0 5 minuti 1 giorno

Questo strano dispositivo protegge la tua auto dai ladri...

SCOPRI COME FATi Mappo!



Immagine: lo scienziato del MIT avverte che il glifosato è la sostanza chimica più distruttiva del nostro ambiente

(Natural News) Quando dai un’occhiata onesta intorno a te – ai cibi che mangi, ai prodotti per l’igiene che usi e persino agli oggetti che hai in casa – troverai una quantità sorprendente di sostanze chimiche tossiche. Anche coloro che si sforzano di utilizzare prodotti puliti, ove possibile, spesso ammettono che, per quanto ci sforziamo, non riusciamo proprio a evitare ogni potenziale tossina nella nostra vita quotidiana. Tuttavia, se ce n’è uno che più persone dovrebbero cercare attivamente di evitare, è il glifosato. Non c’è dubbio che questa sostanza chimica cancerogena sia una cattiva notizia, ma la parte peggiore è il fatto che ci stiamo essenzialmente annegando.

La scienziata del MIT Stephanie Seneff, PhD, ha a lungo messo in guardia sui pericoli del glifosato, che è attualmente l’erbicida più utilizzato al mondo. Può essere trovato praticamente ovunque, dal nostro approvvigionamento alimentare ai nostri corsi d’acqua e alla vita animale. È stato abitualmente utilizzato per l’irrorazione aerea sotto forma di Roundup della Monsanto, che gli ha permesso di farsi strada ovunque.

Il dottor Seneff, che ha trascorso più di quattro decenni come ricercatore e ha pubblicato più di 200 articoli scientifici sottoposti a revisione paritaria, ha avvertito che “il glifosato è molto più tossico di quanto siamo stati indotti a credere. Non ci sono state ricerche sufficienti e siamo diventati molto compiacenti nel lasciare che la popolazione sia la cavia.

La sua pervasività significa che è in molti posti dove potresti non aspettarti di trovarlo. Ad esempio, il dottor Seneff cita il fatto che i bambini malati vengono nutriti attraverso tubi contaminati da questa sostanza chimica cancerogena negli ospedali.

Brighteon.TV

“Trovo sorprendente che neonati e bambini malati di cancro ricevano sostanze nutritive attraverso tubi di alimentazione contaminati con glifosato. Dovrebbe essere ovvio per i professionisti medici che è essenziale garantire che il minor numero possibile di sostanze chimiche tossiche sia presente nella nutrizione enterale fornita a bambini gravemente malati. Questo è un sistema di consegna diretta del glifosato al sangue e ai tessuti”, ha ammonito, aggiungendo che in questi casi dovrebbero essere utilizzate fonti organiche certificate.

Perché il glifosato è così pericoloso?

Dopo anni di studio dell’aumento delle malattie croniche nella società moderna, il Dr. Seneff ha trovato una correlazione diretta tra il crescente uso del glifosato e il crescente numero di malati. Un problema particolare è il modo in cui il glifosato blocca la capacità del nostro corpo di assorbire i nutrienti dagli alimenti che mangiamo. Ciò significa che anche coloro che si sforzano di mangiare la quantità raccomandata di frutta e verdura potrebbero non ottenere da esse il valore nutritivo che si aspettano se non scelgono varietà biologiche perché gli erbicidi con cui vengono spruzzati questi alimenti ne bloccano l’assorbimento.

Ha anche attirato l’attenzione sul legame tra glifosato e autismo, sottolineando che quando l’aumento dell’autismo nel corso degli anni viene tracciato su una curva, corrisponde perfettamente all’aumento dell’uso del glifosato nel tempo. Dice che questo e altri effetti della tossina sono dovuti al suo impatto sui microbi intestinali. Questo spiega anche il suo ruolo nell’aumento delle allergie. Ad esempio, il microbo intestinale critico noto come Lactobacillus che ci consente di digerire il latte dipende dal manganese, che il glifosato può chelare e rendere non disponibile. Questo può far ammalare alcune persone quando consumano latte, ed è un problema particolarmente grave nei neonati.

In breve, il glifosato uccide i batteri importanti nel nostro microbioma intestinale che sono necessari per produrre neurotrasmettitori, proteine ​​e altri elementi essenziali, consentendo ai batteri patogeni di crescere senza controllo e farci ammalare. C’è anche il fatto che è un noto cancerogeno ed è stato oggetto di numerose azioni legali di successo intentate da individui che hanno sviluppato il cancro in seguito all’esposizione alla sostanza chimica.

Sebbene il glifosato sia pervasivo nel nostro ambiente e non possiamo evitarlo del tutto, possiamo certamente ridurre la nostra esposizione mangiando cibi integrali biologici certificati ed evitando le aree in cui il glifosato viene spruzzato sui raccolti e consumando alimenti trasformati. Mangiare cibi fermentati può aiutare e le persone possono chiedere agli stabilimenti nelle loro comunità locali con vegetazione – come parchi cittadini, mazze da golf e distretti scolastici – di smettere di usare Roundup e altre tossine.

Le fonti per questo articolo includono:

NaturalHealth365.com

TheEpochTimes.com



Source link

Lascia un commento

Leggi anche