0 3 minuti 4 giorni

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


I funzionari sanitari statunitensi hanno chiesto nuovi sforzi di prevenzione e trattamento poiché il numero di casi di malattie sessualmente trasmissibili, tra cui la gonorrea e la sifilide, è salito alle stelle negli ultimi anni.

Parlando a una conferenza medica all’inizio di questa settimana, il dottor Leandro Mena del Center for Disease Control and Prevention (CDC) degli Stati Uniti ha dichiarato che era “imperativo” a cui lavorano gli Stati Uniti “ricostruire, innovare ed espandere” Prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili. Ciò arriva quando il tasso di infezioni da sifilide lo scorso anno ha raggiunto il massimo degli ultimi 20 anni e il numero di nuove infezioni è aumentato del 26%, battendo un record stabilito nel 1948.

Il capo della National Coalition of STD Directors, David Harvey, il cui gruppo sta spingendo una proposta per almeno 500 milioni di dollari in finanziamenti federali da destinare alle cliniche per malattie sessualmente trasmissibili, ha descritto la situazione come “fuori controllo.”

I funzionari sanitari stanno suggerendo una serie di possibili soluzioni al problema, come, ad esempio, promuovere l’uso del preservativo e sviluppare kit di test a domicilio per alcune malattie sessualmente trasmissibili che renderebbero più facile per le persone apprendere se sono infette e quindi prevenire ulteriore diffusione delle malattie.

La sifilide è stata individuata come una delle più pericolose tra le malattie sessualmente trasmissibili che hanno visto un recente picco di infezioni. Sebbene questa malattia batterica emerga generalmente come piaghe genitali, se non trattata può portare a conseguenze e sintomi più gravi e persino alla morte.

Si credeva che la malattia fosse stata quasi eliminata diversi decenni fa. Nel 1998 negli Stati Uniti sono stati segnalati meno di 7.000 casi di sifilide. Tuttavia, nel 2002 i casi avevano iniziato ad aumentare, principalmente tra gli uomini gay e bisessuali. Entro il 2020, i casi annuali avevano raggiunto quasi 41.700 e l’anno successivo erano aumentati a oltre 52.000.

Il CDC ha sottolineato che i tassi di infezione sono più alti tra gli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini e tra neri, ispanici e nativi americani. Anche il tasso per le donne, generalmente ritenuto inferiore a quello degli uomini, è aumentato notevolmente, di circa il 50% lo scorso anno.

Mena insiste sul fatto che è importante ridurre lo stigma associato alle malattie sessualmente trasmissibili, ampliare i servizi di screening e trattamento e sostenere lo sviluppo e l’accessibilità dei test a domicilio. “Immagino un giorno in cui sottoporsi al test (per malattie sessualmente trasmissibili) può essere semplice e conveniente come fare un test di gravidanza a casa”, ha detto.

Alex Jones ha esposto come il Le iniezioni di COVID causeranno sintomi simili alla poliomielite più di un anno fa.



Source link

Lascia un commento

Leggi anche