0 5 minuti 2 mesi

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


La presidente della Camera Nancy Pelosi ha lasciato Taiwan dopo una visita breve ma diplomaticamente acida le cui ripercussioni potrebbero essere avvertite negli anni a venire.

Verso la fine del suo discorso al fianco del presidente taiwanese Tsai Ing-wen, il cervello di Pelosi ha subito uno dei problemi software sempre più comuni, facendola balbettare in modo inarticolato.

Ecco una trascrizione di ciò che ha detto il cervello di Nancy Pelosi:

“Nei nostri primi giorni, quando il nostro paese è stato fondato, Benjamin Franklin, il nostro presidente, ha detto libertà e democrazia. Libertà e democrazia sono una cosa, la sicurezza un’altra. Se non abbiamo entrambi, non possiamo averli nemmeno”.

Naturalmente, Benjamin Franklin non era né un presidente degli Stati Uniti né una “presidenza”, e la citazione che il cervello dimenante di Nancy cercava era: “Coloro che rinuncerebbero alle libertà essenziali per acquistare un po’ di sicurezza temporanea non meritano né libertà né”. .” Non è difficile per qualcuno con una materia grigia funzionante da ricordare o articolare.

Questo è in linea con le altre famose disfunzioni neurali dell’oratore, come il suo “Bernie ama ascoltare“-divagazioni dell’anno scorso o il suo bizzarro”Buon giorno, domenica mattina“-Ripartito nel bel mezzo di un’intervista di qualche anno fa, e ricorda un’osservazione casuale farmacia a Washington nel 2017per aver scritto prescrizioni per il trattamento dell’Alzheimer ad alcuni potenti decisori a Capitol Hill.

Niente di tutto questo sarebbe un problema se fosse una vecchietta che vive in una casa di riposo in Florida. Ma non è così; stiamo parlando di uno dei più potenti eletti del governo più potente del mondo, terzo in linea con il Presidente dopo il Vicepresidente.

Ancora più importante, questo è qualcuno che ha appena preso parte a una visita incendiaria a Taiwan che ha intensificato pericolose tensioni tra le principali potenze mondiali della Guerra Fredda e potrebbe potenzialmente aver scatenato una guerra calda con la Cina.

Le macchine da guerra statunitensi, comprese le portaerei e i grandi aerei, furono mobilitate per garantire la visita di Pelosi prima del loro arrivo. L’esercito degli Stati Uniti è stato letteralmente schierato per aiutare un malato di demenza a iniziare la terza guerra mondiale.

Fortunatamente, la risposta della Cina alla provocazione di Pelosi è stata relativamente misurata, anche se Taiwan sta per essere completamente accerchiata dalla Marina cinese – una dimostrazione di forza che non si vedeva da decenni – e le sanzioni cinesi sul commercio taiwanese devono ancora essere annunciate. Ci sarà pressione politica a Pechino per intensificare le tensioni con gli Stati Uniti per evitare di essere percepiti come deboli, e l’intensità della nuova guerra fredda è stata sicuramente aumentata di un livello, ma quando si tratta della guerra calda, gli angeli migliori brillano di l’umanità ha trionfato per il momento.

Niente di tutto ciò rende accettabile che il governo più potente del mondo mandi un politico con il cervello che le gocciola dalle orecchie a fomentare ostilità con il pretesto delle sue forze armate.

Il mondo è peggio oggi di quanto non fosse prima dell’atterraggio dell’aereo di Pelosi. È meno sicura, meno ricca, meno amichevole e più spaventosa. Nessuna persona comune ha beneficiato delle folli provocazioni intraprese dalla Pelosi nei suoi ultimi anni su questa terra, per non parlare del popolo di Taiwan.

L’impero degli Stati Uniti è malato e sta giocando male con tutte le nostre vite. Secondo me, la sua caduta non può arrivare abbastanza presto.





Source link

Lascia un commento

Leggi anche