0 12 minuti 4 mesi


Una risonanza di Schumann ascendente ha davvero un impatto sulla coscienza umana e se sì, in che modo?

Al giorno d’oggi la densità dell’informazione è più alta e la diffusione dell’informazione più veloce che mai nella storia umana. Di conseguenza, sempre più verità su molti fatti del nostro mondo, che sono stati a lungo nascosti e alcuni lo sono ancora, vengono alla superficie della coscienza quotidiana.

Se osservi l’entità dei cambiamenti sul nostro pianeta, diventa chiaro che sta accadendo qualcosa di grande, di gigantesco.

Per quanto caotico possa sembrare a volte il mondo moderno, tutto questo ha in definitiva una connessione significativa?

Cosa potrebbe essere questa grande cosa? Si parla sempre di una nuova era, molte persone parlano del calendario Maya e di un’età dell’oro in questo contesto.

Ma cosa hanno a che fare effettivamente queste frasi introduttive con la risonanza di Schumann? (Rilevamento della risonanza di Schumann fallito – tre giorni di buio – effetto sulla bioregolazione umana)

Frequenze di Schumann come frequenze di risonanza

La risonanza di Schumann è una frequenza di risonanza del campo elettromagnetico terrestre. Ora è noto che questo è legato alla coscienza umana.

Se leggi l’articolo sulle frequenze di Schumann su Wikipedia, puoi leggere lì che la risonanza di Schumann è la frequenza del campo elettromagnetico terrestre, dovrebbe essere costante a 7,83 Hz, ma può anche variare leggermente.

Più precisamente, le risonanze di Schumann sono vari picchi di spettro nella parte a frequenza estremamente bassa (abbreviata “ELF”) dello spettro del campo elettromagnetico terrestre.

Le risonanze di Schumann sono definite come risonanze elettromagnetiche globali generate ed eccitate da scariche di fulmini nella cavità formata dalla ionosfera e dalla superficie terrestre.

Questo fenomeno globale di risonanza elettromagnetica prende il nome dal fisico Winfried Otto Schumann. Predisse questo fenomeno nel 1952 sulla base di calcoli matematici.

Le risonanze di Schumann sono il risultato del fatto che lo spazio tra la ionosfera conduttrice e la superficie terrestre agisce come una guida d’onda chiusa.La frequenza di Schumann: il battito del cuore della terra e come il 5G diventa un perturbatore del ritmo)

Diverse frequenze nello spettro ELF

Le limitate dimensioni della terra fanno sì che questa guida d’onda agisca come una sorta di spazio di risonanza per le onde elettromagnetiche nella banda ELF.

Con l’aiuto delle correnti elettriche nei fulmini, questa cavità viene stimolata naturalmente. Lo sfondo principale dello spettro elettromagnetico da tre a 60 Hz sono le risonanze di Schumann.

Si verificano a frequenze estremamente basse (ELF) intorno a 7,83, 14,3, 20,8, 27,3 e 33,8 Hz.

In questo contesto, si apprende che le risonanze di Schumann non sono solo un singolo tipo di frequenza, ma una moltitudine di frequenze in una singola forma d’onda.

Questa frequenza di risonanza è stata costante a 7,83 Hz per molti anni con solo poche deviazioni. Tuttavia, questo ovviamente è cambiato nel giugno 2014.

I monitor del sistema di osservazione spaziale russo hanno mostrato un improvviso aumento di attività da 7,83 a 8,5 Hz. Da allora sono stati registrati giorni in cui il valore è salito fino a 16,5 Hz.

Inizialmente si sospettava che i dispositivi non avrebbero funzionato correttamente. Tuttavia, in seguito si è appreso che i dati sono stati forniti in modo assolutamente affidabile e corretto.

Ora la domanda eccitante era cosa portasse a questa attività intermittente.

Scandalo medico sulla depressione Visualizzazione del libro dello scandalo medico per infarto - pagina del negozio Scandalo medico ictus vista libro - pagina negozio

La frequenza terrestre sta diventando sempre più veloce?

La frequenza di Schumann è, per così dire, in armonia con gli stati alfa e theta nel cervello umano.

