0 4 minuti 2 mesi


Mercoledì la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha chiesto direttamente a Joe Biden se avesse eseguito la sua minaccia di distruggere l’oleodotto Nord Stream 2.

Da TASS, “Il diplomatico russo avverte Biden sugli incidenti nell’oleodotto”:

“Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden deve rispondere alla domanda se gli Stati Uniti abbiano messo in atto la loro minaccia il 25 e 26 settembre quando è stata segnalata un’emergenza su tre linee del Nord Stream 1 e del Nord Stream 2, che è stata preliminarmente riconosciuta come rotture, mentre ha suggerito che fossero fatti saltare in aria”, ha detto la diplomatica russa sul suo canale Telegram. Su di esso, ha pubblicato un video in cui il leader degli Stati Uniti pronuncia il discorso in questione.



“La sua dichiarazione di intenti era supportata da una promessa. Bisogna essere responsabili delle proprie parole. L’incapacità di comprendere ciò che si dice non esonera nessuno dalla responsabilità. L’Europa deve conoscere la verità!” ha sottolineato Zakharova.

Zakharova mercoledì ha detto all’UE di trattare gli Stati Uniti come colpevoli degli attacchi.

La guardia costiera svedese ha riferito giovedì che ci sono quattro perdite in totale sui gasdotti Nord Stream, due in ciascuno.

“‘Due di questi quattro si trovano nella zona economica esclusiva della Svezia’, ha detto Larsson, aggiungendo che gli altri due erano nella zona esclusiva danese”, ha riferito RT.

Il media tedesco Tagesspiegel ha riferito mercoledì che entrambi i gasdotti potrebbero essere “inutilizzabili per sempre” a causa dei danni, citando funzionari del governo.

“Gli esperti tecnici affermano che le tubazioni diventeranno più difficili da riparare una volta che tutto il gas sarà fuoriuscito e si riempiranno di acqua di mare e inizieranno a corrodersi”, ha riferito The Guardian. “I ‘tappi di ghiaccio’ che bloccano i tubi potrebbero ostacolare ulteriormente i lavori di riparazione”.

Il conduttore di Fox News Tucker Carlson ha dichiarato martedì che se il regime di Biden avesse effettuato gli attacchi sarebbe un atto storico di “terrorismo ambientale” e significa che gli Stati Uniti sono ora “direttamente in guerra” con la Russia.

Giovedì il Pentagono ha detto a Fox News che “non erano assolutamente coinvolti” nell’esplosione dell’oleodotto Nord Stream 2.

Con le tensioni tra gli Stati Uniti e la Russia che hanno raggiunto livelli mai visti dalla Guerra Fredda, mercoledì il Dipartimento di Stato ha emesso un avviso affinché tutti gli americani fuggissero dalla Russia “il prima possibile”.

Segui InformationLiberation su TwitterFacebook, Gab, Minds e Telegram.





Source link

Lascia un commento

Leggi anche