0 4 minuti 1 settimana



Le truppe cattoliche statunitensi dovrebbero essere in grado di rifiutare l’iniezione di COVID-19 per motivi religiosi, indipendentemente dal fatto che il tessuto correlato all’aborto sia coinvolto nei test del vaccino, ha dichiarato l’arcivescovo per i militari in una nota.

L’arcivescovo per i servizi militari Timothy P. Broglio, che in precedenza aveva sostenuto i mandati vaccinali di Joe Biden, ha invertito la rotta in una dichiarazione martedì in cui dichiarava che il mandato vaccinale “non” supera la coscienza dei membri del servizio non vaccinati.

“Nessuno dovrebbe essere costretto a ricevere un vaccino COVID-19 se viola la santità della propria coscienza”, ha detto Broglio nella dichiarazione.

“Questa circostanza solleva la questione se l’ammissibilità morale del vaccino precluda a un individuo di formare una convinzione religiosa sinceramente sostenuta che ricevere il vaccino violerebbe la sua coscienza. Non è così.”

“La Congregazione per la Dottrina della Fede ha esaminato queste preoccupazioni morali e ha giudicato che ricevere questi vaccini ‘non costituisce cooperazione formale con l’aborto’ e quindi non è peccaminoso”, continua la lettera di Broglio.

L’arcivescovo afferma inoltre che l’iniezione di Johnson & Johnson “è stata sviluppata, testata ed è prodotta con linee cellulari derivate dall’aborto”, rendendo il suo uso tra i cattolici “problematico”.

“La negazione di adattamenti religiosi, o azioni punitive o avverse del personale intraprese contro coloro che sollevano obiezioni serie e basate sulla coscienza, sarebbe contraria alla legge federale e moralmente riprovevole”, ha aggiunto Broglio.

L’arcidiocesi per i servizi militari rivendica la responsabilità di 1,8 milioni i membri del servizio e le loro famiglie in 220 installazioni.

Broglio, che è stato nominato da Papa Benedetto XVI nel 2007, inizialmente ha espresso sostegno al mandato di vaccino del Pentagono ad agosto.

“Certo, nessun vaccino è un assoluto, ma i militari sono tenuti a vivere, lavorare e ricrearsi insieme”, ha detto. disse. “Sembra prudente assicurarsi che non si infettino a vicenda”.

Questo arriva solo un giorno dopo che oltre 100 pastori dell’Ohio hanno scritto una feroce lettera a Joe Biden che critica il suo mandato di vaccinazione, evidenziando come “tessuto umano proveniente da neonati vittime di aborto sia stato utilizzato per la produzione dei vaccini COVID-19”.

“In altre parole, signor Presidente, la sua amministrazione crede che i diritti inalienabili della vita, della libertà e della ricerca della felicità non provengano dal nostro DIO Creatore, ma piuttosto da un governo federale che non conosce la sua mano destra dalla sua sinistra. La politicizzazione della verità da parte della vostra amministrazione è profonda”, hanno scritto i pastori.

Anche questo avviene pochi giorni dopo che l’arcivescovo Carlo Maria Viganò in an colloquio ha condannato i colpi di Covid, Papa Francesco, e l’agenda globalista del Grande Reset.

Speriamo che ancora di più all’interno della Chiesa cattolica continui a respingere il Nuovo Ordine Mondiale.

Leggi la lettera di Broglio:


Cinguettio: @WhiteIsTheFury

Gab: @WhiteIsTheFury

Menti: @WhiteIsTheFury

Ottieni: @WhiteIsTheFury

Il tenente colonnello Theresa Long ha spiegato in un affidavit redatto ai sensi del Military Whistleblower Protection Act come i piloti perfettamente sani abbiano sofferto una miriade di effetti collaterali negativi, compresa la miocardite.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *