0 8 minuti 11 mesi

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici

Con l’avvicinarsi della stagione NBA 2021-22, diversi giocatori si stanno opponendo alla lega per aver fatto pressioni per ottenere un vaccino sperimentale contro il Covid.

La scorsa settimana, a Rolling Stone pezzo forte sbattere i giocatori NBA che non sono stati vaccinati ha intensificato quella che l’outlet ha definito una “guerra civile” del basket.

L’articolo di propaganda dell’establishment affermava che i giocatori anti-vaxx stanno spingendo “cospirazioni” e sono resistenti alla “verità”.

Tuttavia, durante le interviste con la stampa a seguito del Rolling Stone attacco, diversi giocatori non vaccinati hanno dettagliato in modo eloquente le loro ragioni personali per rinunciare ai colpi di Covid.

Jonathan Isaac di Orlando Magic ha risposto per la prima volta al giornalista che lo ha seguito dicendo ai suoi follower su Twitter domenica: “Il vero giornalismo sta morendo! Credo che sia tuo Dio dato il diritto di decidere se prendere il vaccino è giusto per te! Periodo!”

Lunedì, all’Orlando Magic Media Day, Isaac ha detto alla stampa perché è riluttante a sparare.

“Comincerei con, uh… ho avuto il Covid in passato, quindi la nostra comprensione degli anticorpi e dell’immunità naturale è cambiata molto dall’inizio della pandemia ed è ancora in evoluzione”, ha spiegato. “Con me che ho avuto il Covid in passato e ho gli anticorpi, con la mia attuale fascia di età e livello di forma fisica, non è necessariamente una mia paura”.

Isaac ha continuato: “Prendere il vaccino … mi apre alla rara possibilità di avere una reazione avversa al vaccino stesso. Non credo che essere non vaccinati significhi essere infetti o essere vaccinati significhi non essere infetti. Puoi ancora prendere il Covid con o senza vaccino”.

L’attaccante degli Orlando Magic ha detto che la parte più folle per lui è che nessuno può parlare per la libertà di scelta senza essere umiliato dai media.

“Sono convinto che lo stato di vaccinazione di ogni persona dovrebbe essere una sua scelta, completamente a sua discrezione senza bullismo, senza essere messo sotto pressione, senza essere costretto a farlo”, ha detto Isaac durante il media day. “Non mi vergogno di dire che sono a disagio con l’assunzione del vaccino in questo momento. Siamo tutti diversi. Veniamo tutti da posti diversi. Abbiamo tutti avuto esperienze diverse e abbiamo a cuore credenze diverse. E quello che fai con il tuo corpo quando si tratta di mettere lì delle medicine dovrebbe essere una tua scelta, libero dal ridicolo e dall’opinione degli altri.”

Guarda la conferenza stampa completa di Isaac qui sotto:

Jonathan Isaac non è estraneo alle polemiche o si è letteralmente separato dalla folla mentre si batteva per l’inno nazionale e si è rifiutato di indossare una maglietta Black Lives Matter l’anno scorso quando tutti gli altri giocatori in campo si sono inginocchiati.

La star guard dei Washington Wizards Bradley Beal, che non ha giocato per gli Stati Uniti alle Olimpiadi di quest’anno a causa del suo posizionamento nei protocolli COVID-19, ha anche detto alla stampa lunedì di non essere vaccinato.

Durante il media day della squadra, Beal ha dichiarato: “Ogni giocatore, ogni persona in questo mondo prenderà la propria decisione da solo. Vorrei una spiegazione per voi, gente con i vaccini, perché stanno ancora prendendo il COVID se è qualcosa da cui dovrebbero essere protetti? Ad esempio, è divertente che, ‘Oh, riduce le tue possibilità di andare in ospedale.’ Non impedisce a nessuno di contrarre il COVID, giusto?”

“Abbiamo meno probabilità di morire o andare in ospedale”, ha rigurgitato un giornalista anonimo in risposta.

Beal ha risposto: “Va bene, ma puoi ancora prendere il Covid. Destra? E puoi ancora passarlo insieme al vaxx, giusto?”

La superstar dei Wizards ha notato che aveva già il Covid e probabilmente ha gli anticorpi, ma tecnicamente può ancora contrarre il Covid, proprio come i giocatori e gli allenatori vaccinati di tutto il campionato che sono attualmente fuori con Covid.

Guarda la conferenza stampa completa di Beal di seguito:

L’attaccante dei Golden State Warriors Andrew Wiggins ha chiesto un’esenzione religiosa nel tentativo di evitare il vaccino, ma la scorsa settimana la lega ha negato la sua richiesta.

Poiché la città di San Francisco richiede che gli sportivi siano vaccinati per entrare negli stadi, Wiggins potrebbe non essere in grado di giocare alle partite casalinghe di Wizards.

Mentre si sente come se “le sue spalle sono decisamente contro il muro”, Wiggins ha promesso di continuare a combattere.

Come San Francisco, New York City sta costringendo i giocatori a essere vaccinati per entrare nel loro stadio di casa.

Una delle più grandi star della NBA, Kyrie Irving, potrebbe non essere in grado di giocare le partite casalinghe con i Brooklyn Nets a causa dell’ordine locale.

Irving ha partecipato virtualmente al media day di lunedì, suscitando preoccupazioni sul fatto che non sia vaccinato.

Quando i giornalisti hanno chiesto del suo stato di vaccinazione, Irving ha detto: “Vorrei mantenerlo privato. Per favore, rispetta la mia privacy, prossima domanda.”

Nonostante il fatto che oltre il 90% dell’NBA abbia ricevuto almeno una dose di vaccino contro il Covid, l’establishment sta attaccando i pochi resistenti per dare l’esempio al resto dell’America.

Dopotutto, Biden ha detto a maggio che vaccinare il 70% degli americani ci avrebbe portato a “immunità di gregge” e ha spostato di nuovo il palo lunedì quando ha dichiarato dobbiamo vaccinarci al 97-98%.

A questo ritmo, sembra che l’élite non si fermerà fino a quando non avrà infilato un ago nel braccio di ogni essere umano vivente.


Gli appassionati di sport si stanno rendendo conto dell’acquisizione globalista con Biden come frontman televisivo.





Source link

Lascia un commento

Leggi anche