0 6 minuti 2 settimane



Immagine: mossa non intelligente: lo stato australiano del Queensland sta ora razionando l'elettricità utilizzando contatori intelligenti

(Natural News) Lo stato del Queensland in Australia sta razionando l’elettricità per mezzo di contatori intelligenti, avvicinandosi a un futuro distopico di tutto ciò che viene razionato.

Secondo il governo dello stato del Queensland, i contatori intelligenti “registrano il consumo di elettricità in genere a intervalli di 5 o 30 minuti”. I dati registrati vengono quindi inviati alle società elettriche utilizzando “comunicazioni wireless del settore energetico” per determinare la quantità di energia utilizzata da una determinata famiglia.

Il governo statale ha pubblicizzato i presunti vantaggi di questi lettori intelligenti, tra cui “informazioni accurate e aggiornate sui modelli di utilizzo attraverso piattaforme online di rivenditori di elettricità e app mobili” e “servizi più veloci” come richieste di fatturazione o trasferimenti di account.

“Le modifiche alla misurazione dell’elettricità sono entrate in vigore in tutto il mercato elettrico nazionale il 1 ° dicembre 2017”, ha affermato. Fatta eccezione per alcune aree off-grid nel Queensland regionale, la maggior parte dello stato nord-orientale è stata inclusa nel passaggio ai contatori intelligenti.

Il governo del Queensland ha anche menzionato possibili opzioni per rifiutare l’installazione di un contatore intelligente, insieme alle comunicazioni remote che inviano dati sul consumo di energia.

Tuttavia, questo non è andato molto bene per la senatrice Pauline Hanson, che guida il partito One Nation al senato federale. Ha anche rappresentato il Queensland come senatrice a Canberra.

Secondo Hanson, le riserve energetiche leader a livello mondiale dell’Australia avrebbero dovuto creare un’eredità di energia abbondante ed economica per le case e le imprese australiane, senza la necessità di contatori intelligenti e razionamento energetico. Ha avvertito, tuttavia, che il governo statale si stava dirigendo verso un sistema del terzo mondo basato sul razionamento dell’elettricità. (Correlato: COLLASSO ENERGETICO: il governo australiano chiede ai residenti di spegnere le luci per evitare blackout.)

Brighteon.TV

Il senatore federale ha affermato che in base allo schema, solo le famiglie più ricche avrebbero accesso all’elettricità 24 ore su 24. Ha anche aggiunto che l’alimentazione potrebbe essere negata alle famiglie per penalizzarle o per ridurre le loro emissioni di carbonio.

Hanson trovò un alleato nella persona del pastore Dean Dwyer, presidente della chiesa battista di Eiser Street a Toowoomba. Ha avvertito in un pezzo del 20 novembre pubblicato in Messaggeri quotidiani: “L’Australia è fermamente sulla strada verso un futuro distopico – con le famiglie che hanno l’accesso all’elettricità tolto dalle loro mani e monitorato, controllato e limitato dai governi”.

Il grande governo può armare il razionamento energetico contro gli australiani

Dwyer ha avvertito che “l’ampio numero di contatori di energia telecomandati … offre ai rivenditori e ai governi la possibilità di monitorare da vicino e controllare completamente l’utilizzo dell’energia. È solo una questione di tempo prima che i rivenditori di energia inizino a utilizzare questi contatori remoti per interrompere l’alimentazione per razionare le forniture domestiche in calo, introdurre tariffe “economiche” che limitano l’uso di energia a ore limitate ogni giorno e introdurre piani energetici prepagati simili a quelli implementati nei paesi africani in via di sviluppo con forniture di elettricità limitate”.

“Con i governi che hanno il controllo completo della tua connessione elettrica, cosa impedirebbe loro di spegnerti in modo punitivo se non potessi pagare una multa in tempo? Cosa impedirebbe loro di imporre budget di carbonio limitati a individui o famiglie e di spegnerti quando hai emesso la tua assegnazione annuale? Cosa impedirebbe loro di subordinare tariffe elettriche più generose all’acquisto di un costoso veicolo elettrico o all’utilizzo dei mezzi pubblici?

Secondo il pastore, migliaia di famiglie a basso reddito nelle aree regionali di tutto il Land Down Under utilizzano “carte elettriche” prepagate o tariffe “economiche” in cui il rivenditore fornisce energia solo per poche ore al giorno. Questo razionamento viene attuato tramite i contatori intelligenti, che possono essere accesi o spenti senza visitare i locali in cui sono installati.

“Non si fermerà nemmeno a metri remoti sulle case”, ha aggiunto Dwyer. “Andranno anche in tutti i nostri grandi elettrodomestici. Sono già nei condizionatori d’aria, con governi e rivenditori in grado di spegnerli [on] un capriccio.”

“Abbiamo visto tutti i poteri straordinari e il controllo che i governi australiani sono stati in grado di esercitare durante la pandemia e quanto fossero riluttanti a rinunciarvi, con alcuni di quei poteri draconiani ora permanentemente sanciti dalla legge. Non è troppo difficile immaginarli dichiarare un’emergenza energetica nazionale – che loro stessi hanno in gran parte creato in primo luogo – e imporre questo incubo distopico di coercizione e controllo sui consumatori di energia australiani”.

Guarda questo video che spiega come i contatori intelligenti sorvegliano le famiglie.

Questo video è tratto dal canale High Hopes in poi Brighteon.com.

Altre storie correlate:

I contatori intelligenti possono essere “intelligenti”, ma stanno rendendo il mondo STUPIDO.

I contatori intelligenti spiano davvero il tuo utilizzo degli elettrodomestici, ammette l’industria.

I contatori intelligenti ci cuociono con migliaia di impulsi a microonde ogni giorno, mentre raccolgono le nostre informazioni private per l’azienda elettrica.

Le fonti includono:

HarbingersDaily.com

QLD.gov.au

Brighteon.com



Source link

Lascia un commento

Leggi anche