0 4 minuti 2 settimane

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici

In risposta alla crisi energetica europea, la Spagna ha vietato in modo controverso che l’aria condizionata scenda al di sotto dei 27°C (80,6°F) in estate.

Il nuovo decreto del governo, che si applica a tutta una serie di edifici pubblici, negozi e altri luoghi, interromperà anche l’aumento del riscaldamento oltre i 19°C durante l’inverno.

“Le regole saranno obbligatorie in tutti gli edifici pubblici e commerciali, inclusi bar, cinema, teatri, aeroporti e stazioni ferroviarie”, riporta Euronews.

Inquietante, il rapporto rileva anche che l’azione è “estesa come raccomandazione alle famiglie spagnole”, il che significa che un giorno potrebbe diventare obbligatoria in modo simile ai divieti di tubi flessibili ed essere applicata con multe.

Il governo ha approvato il disegno di legge per soddisfare la richiesta dell’Unione Europea di “limitare la dipendenza dal gas russo”.

Gli spagnoli hanno risposto lamentando che lavorare al chiuso a 27°C sarebbe stato troppo caldo.

“In questo momento, forse suggerito dall’ondata di caldo che stiamo vivendo, direi che con 27 gradi faremo molto caldo”, ha detto Andrea Castillo, lavoratore dell’università di Castellón. “Forse potremmo lavorare a 25 gradi, ma non a 27”.

A parte la crisi energetica, ci si aspetta di vedere una spinta affinché tali misure diventino permanenti in nome del perseguimento di politiche disastrose di “zero netto” per combattere il cambiamento climatico.

Come abbiamo precedentemente evidenziatoil più grande proprietario residenziale della Germania, che possiede circa 490.000 proprietà, è destinato a imporre un razionamento energetico che ridurrà il riscaldamento agli inquilini di notte.

Anche il ministro dell’ambiente di Amburgo messo in guardia Tedeschi che l’acqua calda potrebbe essere razionata e limiti alle temperature massime ambiente introdotte a causa della crisi energetica.

All’inizio di quest’anno anche l’Italia annunciato inizierebbe a razionare l’energia per “sostenere l’Ucraina”, con il divieto agli edifici pubblici di far funzionare l’aria condizionata a temperature inferiori a 25 gradi o il riscaldamento a temperature superiori a 19 gradi.

Nel frattempo, nel Regno Unito, la maggioranza dei britannici pensa che la crisi del costo della vita porterà le persone a morire di congelamento e rivolte per le strade.

Tuttavia, almeno tutti si sono sentiti bene con se stessi per alcune settimane sventolando bandiere ucraine!

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————





Source link

Lascia un commento

Leggi anche