0 5 minuti 1 settimana

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE



Immagine: l'iniziativa sul cancro lanciata da Biden ha speso milioni per gli stipendi, niente per la ricerca

(Natural News) L’intero regime di Biden è poco più di un’operazione di patrocinio democratica scritta in grande, come dimostra il fatto che l’amministrazione di Dementia Joe è composta in gran parte da ricostruiti democratici di precedenti amministrazioni.

Ciò non dovrebbe sorprendere nessuno, dato che lo stesso Joe Biden non è altro che un ingranaggio della macchina di sinistra.

Come riportato dal Posta di New Yorkun’iniziativa sul cancro lanciata da Biden nel 2017 ha speso milioni di dollari, ma per gli stipendi di hacker e agenti e nessuno per la ricerca sul cancro effettiva.

La Biden Cancer Initiative, che ha fondato con sua moglie, Jill Biden, ha cercato di “sviluppare e guidare l’implementazione di soluzioni per accelerare i progressi nella prevenzione, individuazione, diagnosi, ricerca e cura del cancro e per ridurre le disparità nei risultati del cancro”, una dichiarazione di intenti depositato presso l’Agenzia delle Entrate ha detto. Tuttavia, l’iniziativa non ha distribuito alcuna sovvenzione durante i suoi primi due anni, mentre ha speso milioni per gli stipendi degli ex aiutanti di Washington, DC che sono stati assunti.

Il Post aggiunge:

L’ente di beneficenza ha ricevuto $ 4.809.619 in contributi negli anni fiscali 2017 e 2018 e ha speso $ 3.070.301 in buste paga in quei due anni. Il presidente del gruppo, Gregory Simon, ha incassato $ 429.850 nell’anno fiscale 2018 (dal 1 luglio 2018 al 30 giugno 2019), secondo le più recenti dichiarazioni fiscali federali dell’ente di beneficenza.

Simon, un ex dirigente Pfizer e lobbista sanitario di lunga data che ha guidato la task force sul cancro della Casa Bianca nell’amministrazione del presidente Barack Obama, ha visto il suo stipendio quasi raddoppiare rispetto ai $ 224.539 guadagnati nell’anno fiscale 2017, secondo le dichiarazioni fiscali.

Brighteon.TV

Danielle Carnival, ex capo di gabinetto dell’iniziativa contro il cancro di Obama, la Cancer Moonshot Task Force, ha portato a casa 258.207 dollari nel 2018.

Secondo le dichiarazioni fiscali, l’ente di beneficenza ha anche speso più di $ 56.000 in conferenze e quasi $ 59.400 in viaggi durante quell’anno. L’anno successivo, le spese di viaggio sono aumentate a oltre $ 97.000 mentre le spese per le conferenze sono salite a quasi $ 743.000, ha affermato The Post.

Per quanto riguarda le sovvenzioni concesse, i registri delle tasse mostrano zero dollari.

“Simon aveva detto che lo scopo principale dell’organizzazione non era concedere sovvenzioni e che il suo obiettivo era trovare modi per accelerare il trattamento per tutti, indipendentemente dal loro background economico o culturale”, ha riferito The Post.

Quando Biden era ancora vicepresidente, ha diretto la Cancer Moonshot Task Force dopo che suo figlio, Beau, è morto per un tumore al cervello nel 2015. Dopo aver iniziato la sua candidatura alla presidenza, lui e Jill Biden si sono allontanati dall'”iniziativa”, che è tecnicamente ancora in funzione anche se il treno dei soldi si è prosciugato, secondo Simon.

“Abbiamo cercato di superare, ma è diventato sempre più difficile ottenere la trazione di cui avevamo bisogno per completare la nostra missione”, ha detto L’Associated Press nel luglio 2019, secondo The Post.

Lo scandalo, però, non è finito qui.

La Casa Bianca ha annunciato a febbraio che l’attuale presidente Biden ha rilanciato il Cancer Moonshot “per porre fine al cancro come lo conosciamo”.

“A causa dei recenti progressi nella terapia del cancro, nella diagnostica e nell’assistenza guidata dal paziente, così come i progressi scientifici e le lezioni sulla salute pubblica della pandemia di COVID-19, è ora possibile fissare obiettivi ambiziosi: ridurre il tasso di mortalità per cancro di almeno il 50 per cento nei prossimi 25 anni e migliorare l’esperienza delle persone e delle loro famiglie che convivono e sopravvivono al cancro e, facendo questo e altro, ponete fine al cancro come lo conosciamo oggi”, afferma il comunicato stampa, che afferma anche che il rilancio stava “costruendo” su “un quarto di secolo di sostegno bipartisan”.

“Alla Casa Bianca, l’allora vicepresidente Biden ha riunito una task force e ha sfidato i settori pubblico e privato a unirsi per compiere progressi. Aziende, gruppi di pazienti, università e fondazioni hanno collaborato per stringere nuove partnership e lanciare nuovi programmi”, ha proseguito.

Tutto ciò che la Biden Cancer Initiative si è davvero rivelata essere un programma di patrocinio fittizio per agenti e addetti ai lavori democratici. Non aveva nulla a che fare con la “ricerca sul cancro”, il che ti fa chiedere di cosa tratta veramente il rilancio.

Le fonti includono:

NYPost.com

WhiteHouse.gov



Source link

Lascia un commento

Leggi anche