0 4 minuti 1 settimana


Dopo aver pasticciato con lui per settimane, l’Australia finalmente caccia fuori dal paese il giocatore di tennis numero uno al mondo.

Le azioni dell’Australia contro la sua gente sono state ripugnanti da quando è stato annunciato per la prima volta il COVID. Gli eventi sono stati scioccanti provenienti da una delle città più vivibili del mondo.

Melbourne, Australia costantemente votata come la città più vivibile del mondo – Esplode sui mandati COVID

Abbiamo riportato per la prima volta le azioni dell’Australia relative al giocatore numero uno al mondo, Novak Djokovic, un paio di settimane fa. Djokovic è entrato nel paese aspettandosi di giocare ai prossimi Australian Open a Melbourne, uno dei primi quattro tornei più importanti del mondo. Invece, è stato molestato e alla fine è stato messo in una zona di quarantena.

TENDENZA: PREPARATI! La “madre di tutti gli shock della catena di approvvigionamento” sta arrivando quando la Cina chiude i principali porti a causa della pandemia

Dystopia Down Under: l’Australia nega l’ingresso al tennista numero uno al mondo Novak Djokovic dopo aver ottenuto l’immunità dall’esenzione dalla vaccinazione COVID-19

Molti australiani hanno trovato orribili le azioni del governo, ma non gli è stato permesso di condividere il loro sostegno al tennista numero uno al mondo.

Dystopia Down Under: gli ufficiali dell’Australian Open stanno rimuovendo i segni di supporto di Novak Djokovic dai fan nell’arena (VIDEO)

Il Casa sull’albero conservatrice riportato in precedenza su quello che è successo oggi a Melbourne.

L’Australian Open inizierà il 17 gennaio a Melbourne, l’epicentro dei mandati totalitari del COVID in Australia. L’Australia ha concesso alla superstar del tennis non vaccinata Novak Djokovic un visto per competere. I funzionari di frontiera australiani hanno quindi tentato di bloccarne l’ingresso e di deportarlo perché non vaccinato.

Novak Djokovic ha portato la questione alla corte federale in Australia e ha vinto la sua causa legale contro il governo australiano. Tuttavia, oggi il ministro dell’Immigrazione australiano Alex Hawke ha annullato unilateralmente il suo visto.

Secondo la legge australiana, il ministro dell’Immigrazione Hawke ha poteri quasi illimitati di annullare un visto, rendendo molto difficile qualsiasi contestazione legale alla decisione. La dichiarazione ufficiale di Alex Hawke è DISPONIBILE QUI.

Oggi ho esercitato il mio potere ai sensi dell’articolo 133C(3) della legge sulla migrazione di annullare il visto detenuto dal sig. Novak Djokovic per motivi di salute e buon ordine, sulla base del fatto che ciò fosse nell’interesse pubblico. Questa decisione ha seguito le ordinanze del Circuito federale e del tribunale della famiglia del 10 gennaio 2022, annullando una precedente decisione di annullamento per motivi di equità procedurale.

Djokovic non rappresenta un rischio per il paese australiano. La terra sottoterra ha perso la sua libertà e la sua reputazione nella comunità mondiale con questa decisione.



Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche