0 4 minuti 2 settimane

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici

TL’esercito americano ha condotto esercitazioni lo scorso fine settimana per simulare attacchi missilistici ipersonici in tre grandi città.

Secondo Tempi militari, centinaia di militari e operatori di emergenza locali, statali e federali hanno preso parte all’esercitazione, che ipotizzava attacchi missilistici a New York, Chicago e Filadelfia.

La simulazione prevedeva una risposta a un attacco missilistico che “ha fatto crollare le strutture del Lincoln Financial Field” a Filadelfia “e ha fatto deragliare un treno allo scalo ferroviario CSX, innescando una perdita di cloro che si sta diffondendo rapidamente”.

Lo scenario dell’esercitazione, che il Pentagono chiamate “Il giorno peggiore d’America”, includeva “contaminanti sconosciuti” diffusi nelle città metropolitane in seguito agli attacchi.

I membri della Guardia nazionale dell’esercito del Michigan e le altre persone coinvolte erano equipaggiati con dispositivi di “rilevamento e decontaminazione nucleare, biologica, chimica e radiologica”.

Circa 150 persone che hanno preso parte all’evento hanno ricevuto ferite finte e mostrato sintomi falsi dall’attacco simulato in modo che i soccorritori potessero esercitarsi con le loro tecniche e tattiche.

(Capitano Joe Legros/Esercito)

Come Tempi militari riferito, “lo scenario potrebbe sembrare troppo reale per il comfort”, per le “migliaia di Filadelfia che hanno visto elicotteri militari volare bassi attraverso la città e moto d’acqua che sfrecciavano lungo il fiume Delaware”.

“Questa è un’opportunità per allenarsi in prima persona con alcuni dei migliori soccorritori del mondo che lo fanno giorno dopo giorno”, ha affermato il colonnello della guardia nazionale dell’esercito Chris McKinney, capo di stato maggiore della TF 46.

All’evento hanno partecipato le Guardie di Stato di Alabama, California, New York, Indiana, Louisiana, Montana, New Jersey, Pennsylvania e Tennessee.

Sono stati coinvolti anche l’esercito nordamericano, la riserva dell’esercito e la guardia costiera.

I membri della Guardia hanno risposto alle “zone di attacco” e simulato il rilevamento chimico, biologico, radiologico e nucleare (CBRN) testando i materiali e le vittime dei giocatori di ruolo.

Le metropolitane cittadine sono state utilizzate per testare gli apparati di comunicazione sotterranei e per simulare uno sforzo di ricerca e salvataggio, mentre altri hanno preparato zone di atterraggio e organizzato l’evacuazione delle vittime.

Gruppi di civili hanno lavorato a fianco dei soldati della Guardia dopo la risposta iniziale, operando siti di decontaminazione di massa.

Altri che hanno preso parte all’esercitazione “hanno lavorato su finte macerie per salvare i giocatori di ruolo intrappolati come farebbero nei grandi edifici crollati da un simile attacco missilistico”.

La simulazione ha avuto luogo pochi giorni prima del controverso viaggio a Taiwan della presidente della Camera dei Democratici Nancy Pelosi (California).

Prima della visita, la Cina ha rilasciato filmati di un test missilistico ipersonico, che molti hanno visto come un messaggio alla deputata.

Un giorno prima del suo arrivo, la Cina ha pubblicato un altro video militare.

Il tempo ci dirà come reagirà la Cina alla visita di Pelosi, ma le tensioni globali sono certamente alte.






Source link

Lascia un commento

Leggi anche