0 6 minuti 4 giorni



Immagine: OFFING THE POVOR: un uomo canadese che affronta i senzatetto fa domanda per la morte assistita dal punto di vista medico

(Natural News) Un uomo canadese ha chiesto di essere legalmente soppresso perché considerava la morte un’opzione migliore rispetto all’essere un senzatetto.

Amir Farsoud, 54 anni, ha chiesto la drastica misura dopo che la pensione in cui vive è stata messa sul mercato. Farsoud vive con un dolore alla schiena estenuante e incurabile, che gli ha permesso di qualificarsi per il controverso programma canadese di assistenza medica in caso di morte (MAiD). (Correlato: le persone con disabilità si oppongono alla proposta di espansione della legge sull’eutanasia da parte del Canada.)

Ma non è stato il suo mal di schiena a far candidare Farsoud, ma piuttosto la possibilità di essere senzatetto dopo che i servizi sociali canadesi non sono riusciti a dargli sostegno.

Lo sconosciuto salva la vita di Farsoud

Farsoud ha già acquisito una delle due firme mediche necessarie per essere accettato nel programma MAiD, ma alla fine ha cambiato idea quando una pagina GoFundMe creata a suo nome da uno sconosciuto ha raccolto oltre $ 60.000, il che è sufficiente per procurargli una nuova casa.

“Non voglio morire, ma non voglio essere un senzatetto più di quanto non voglia morire. Non è la mia prima scelta”, ha detto Farsoud in un’intervista a Notizie della città.

Farsoud vive dei servizi sociali, ma l’indennità è così scarsa che gli rimangono solo 7 dollari al giorno per il cibo e quasi nulla per pagare l’affitto.

Quando la pensione che condivide con altre due persone è stata messa in vendita, ha deciso di fare domanda per MAiD.

Con il suo mal di schiena cronico, Farsoud ha detto che sarebbe comunque morto per strada. Quindi ha pensato che avrebbe potuto anche porre fine alla sua vita in modo semplice. “Lo so, nelle mie attuali condizioni di salute, non sopravviverei comunque. Non sarebbe affatto dignitoso aspettare, quindi se queste diventano le mie due opzioni, è praticamente un gioco da ragazzi “, ha detto Farsoud.

Brighteon.TV

Il mal di schiena di Farsoud è iniziato dopo che un incidente molti anni fa lo ha reso incapace di vivere una vita normale. “Non faccio altro che gestire il dolore”, ha detto.

Ma si è affrettato a notare che, nonostante il suo dolore, non sarebbe vicino a prendere in considerazione l’eutanasia se avesse un posto economico e affidabile in cui vivere.

“Sarebbe sul mio radar perché le mie condizioni fisiche non faranno che peggiorare. A quel punto, probabilmente mi sarei avvalso dell’opzione, ma presumibilmente ci sarebbero voluti anni lungo la strada “, ha detto Farsoud.

MAiD è stato reso legale in Canada nel 2016 con l’obiettivo di offrire un’opzione per le persone la cui morte è inevitabile e prevista. All’inizio di quest’anno, è stato esteso per includere le persone che vivono con disabilità o dolore indebolimento, anche se le loro vite non sono immediatamente a rischio.

La mancanza di sostegno da parte del governo spinge persone come Farsoud a prendere in considerazione il suicidio

Prima di essere salvato, Farsoud ha detto che aveva paura di morire. “Chi non lo è? Si lo sono. Chi non lo sarebbe?” Farsoud ha detto Notizie della città.

Ha osservato che è “orribile” e “arretrato” che persone come lui debbano considerare il suicidio perché i loro servizi sociali non possono sostenerli.

“Penso che in un paese come il nostro la gente non dovrebbe avere fame e non dovrebbe preoccuparsi se c’è un tetto sopra la testa. Penso che in realtà abbiamo i mezzi per non essere un problema e il fatto che stiamo scegliendo di non aiutare i membri più vulnerabili della società è tragico”, ha detto Farsoud.

Dopo che la storia di Farsoud ha fatto notizia, una donna anonima di nome Effy ha organizzato un GoFundMe per lui. I $ 60.000 raccolti erano sufficienti per Farsoud per avere un posto in cui vivere e cambiare idea sulla fine della sua vita.

“Sono una persona diversa. La prima volta che abbiamo parlato, non avevo altro che oscurità, miseria, stress e disperazione. Ora ho tutto l’opposto di quelle cose “, ha detto Farsoud.

Nel frattempo, Il Canada ha introdotto un disegno di legge che consentirà ai malati di mente di avere la morte o l’eutanasia assistita dal punto di vista medico. A partire dal 17 marzo 2023, la legge canadese MAiD consentirà alle persone la cui unica condizione medica di base è una malattia mentale di avere diritto alla morte assistita.

Guarda il video qui sotto per saperne di più sulle leggi canadesi sull’eutanasia.

Questo video è tratto dal canale Short Fat Otaku in poi Brighteon.com.

Altre storie correlate:

Uccidere gli indifesi: il Canada ha deciso di legalizzare l’eutanasia per i malati di mente.

Semplicemente MALE: il Canada prevede di legalizzare l’eutanasia dei NEONATI.

Il gruppo di hospice canadesi spinge per normalizzare l’eutanasia dei bambini che “soffrono”, molti a causa di lesioni da vaccino.

Le compagnie di assicurazione sanitaria ora spingono EUTANASIA per evitare di pagare i costi di copertura delle cure mediche a medici e ospedali.

Il Canada è a favore della morte: il “leader mondiale nell’eutanasia” sta ora prendendo in considerazione il suicidio medicalmente assistito di bambini SENZA il consenso dei genitori.

Le fonti includono:

DailyMail.co.uk

The-Star.co.ke

Brighteon.com



Source link

Lascia un commento

Leggi anche