L’accelerazione della frequenza di Schumann può essere la ragione per cui tutto il tempo è accelerato e che i cambiamenti e gli eventi nelle nostre vite stanno accadendo più velocemente.

Le risonanze risultanti sono correlate con l’attività delle onde cerebrali umane.

Quindi questo significa che siamo soggetti a cambiamenti. I risultati della pratica del neurofeedback EEG ci spiegano cosa dicono queste frequenze accelerate sul cambiamento evolutivo degli esseri umani.

Uno stato alfa/teta è associato a una frequenza di 7,83 Hz.

È molto probabile che i cambiamenti nella coscienza umana siano legati ai cambiamenti nella frequenza di Schumann.

Ma cosa significa questo, e se questo è effettivamente vero, come possono essere misurati tali cambiamenti?

EEG e coscienza umana

Esiste infatti un metodo per misurare i vari livelli della coscienza umana. Ciò si ottiene con l’elettroencefalografia, nota anche come EEG in breve.

In Wikipedia leggiamo di questa procedura che l’elettroencefalografia utilizza linee elettriche su tutto il cuoio capelluto per misurare l’attività elettrica totale della corteccia cerebrale.

Nello specifico, l’EEG misura i campi elettrici di gruppi più grandi di neuroni. Un EEG offre il vantaggio di un’eccellente risoluzione temporale. È anche in grado di misurare e visualizzare graficamente l’intera attività di parti o l’intera corteccia fino alla gamma di millisecondi.

Rispetto ad altri metodi di imaging, tuttavia, l’EEG non offre una risoluzione spaziale ottimale. È quindi sempre più utilizzato per valutare le attività spontanee in corso della corteccia.

Tali attività spontanee possono essere suddivise in quattro classificazioni principali. Questi si basano sulla frequenza di attività e vanno dalle onde delta a bassa frequenza fino a 4 Hz, che si verificano principalmente durante il sonno, alle onde beta nell’intervallo tra 13 e 30 Hz, che sono associate a un cervello attento e vigile.

Tra questi due estremi ci sono onde theta con un intervallo di frequenza compreso tra 4 e 8 Hz e onde alfa con un intervallo di frequenza compreso tra 8 e 12 Hz.

Quindi apprendiamo qui che ci sono diversi livelli di coscienza che corrispondono a diverse gamme di frequenza. Questi intervalli di frequenza sono specificati nell’unità di misura Hertz.

Per poterlo definire meglio, aiuta la seguente panoramica, che descrive diverse frequenze delle onde cerebrali.

Onde delta – (0,1-3 Hz)
Onde Theta – (4 – 7 Hz)
Onde alfa – (8-15 Hz)
Onde Mu – (7,5-12,5 Hz)
Onde SMR – (12,5-15,5 Hz)
Onde beta – (16 – 31 Hz)
Onde gamma – (32-100 Hz)

Finora siamo stati in grado di descrivere come può essere misurata la risposta di Schumann. Inoltre, abbiamo mostrato modi per misurare le frequenze delle onde cerebrali che corrispondono a diversi stati di coscienza.

Sappiamo anche che c’è un aumento della frequenza elettromagnetica terrestre.

Ma cosa significa tutto questo e cosa significa per la vita pratica?

Cosa fa la risonanza di Schumann?

Una frequenza di 7,83 è uno stato alfa/teta. È una sorta di stato di riposo neutro che può essere descritto come rilassato. Sta aspettando che succeda qualcosa.

Una frequenza compresa tra 8,5 e 16,5 Hz significa una transizione dallo stato theta a una gamma alfa più tranquilla, in cui dominano frequenze beta più vigili e più veloci. Questo può essere paragonato a un lento risveglio cognitivo.

Nel neurofeedback, l’intervallo tra 12 e 15 Hz è indicato come SMR (Frequenza del ritmo sensorio-motorio). È descritto come lo stato ideale di calma risvegliata.

Qui i nostri processi mentali sono più focalizzati e più chiari, ma siamo ancora in uno stato di flusso o conoscenza.

Quindi vediamo che questa risposta di Schumann sta aumentando, in qualsiasi misura. Sorge ora la domanda se questo porti a una qualche forma di risveglio e un’opportunità per aumentare la nostra coscienza collettiva e individuale.

