0 6 minuti 2 giorni


LINEA SUPERIORE

In questa intervista con Peter Mcilvenna di Hearts of Oak, l’ex gestore del fondo BlackRock, Edward Dowd, afferma che la Federal Reserve sta tentando di “gonfiare… via” il debito sovrano americano di oltre 31 trilioni di dollari e che “i corpi vaccinati dal COVID si stanno accumulando”. Dowd dice anche che l’euro come valuta è “finito” e che la “stagflazione” sta ora colpendo l’economia statunitense.


Pochi esperti finanziari con credenziali impeccabili sono stati così concisi e incisivi come Edward Dowd riguardo alla dissezione di come il COVID-19 è stato utilizzato come copertura per il più grande furto monetario nella storia del mondo. In una nuova intervista con Pietro Mcilvenna di Cuori di Quercia Dowd, che è stato quasi perfettamente corretto con le sue previsioni di eventi su scala macro come la nostra attuale recessione e il fallimento sempre più evidente della Cina per superare il suo problema demografico, afferma COVID vaccinated “i corpi si stanno accumulando” e che la Federal Reserve sta tentando di farlo “gonfia… via” il debito di oltre 30 trilioni di dollari del governo degli Stati Uniti. Dowd dice anche che l’euro lo è “fatto.”

Come nelle sue precedenti interviste, Dowd evidenzia in questa intervista con Mcilvenna (immediatamente sopra) come ha funzionato il sistema monetario basato sul debito negli Stati Uniti dall’istituzione del il Riserva federale nel 1913. In sostanza, Dowd osserva che il sistema finanziario basato sul debito è intrinsecamente fraudolento, perché, quando le banche prestano denaro, surriscaldano alcuni settori dell’industria una volta che il denaro preso in prestito a buon mercato diventa troppo facile da ottenere. Dowd osserva che la cosiddetta “bolla delle dot-com”, ad esempio, è stata uno di questi casi di surriscaldamento. (In effetti lo era preceduto da tassi di interesse Fed ai minimi storici.) La bolla immobiliare dei mutui subprime che si è conclusa nel 2008, allo stesso modo, è stata dovuta alla Fed “portare via la ciotola del punch.”

Dowd rileva un fatto importante riguardo a quell’ultima bolla di cui pochi si rendono conto: il debito creato dalla bolla immobiliare del 2008 non è scomparso; al contrario, è entrato nel bilancio della Federal Reserve. Di conseguenza, Dowd dice che il governo degli Stati Uniti “in un certo senso ha preso il controllo di Wall Street”. Lo nota “Nessun banchiere è andato in prigione” e “Da allora c’è stata questa relazione intima tra governo e banche”.

Avanti veloce al 2020 quando Dowd dice che c’era un “Shock per il sistema” che il (enormemente dannoso e assolutamente inefficace) Blocchi COVID causati. Quello shock “è stato creato dall’uomo e poi rapidamente disfatto” Dowd lo dice a Mcilvenna, aggiungendolo i $ 2,2 trilioni che sono stati poi introdotti nel sistema dal CARES Act ha spinto il mercato azionario a “altezze folli e assurde fino alla fine del 2021”.

Dopo che la Federal Reserve ha lanciato il punch bowl, che è arrivato giusto in tempo per salvare dal collasso il mercato dei riacquisti da $ 2-4 trilioni o “repo” (leggi di più a riguardo tramite il post incorporato immediatamente sopra)—“l’inflazione ha iniziato ad alzare la sua brutta testa” a causa sia dei troppi soldi nel sistema che della cattiva politica del governo. Ora, Dowd dice della Fed “portato via la ciotola del punch” mentre ci dirigiamo verso una recessione, che “non è mai successo prima.”

Il risultato della rimozione del denaro facile da parte della Fed (cioè l’aumento dei tassi di interesse) significa, secondo Dowd, che gli americani soffriranno gravemente della cosiddetta “stagflazione”; il che significa che le persone normali vedranno diminuire il valore dei loro beni, mentre i prezzi di cose come il gas e il cibo aumenteranno, creando una tempesta perfetta di sfondamento dei conti bancari che guarterà l’economia del paese in gran parte basata sui consumi.

Questo “disastro di proporzioni epiche” significa il “il sistema è alla fine”, dice Dowd. O quantomeno “incombente”. Tuttavia, l’ex gestore del fondo BlackRock fa notare che la Federal Reserve sta ancora tentando di utilizzare questa inflazione per “gonfiare… via” l’impensabile debito del governo degli Stati Uniti. Questo “sa di intenzionalità”, dice Dowd, e sarà giocato come un gioco; l’obiettivo: gonfiare il debito senza provocando rivolte a causa dell’aumento dei costi di beni e servizi di uso quotidiano. (Ascolta Dowd su quell’argomento di più tramite il post incorporato immediatamente sopra.)

Sul tema delle iniezioni di COVID enormemente pericolose, dice Dowd “sono così insicuri che i corpi si accumulano dappertutto.” Dowd è persino arrivato al punto di scrivere un libro sull’argomento: “Causa sconosciuta”: l’epidemia di morti improvvise nel 2021 e nel 2022.

A questo punto, Dowd afferma che la domanda principale che dovrebbe essere posta riguardo all’economia mondiale è questa: “Avremo un’implosione controllata o un’implosione veloce?” E anche se non è sicuro di quale futuro ci aspetta, quello di cui è sicuro è questo “il contratto sociale è stato rotto”. Significa che, inevitabilmente, le persone o non saranno in grado di guadagnarsi da vivere (non saranno pagate affatto), o l’inflazione crescerà a livelli così mostruosi che gli stipendi delle persone non varranno abbastanza per comprare qualcosa. Dowd aggiunge “Di nuovo, è molto casuale… questo [COVID] vaccino [is] tanto mortale quanto è e invalidante quanto è. C’è anche tutto il fenomeno dell’infertilità essere causato dai vaccini, che Dowd non menziona, ma è ovvio, profondo e spiegato in modo più dettagliato tramite il post incorporato immediatamente sopra.


Immagine caratteristica: Hearts of Oak tramite Right2Freedom

(Visitato 11 volte, 11 visite oggi)





Source link

Lascia un commento

Leggi anche