0 3 minuti 11 mesi

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici

La deputata australiana Gladys Berejiklian ha avvertito che la vita per i cittadini non vaccinati continuerà ad essere “molto difficile” anche dopo che il governo avrà revocato i suoi restrittivi blocchi COVID.

Berejiklian, il premier del Nuovo Galles del Sud, ha pronunciato il draconiano proclama in un’intervista di lunedì al talk show “Sunrise” di 7News Australia quando ha annunciato la revoca dei blocchi il 1° dicembre.

“Molte organizzazioni hanno già adottato politiche obbligatorie sui vaccini”, ha affermato Berejiklian. “E anche se il governo sta dicendo che le persone non vaccinate potrebbero avere altri diritti dal 1 dicembre, molte compagnie aeree hanno affermato che non porteranno nessuno che non sia vaccinato. Molte aziende hanno detto ‘non accoglieremo nessuno che non sia vaccinato’”.

“Voglio essere molto chiaro: La vita per i non vaccinati sarà molto difficile a tempo indeterminato“, ha detto Berejiklian a 7News Australia, aggiungendo che “9 adulti su 10” nel NSW hanno già preso il colpo.

Ciò avviene appena due giorni dopo che il capo della sanità pubblica australiana, il dottor Kerry Chant, ha dichiarato che la vita non sarebbe MAI “tornata alla normalità” dopo il COVID, indipendentemente dallo stato di vaccinazione.

“Voglio sottolineare: non dovremo mai tornare ai livelli pre-COVID”, ha detto Chant. “Dovremo sempre essere consapevoli dell’esistenza di COVID, dovremo impegnarci con colpi di richiamo, dovremo impegnarci in consigli di volta in volta quando vediamo focolai. Dovremo rispondere. Quindi, non tornerà alla normalità. Non possiamo negare che dovremo convivere con il COVID”.

“Ma avere quei livelli di vaccinazione molto alti ci consentirà di avere più restrizioni minime o misure di salute pubblica più minime in atto mentre navighiamo negli anni futuri con COVID”, ha aggiunto.


Cinguettio: @WhiteIsTheFury

Gab: @WhiteIsTheFury

Menti: @WhiteIsTheFury

Ottieni: @WhiteIsTheFury

Il commissario di polizia del New South Wales ha ha rifiutato di far rispettare il mandato statale del passaporto per i vaccini, rivelando che gli agenti non controlleranno lo stato di vaccinazione delle persone in ristoranti, club o bar.





Source link

Lascia un commento

Leggi anche