0 12 minuti 2 settimane


Fondato nel 2019, FTX “Futures Exchange” è diventato rapidamente il secondo più grande scambio di criptovalute al mondo ed è stato valutato per l’incredibile cifra di $ 32 miliardi all’inizio del 2022 prima di cadere in modo spettacolare in disgrazia, lasciando il suo milione di clienti con miliardi di perdite e onde d’urto attraverso il sistema finanziario globale già fragile inviato.

Leggendo la copertura mediatica generale della saga di FTX, si potrebbe pensare che sia stata solo un’altra società in fase di avviamento che è fallita, lasciando i suoi clienti miliardi di poveri. In alcuni resoconti, ci si potrebbe anche sentire dispiaciuti per il “bambino prodigio” e fondatore, il 30enne Sam Bankman-Fried, noto anche con le sue iniziali SBF, che ha preso delle decisioni sbagliate, anche se solo lui e suo fratello Gabe gestire la loro FTX Foundation voleva “fare la differenza” per prevenire la prossima pandemia.

Ciò che rende la storia di FTX così interessante è il fatto che dal naufragio dello schema Ponzi imploso della SBF, sono venuti alla luce una serie di scandali:

  • L’inosservanza del dovere da parte del presidente della SEC Gary Gensler, che è stato oggetto di crescente pubblicità per il suo stretto rapporto con il fondatore di FTX caduto in disgrazia e per il fatto che la sua agenzia ha trascurato i segnali critici dell’imminente collasso dell’exchange di criptovalute.
  • L’inserimento da parte di SBF della sua ragazza di 28 anni, l’inesperta Caroline Ellison, come CEO di Alameda Research (di cui FTX possedeva una quota del 90%). All’insaputa dei clienti FTX, Ellison ha ricevuto miliardi di dollari dei loro fondi per “negoziare”. Quando volevano ritirare i loro fondi ma FTX non li ha pagati, si è accesa una miccia, portando all’implosione di entrambe le società.
  • Prima che il laureato del MIT dichiarasse bancarotta, la sua fortuna personale era di ben 16 miliardi di dollari. SBF, insieme ai suoi genitori (Barbara Fried, la madre di SBF è co-fondatrice dell’organizzazione di raccolta fondi politica Mind the Gap e della campagna Get-out-the-Vote), aveva accumulato un impero immobiliare del valore di oltre $ 100 milioni nel paradiso fiscale delle Bahamas, dove FTX ha sede dal settembre 2021. Il giovane miliardario è stato il secondo più grande donatore singolo (solo dietro George Soros) alle cause democratiche (ha donato 40 milioni di dollari ai candidati democratici durante le elezioni di medio termine negli Stati Uniti del 2022) e il secondo più grande donatore singolo a Joe Biden nelle elezioni presidenziali del 2020, dove ha raccolto personalmente 5,2 milioni di dollari donati. Il fatto che la sua vasta ricchezza, che gli consente di donare milioni al Partito Democratico e alle cause, sia nata da uno schema fraudolento in cui miliardi di dollari sono stati truffati dai clienti FTX è un vero scandalo.

Il movimento dell’altruismo efficace

Mentre era al MIT, Bankman-Fried ha incontrato William MacAskill, il fondatore di un movimento intellettuale di filantropia che ha avuto origine all’Università di Oxford e mira a “trovare i modi migliori per aiutare gli altri” guadagnando così tanti soldi il più possibile per massimizzare la sua beneficenza dando. Questo si chiama altruismo effettivo. SBF è diventato un sostenitore di questo movimento, co-fondando il collettivo filantropico FTX Foundation e l’FTX Future Fund con suo fratello Gabe, ex membro dello staff di Capitol Hill e consigliere democratico, che “sostiene progetti ambiziosi in aree come la biosicurezza e la sicurezza dell’IA”.

FTX finanzia la prevenzione della prossima pandemia

Guarding Against Pandemics (GAP), “un gruppo di esperti scientifici e politici formatosi durante la pandemia di COVID-19 e dedicato a prevenire la prossima pandemia”, sembra essere nato dall’impegno dei fratelli per l’effettivo movimento di altruismo.

