0 1 minuto 8 mesi

Questo strano dispositivo protegge la tua auto dai ladri...

SCOPRI COME FATi Mappo!



Immagine: le aziende pro-LGBT spingono sempre più la propaganda transgender negli annunci del

(Natural News) Mentre il “Mese del Pride” continua, sempre più aziende statunitensi stanno svelando le loro pubblicità LGBT incentrate sul transgenderismo.

(Articolo di Clare Marie Merkowsky ripubblicato da LifeSiteNews.com)

Mentre la propaganda LGBT è normale per il “Mese dell’orgoglio”, le aziende statunitensi stanno ora abbracciando il transgenderismo e altre idee LGBT più radicali, il Washington Times segnalato.

“Le aziende supportano da tempo la comunità LGBTQ perché sanno che l’inclusione in tutte le sue forme è semplicemente un bene per i loro profitti”, ha detto il CEO della rete Todd Sears al Volte in una e-mail.

Ma il presidente della relativamente conservatrice New Tolerance Campaign, Gregory T. Angelo, crede che abbracciare un’agenda LGBT più radicale potrebbe costare alle aziende. Si aspetta che perderanno clienti di lunga data.

“Il gay è diventato noioso, quindi la sinistra ha bisogno di trovare nuove identità oppresse per sfamare la vacca da mungere”, ha detto Angelo, che è lui stesso gay. “Quando abbracci una vasta gamma di identità non tradizionali, alienerai i tradizionalisti”.

Ad esempio, ha fatto riferimento alla nuova bandiera del Pride della NASCAR, che tenta di fare appello a una serie di attivisti LGBT, con simboli gay, transgender e intersessuali.

Nell’ambito del “Pride Month”, la NASCAR, la principale organizzazione nazionale di gare di stock car, che presenta i più grandi nomi delle corse automobilistiche e che finora ha fatto appello a un segmento più conservatore della società americana, ha annunciato di aver stretto una partnership con un’organizzazione LGBTQ+ per ” promuovere la formazione sulla diversità, l’equità e l’inclusione.

Uno risposta alla nuova campagna della NASCAR ha messo in dubbio il motivo per sostenere la propaganda LGBT, suggerendo che le aziende intraprendano la propaganda LGBT a scopo di lucro.

Un’altra risposta ha evidenziato la “pendenza scivolosa” dell’accettazione e della celebrazione dell’omosessualità.

Pride Month ha anche portato alla luce una serie di storie in cui i bambini sono particolarmente presi di mira dalla propaganda LGBT. Una scuola elementare di Austin, in Texas, ha recentemente ordinato agli studenti di appena quattro anni di mantenere segrete le discussioni di classe LGBT “Pride Week”, come dimostrato dalle regole di classe scritte condivise attraverso i social media. Un bar gay di Dallas, in Texas, ha ospitato un pranzo da drag queen “Drag the Kids to Pride”. Il senatore della California Scott Wiener ha risposto alle preoccupazioni dei genitori offrendo di proporre un disegno di legge che porterebbe le lezioni di “Drag Queen 101” nelle scuole.

Nel frattempo, i bambini che partecipano a “Pride Parades” sono regolarmente soggetti a oscenità, nudità adulta e pornografia.

Maggiori informazioni su: LifeSiteNews.com





Source link

Lascia un commento

Leggi anche