0 4 minuti 2 mesi

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Questo è stato l’argomento di un nuovo rapporto di Bloomberg questa settimana che ha messo in evidenza le storie di numerosi americani che lottano per rispettare i loro obblighi di affitto.

Il costo dell’affitto negli Stati Uniti sta aumentando al ritmo più alto degli ultimi tre decenni, osserva il rapporto, superando per la prima volta una mediana di $ 2.000 al mese. Gli affitti sono ora al di sopra di dove erano prima della pandemia nella maggior parte delle grandi città.

Le aree appena fuori dalle città, che hanno visto un grande afflusso di nuovi affittuari durante la pandemia, hanno visto i loro affitti aumentare in modo sproporzionato. Anche le persone che tornano nelle grandi città dopo la pandemia non hanno aiutato i prezzi a raffreddarsi.

Inoltre, l’aumento dei tassi di interesse ha ora scoraggiato alcuni aspiranti acquirenti, che ora stanno diventando affittuari. Le scorte limitate continuano a portare a guerre di offerte, anche nel mercato degli affitti, afferma il rapporto.

Kate Reynolds, principale associata politica presso l’Urban Institute con sede a Washington, ha dichiarato: “È praticamente la tempesta perfetta per gli affittuari in questo momento. Quegli affittuari e i loro proprietari non hanno un posto dove rivolgersi se non sono in grado di pagare l’affitto”.

Allo stesso tempo, gli affittuari stanno cercando di far fronte agli effetti dell’inflazione quasi ovunque nella loro vita.

Bloomberg osserva che le persone di colore e quelle con redditi più bassi sono colpite in modo sproporzionato dall’aumento degli affitti:

Negli Stati Uniti, secondo un’analisi dei dati del censimento del Pew Research Center, circa il 58% delle famiglie guidate da adulti neri affitta le proprie case, insieme a quasi il 52% delle famiglie a guida latina. In confronto, circa un quarto delle famiglie guidate da adulti bianchi non ispanici e poco meno del 40% delle famiglie guidate da asiatici sono in affitto. Circa il 54% degli affittuari guadagna meno di $ 50.000 e il reddito familiare medio annuo tra gli affittuari è di circa $ 42.500, al di sotto della media nazionale di $ 67.500, secondo Zillow.

Gli affitti unifamiliari sono aumentati di un record del 14% a maggio rispetto all’anno precedente quest’anno. In alcune città, come Miami e Orlando, gli affitti sono saliti alle stelle rispettivamente del 40% e del 25%. Gli affitti di Las Vegas sono aumentati del 16,7% a maggio rispetto all’anno precedente.

Anche città come Atlanta hanno visto gli affitti aumentare del 14,8% rispetto all’anno precedente. Anche le persone che si spostano dall’ovest o dal nordest al sud hanno aumentato gli affitti.

Karla Kelley, residente a Duluth, in Georgia, ha dichiarato: “Stiamo ricevendo molte persone dal nord-est o dalla costa occidentale. Per loro, questi affitti non sono enormi”.

Il 40% di tutte le famiglie che non sono in regola con l’affitto afferma che è probabile che vengano sfrattate o precluse entro i prossimi due mesi. Ciò rappresenta circa 5,4 milioni di famiglie, secondo il rapporto.

E come abbiamo documentato molte volte su questo sito, le persone ora si stanno indebitando per cercare di coprire i propri costi, comprese le spese di alloggio. I saldi delle carte di credito sono aumentati di 46 miliardi di dollari nel secondo trimestre di quest’anno e il 30% degli americani ha ammesso di utilizzare carte di credito o prestiti per soddisfare le “esigenze di spesa nella settimana precedente”. Questo numero è salito dal 23% all’inizio di gennaio.



Source link

Lascia un commento

Leggi anche