Gabe Bankman-Fried è accreditato come il fondatore di GAP, “i cui donatori includono il CEO e filantropo Sam Bankman-Fried”. È interessante notare che la pagina “Informazioni” del sito, che rivela l’impegno del fondatore di FTX come donatore, è stata rimossa, insieme a tutti coloro che lavorano direttamente per l’organizzazione. (Allo stesso modo, è scomparsa anche la pagina sul sito web del World Economic Forum che citava FTX come uno dei suoi partner aziendali). È ancora possibile accedere alla pagina “Informazioni” di GAP tramite un sito Web di archivio, che racconta dello staff e dei loro legami con organizzazioni come la Banca mondiale, CovidActNow e l’Oxford Future of Humanity Institute, che “coprono i rischi esistenziali come Identifica le pandemie o le conseguenze negative di intelligenza artificiale e cerca modi per evitarli. Le misure per ridurre questi rischi andranno a beneficio sia delle persone di oggi che di quelle delle generazioni future.

L’obiettivo principale di GAP è “sostenere gli investimenti pubblici per prevenire la prossima pandemia”. E prosegue dicendo: tutti noi americani dobbiamo lavorare insieme per fermare la prossima pandemia prima che colpisca. Ecco perché la PAC sta esortando il Congresso a includere un investimento di 30 miliardi di dollari nel prossimo Budget Transition Act – meno dell’1% del costo totale del disegno di legge – per prevenire la prossima pandemia.

La “lotta della PAC per 30 miliardi di dollari” in denaro dei contribuenti statunitensi per fermare la prossima pandemia “prima che colpisca” sembra lodevole a prima vista. Tuttavia, quando ingenti somme di denaro pubblico vengono utilizzate per finanziare la ricerca per sviluppare, approvare e produrre “terapie e vaccini avanzati” prima che si verifichi un focolaio, sorgono domande importanti. Come si potrebbe misurare se i vaccini o le terapie già prodotte in serie avrebbero funzionato, dal momento che sono stati fabbricati e approvati prima dell’inizio della malattia? Considerando ciò che sappiamo sui vaccini COVID-19 che sono stati sviluppati a “velocità di curvatura” e una moltitudine di studi e dati del mondo reale che hanno dimostrato che non sono né sicuri né efficaci per prevenire la trasmissione evitando questo, i potenziali problemi del Le proposte della PAC diventano ancora più serie. Inoltre, l’utilizzo di miliardi di dollari per le misure sostenute da GAP come “edifici a prova di pandemia”, “test il più spesso possibile per tutti” e “maschere molto più comode” pone il rischio reale di un altro schema Ponzi in stile FTX – questa volta anche se con fondi pubblici del governo degli Stati Uniti.

Finanziamento FTX dello studio TOGETHER

Un’altra area di “altruismo effettivo” promossa da FTX che potrebbe avere conseguenze potenzialmente più gravi è il finanziamento dello studio TOGETHER. Questo studio clinico pluripremiato ma con conflitti di interesse è stato il più grande di qualsiasi studio controllato randomizzato che valutasse l’effetto dei primi trattamenti COVID-19, utilizzando farmaci generici riproposti come ivermectina e idrossiclorochina. Lo studio ha scoperto che il suo vantaggio nel prevenire la progressione della malattia in COVID-19 era “staticamente insignificante”.

TrialSite News ha riportato ampiamente lo studio TOGETHER dall’inizio del 2021. Sono state sollevate molte domande sul fatto che lo studio sia stato progettato e condotto da ricercatori che hanno tutti legami con l’industria farmaceutica e la Bill and Melinda Gates Foundation (BMGF). TrialSite News ha riportato come Bill Gates abbia guadagnato 10 volte il suo investimento in BioNTech, stranamente proprio prima della pandemia.

Lo studio Together, che ha dimostrato che “né l’idrossiclorochina né il lopinavir-ritonavir hanno mostrato alcun beneficio significativo nel ridurre i ricoveri associati a COVID-19”, è stato interamente finanziato dal BMGF.

Lo studio TOGETHER, che ha dimostrato che l’ivermectina non è efficace, è stato sostenuto da FastGrants e dalla Rainwater Charitable Foundation, un fondo comune composto per il 97,6% da Vanguard Index Funds. Vanguard è il maggiore azionista istituzionale di Pfizer, Inc., detiene quasi 22 miliardi di dollari di azioni della società farmaceutica. Naturalmente, queste connessioni non significano necessariamente pregiudizi, ma sono sicuramente degne di nota.

