0 3 minuti 1 settimana

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


New York – Un lavoratore di un supermercato di Staten Island aggredito fisicamente L’avvocato personale di Trump, Rudy Giuliani, a giugno.

Giuliani è stato picchiato sulla schiena da Daniel Gill, un dipendente di ShopRite mentre era fuori a fare una campagna per suo figlio, Andrew Giuliani.

Andrew Giuliani è in corsa per l’elezione a Governatore di New York.

Daniel Gill ha preso a schiaffi il 78enne Giuliani e si è lamentato della decisione della Corte Suprema di ribaltare Roe v Wade.

TENDENZA: BARR ha mentito! Le richieste della FOIA rivelano che non ci sono state indagini del DOJ sulla frode elettorale dopo le elezioni del 2020 come sostiene Bill Barr (VIDEO)

“Sei un fottuto stronzo!” gridò l’impiegato a Giuliani mentre parlava di Roe v Wade.

Il New York Post ha ottenuto video di sorveglianza dell’assalto.

Il 39enne dipendente di ShopRite è stato arrestato e accusato di aggressione, minaccia e molestie.

Rudy ha discusso dell’attacco più tardi quel giorno:

Daniel Gill è apparso in tribunale mercoledì e le sue accuse sono state respinte.

Se Daniel Gill rimane fuori dai guai per 6 mesi, le accuse penali verranno ritirate.

CNN segnalato:

Il caso contro l’uomo accusato di aver schiaffeggiato Rudy Giuliani in un supermercato di Staten Island è stato aggiornato “in previsione del licenziamento” e dovrebbe essere archiviato entro sei mesi, secondo una fonte a conoscenza del caso.

Daniel Gill, un dipendente di ShopRite, è stato accusato di aggressione con l’intento di causare lesioni fisiche, molestie di secondo grado e minacce di terzo grado per aver presumibilmente schiaffeggiato Giuliani.

L’organizzazione che rappresenta Gill ha precedentemente affermato che il loro cliente “ha semplicemente accarezzato” l’ex sindaco di New York City “senza malizia semplicemente per attirare la sua attenzione”.

Non è un’ammissione di colpa o illecito, né una dichiarazione di colpevolezza, ha affermato la fonte, aggiungendo che a Gill non è stato richiesto o chiesto di accettare nulla come parte dell’aggiornamento.
Nello stato di New York, un rinvio “in previsione del licenziamento” non è “considerato favorevole all’imputato fino a quando il periodo di rinvio non è scaduto e il caso è stato effettivamente archiviato”, secondo il sistema giudiziario.





Source link

Lascia un commento

Leggi anche