigna) subisce gravi danni.

Il medico ha raggiunto il Amministrazione dei beni terapeutici (TGA) – La controparte australiana degli Stati Uniti Amministrazione alimentare e farmaceutica – per segnalare gli effetti collaterali, ma non ha ricevuto risposta. Phelps ha quindi contattato altri professionisti medici, che hanno affermato gli effetti collaterali che ha sperimentato. I suoi colleghi in campo medico hanno notato che anche i loro pazienti hanno mostrato reazioni simili.

Ironia della sorte, Phelps era in precedenza un fervente sostenitore dei vaccini COVID-19 per australiani giovani e meno giovani. È apparsa in più interviste e ha partecipato a panel, spingendo per lo stesso vaccino che alla fine ha ferito lei e il suo coniuge. Ora che si è fatta avanti con le sue ferite da vaccino, l’ex presidente dell’AMA sta cantando una melodia diversa.

Brighteon.TV

Phelps presenta una petizione a Canberra per sondare i pericoli dei vaccini COVID-19

Phelps, che ha prestato servizio per un breve periodo di sette mesi nella Camera dei rappresentanti federale australiana, ha anche criticato le autorità di regolamentazione che cercavano di distogliere l’attenzione del pubblico dalle reazioni avverse alla salute causate dal vaccino COVID-19.

Inoltre, ha accusato le autorità mediche del Land Down Under di aver lanciato minacce contro i medici che hanno osato parlare contro il programma di vaccinazione COVID-19. Queste stesse autorità, ha insistito, hanno anche fatto pressioni sui medici che si discostano dalla narrativa ufficiale.

“I regolatori della professione medica hanno censurato la discussione pubblica sugli eventi avversi a seguito dell’immunizzazione, con minacce ai medici di non rilasciare dichiarazioni pubbliche su qualsiasi cosa che ‘potrebbe minare il lancio del vaccino da parte del governo’ o rischiare la sospensione o la perdita della loro registrazione”. (Correlato: il medico australiano ferito dal vaccino COVID sbatte le autorità di regolamentazione per “censurare” la discussione pubblica, chiede ulteriori ricerche.)

A dicembre, Phelps ha esortato il Comitato permanente per la salute, l’assistenza agli anziani e lo sport della Camera dei rappresentanti australiana a condurre uno studio completo sui rischi posti dalle iniezioni di mRNA COVID-19, che le sono state iniettate.

Ha sottolineato in una presentazione all’inchiesta del comitato su COVID lungo e ripetute infezioni da COVID che alcuni eventi avversi potrebbero “causare malattie e disabilità a lungo termine”. Tuttavia, Phelps ha aggiunto che i dati su queste gravi reazioni erano limitati perché “l’attenzione si è concentrata sulla vaccinazione del maggior numero di persone il più rapidamente possibile con un nuovo vaccino per un nuovo coronavirus”.

L’ex presidente dell’AMA ha riconosciuto i rischi di infiammazione cardiaca legati ai vaccini Pfizer e Moderna, ma ha affermato che i dati su questi rimangono scarsi “in parte a causa della scarsa segnalazione e del mancato riconoscimento”.

“Anche allora, c’è stata un’idea sbagliata che la miocardite sia ‘lieve’, ‘transitoria’ e ‘principalmente nei giovani maschi’ quando ci sono molti casi in cui la miocardite è manifestamente non lieve, non transitoria e non limitata ai giovani maschi demografici”.

Secondo Phelps, “non ci possono essere progressi nello sviluppo di protocolli per la diagnosi e il trattamento” fino a quando Canberra non riconosce e riconosce la sindrome post-vaccinale, ovvero il danno da vaccino.

“Le persone che subiscono lesioni da vaccino COVID possono presentare una serie di sintomi e i risultati dei test medici standard spesso tornano normali. E come i pazienti con “COVID lungo”, anche loro chiedono aiuto alla professione medica e ai sistemi sanitari pubblici”.

Guarda questo video su un uomo a Sydney, in Australia, che è morto poco dopo essere stato iniettato con il vaccino COVID-19.

Questo video è dal canale ZGoldenReport su Brighteon.com.

Altre storie correlate:

Karma? La migliore dottoressa australiana che ha promosso in modo aggressivo i vaccini covid rompe il silenzio, ammette che lei e il suo partner sono stati entrambi feriti dai colpi.

L’Australia ora ammette che i vaccini covid stanno danneggiando le persone, offre fino a $ 600.000 di risarcimento per i feriti gravi.

Il Queensland, in Australia, sta ricevendo così tante segnalazioni di lesioni da vaccino che Queensland Health ha annunciato di non poter tenere il passo.

Il senatore australiano parla delle lesioni da vaccino, afferma che forzare un secondo colpo è “disumano”.

Le persone vaccinate muoiono a “un ritmo incredibilmente alto” nell’Australia iper-vaccinata.

Le fonti includono:

NaturalHealth365.com

TheGatewayPundit.com

Brighteon.com



Source link

Lascia un commento

Leggi anche