In un rapporto investigativo sull’ivermectina scritto per TrialSite News più di un anno fa, questo autore ha scritto:

La stessa fondazione [BMGF] ha oltre 17 milioni di dollari in sovvenzioni a Pfizer, in cui detiene una partecipazione, nonché ad altre società farmaceutiche come BioNTech (a cui ha anche concesso sovvenzioni e in cui detiene una partecipazione), partner di Pfizer nella produzione del COVID-19 dollari di vaccino concessi. Il BMGF sta anche finanziando pesantemente GAVI, l’alleanza per i vaccini, che ha pubblicato articoli sul suo sito Web che scoraggiano attivamente l’uso di ivermectina.

Questa è una testimonianza dell’interesse a lungo termine del BMGF nell’industria dei vaccini, che può creare un significativo conflitto di interessi quando questa organizzazione finanzia uno studio TOGETHER sui medicinali riutilizzati.

ho continuato a scrivere:

The TOGETHER Clinical Trials… è un altro studio con difetti e conflitti di interesse. Lo studio è affiliato con MMS Holdings. Questa è la stessa azienda che aiuta le aziende farmaceutiche a far approvare i farmaci progettando gli studi scientifici che li fanno approvare. Per coincidenza, uno dei loro clienti è Pfizer. Non sorprende che i loro risultati non abbiano mostrato alcun beneficio per l’ivermectina nel trattamento del Covid-19.

Il co-leader dello studio TOGETHER è il Dr. Edward Mills, professore associato presso il Department of Health and Research Methods, Evidence and Effects presso la McMaster University in Canada. È anche consulente per le sperimentazioni cliniche della Bill and Melinda Gates Foundation.

La McMaster University riceve anche poco più di $ 20 milioni in sovvenzioni BMGF.

TrialSite News ha riferito sul gruppo di medici Front Line COVID-19 Critical Care Alliance (FLCCC) criticando il design imperfetto dello studio TOGETHER sull’ivermectina, dal dosaggio del farmaco al corso del trattamento. È scoppiato uno scandalo anche quando i dati dello studio non sono mai stati nel repository specificato dall’ICODA, il che è stato confermato da un responsabile delle comunicazioni dell’ICODA.

Considerando i numerosi conflitti di interesse potenziali o effettivi e gli scandali relativi allo studio TOGETHER, è plausibile che questi farmaci generici di nuova concezione possano aver intenzionalmente fallito nel trattare il COVID-19. Dozzine di altri studi (indipendentemente dall’industria farmaceutica o dai suoi interessi), inclusa una meta-analisi, nonché dati del mondo reale, hanno dimostrato che l’ivermectina non è solo sicura ed efficace, ma anche salvavita nella lotta al COVID-19. Di conseguenza, numerose agenzie di regolamentazione e governi nazionali hanno approvato l’uso del farmaco su base provvisoria o di emergenza, almeno temporaneamente durante la pandemia. Gli esempi includono Slovenia, Perù, India, El Salvador, Belize, Myanmar e comunità in Brasile.

Vale la pena notare che i vaccini COVID-19 e le successive normative draconiane erano visti come “l’unica via d’uscita dalla pandemia” all’inizio della pandemia. La conclusione dello studio TOGETHER secondo cui questi farmaci economici esistenti “non funzionano” ha quindi sostenuto la motivazione per l’approvazione dell’uso di emergenza dei vaccini COVID-19 multimiliardari, affermando che non esiste “alcuna alternativa appropriata, approvata e disponibile al prodotto per prevenzione.” di COVID-19 attraverso SARS-CoV-2″.

Il finanziamento dello studio TOGETHER da parte di FTX ha promosso la narrazione ufficiale del COVID-19 secondo cui i vaccini sono l’unica via d’uscita, contribuendo allo stesso tempo a far avanzare l’agenda a scopo di lucro del complesso farmaceutico-industriale. Mentre molti scandali sono scaturiti dai rapporti del re delle criptovalute, la soppressione del trattamento salvavita è uno scandalo a sé stante.



Source link

Lascia un commento

Leggi anche