Alcune nozioni di base sulla sorgente delle risonanze di Schumann

C’è una cavità elettromagnetica che funge da guida d’onda tra il bordo interno della ionosfera e la superficie della terra. Il bordo interno della ionosfera si trova a circa 55 chilometri dalla superficie terrestre.

Quanto è alta la frequenza di Schumann oggi?

Le risonanze di Schumann sono, per così dire, onde elettromagnetiche stazionarie che si trovano in questa cavità.

Questi si verificano alle frequenze 7,8, 14,20, 26,33, 39,45 e 59 Hz. La dimensione è determinata dalla cavità della terra o ionosfera. È comune una deviazione giornaliera di circa 0,5 Hz.

A meno che le proprietà della cavità elettromagnetica della Terra non cambino, queste frequenze rimarranno le stesse.

Ci sono state davvero delle modifiche alle risonanze di Schumann?

Se le frequenze di risonanza dovessero cambiare ora, ciò avrebbe come conseguenza che cambierebbe anche la geometria fisica della cavità terrestre o della ionosfera.

A causa di vari eventi, come le tempeste solari, queste frequenze possono cambiare temporaneamente. Tuttavia, tornano sempre alle loro frequenze di base una volta che le cose si sono calmate.

Il campo magnetico terrestre è monitorato da molti anni con il “Global Coherence Monitoring System”. Per questo sono state utilizzate diverse stazioni di registrazione strategicamente posizionate intorno alla terra.

In questo contesto, non è stato possibile trovare alcuna prova che le frequenze delle risonanze di Schumann fossero soggette a cambiamenti – a parte le normali fluttuazioni quotidiane. Allo stesso modo, non è stato possibile trovare alcun segno che la frequenza delle risonanze di Schumann fosse sostanzialmente cambiata.

Le letture mostrano che diverse parti del pianeta hanno diversi livelli di attività in momenti diversi. Tuttavia, le frequenze di risonanza rimangono stabili nel tempo.

È inoltre degno di nota il fatto che l’esecuzione nelle diverse bande di frequenza di risonanza è soggetta a variazioni a ritmo annuale. Questo vale principalmente per la seconda e la terza frequenza di risonanza.

Ciò ha portato a malintesi simili nei rapporti pubblicati più di recente secondo cui le frequenze di risonanza aumentavano all’aumentare della potenza di queste bande, ma non la frequenza; Tuttavia, se si utilizzano i risultati di più anni, diventa chiaro che poi sono diminuiti di nuovo con un ciclo annuale.

Tuttavia, questo non suggerisce che altri tipi di frequenze legate al cambiamento di coscienza non siano aumentate; tuttavia, questi non possono (ancora) essere misurati e si può presumere che probabilmente non siano correlati alle risonanze di Schumann.

In definitiva, ciò significa che le persone possono sviluppare ulteriormente e aumentare la loro frequenza senza che le risonanze di Schumann facciano un salto verso l’alto.

Il 28 aprile 2020, “Il codice di Hollywood: culto, satanismo e simbolismo: come i film e le star manipolano l’umanità“(Anche con Amazon disponibile), con un emozionante capitolo: “La vendetta delle 12 scimmie, il contagio e il coronavirus, ovvero come la finzione diventa realtà“.

Il 15 dicembre 2020, “Il codice della musica: frequenze, agende e servizi segreti: tra coscienza e sesso, droga e controllo mentale“(Anche con Amazon disponibile), con un emozionante capitolo: “Pop star come burattini d’élite al servizio del New Corona World Order“.

Il 10 maggio 2021, “DUMB: bunker segreti, città sotterranee ed esperimenti: cosa nascondono le élite“(Anche con Amazon disponibile), con un capitolo emozionante La rete HAARP e gli esperimenti segreti“.

Puoi ottenere un libro autografato per 30 euro (tutti e tre i libri per 90 euro) inclusa la spedizione quando invii un ordine a: info@pravda-tv.com.

Letteratura:

Codex Humanus – Il Libro dell’Umanità

SOS Terra: possibile manipolazione del tempo?

HAARP è più (Edizione HAARP)

Fonti: PublicDomain /mindstyle-magazin.com il 2 ottobre 2021

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche