0 4 minuti 6 giorni

Questo strano dispositivo protegge la tua auto dai ladri...

SCOPRI COME FATi Mappo!


“La più grande frode di una generazione”: centinaia di miliardi di “fondi di soccorso Covid” scomparsi nel nulla!

Un grosso scandalo sta colpendo gli Stati Uniti.

Il governo degli Stati Uniti ha vissuto quella che viene definita la ” più grande frode in una generazione ” durante la pandemia di Covid.

Secondo gli ultimi rapporti sul programma di soccorso Covid, sono scomparsi tra i 163 e i 400 miliardi di dollari su un totale di 900 miliardi di dollari di finanziamenti.

Il Dipartimento del lavoro ha ammesso che almeno 163 miliardi di dollari dei fondi di soccorso Covid non sono finiti nelle mani giuste, ha riferito Pete Hegseth.

Secondo un pezzo di Fox News dell’ex membro del Congresso Erik Paulsen e Matt Weidinger dell’American Enterprise Institute, la Camera guidata dai repubblicani ha ora il compito di andare a fondo della frode Covid.

“La risposta del governo federale alla pandemia di coronavirus ha scatenato una domanda senza precedenti di sussidi di disoccupazione a partire da marzo 2020”, scrivono gli autori. “Il Congresso ha risposto con espansioni record dei benefici, inclusa l’aggiunta di $ 600 a settimana a tutti gli assegni di disoccupazione. Le richieste di indennità di disoccupazione statali e federali sono rapidamente salite a 33 milioni nel giugno 2020, più del doppio del record precedente. In tutto, durante il Labor Day 2021 sono stati pagati quasi 1,6 miliardi di assegni di disoccupazione per un valore di 900 miliardi di dollari. Un individuo che ha raccolto solo la media dei sussidi di disoccupazione a livello nazionale durante quel periodo ha ricevuto 46.000 dollari in assegni, più altre migliaia in assegni di stimolo e altri benefici governativi.

“Quelle enormi cifre e le gravi debolezze nella progettazione del programma di benefici temporanei federali hanno attratto criminali intenti a derubare il sistema. Il nuovo programma federale Pandemic Unemployment Assistance (PUA) è stato il più vulnerabile agli abusi”, hanno aggiunto. “Offriva assegni settimanali agli appaltatori indipendenti, ai lavoratori autonomi e ad altri che lavoravano troppo poco per qualificarsi per i regolari assegni statali dell’assicurazione contro la disoccupazione (UI). A differenza di UI, PUA consentiva ai richiedenti di autocertificare la propria idoneità e inizialmente non richiedeva nemmeno la prova di precedenti lavori o un’adeguata verifica dell’identità. Come ha riassunto l’ispettore generale (IG) del Dipartimento del lavoro (DOL), PUA era “estremamente suscettibile a pagamenti impropri e frodi”.

Gli autori poi spiegano perché la vera portata del furto potrebbe essere molto più alta e potrebbe anche includere somme significative “probabilmente” rubate da bande criminali in Cina e Russia.

“Quanto è stato rubato?” chiedono. “Le stime ufficiali, che certamente sottovalutano le perdite reali, sono sbalorditive. Il DOL IG stima che siano stati persi 163 miliardi di dollari, anche a causa di frodi. Ciò si basa su un tasso di pagamento improprio stimato del 18,71 percento da luglio 2020 a giugno 2021. Ma senza tener conto del massiccio aumento delle richieste di risarcimento all’inizio della pandemia, insieme alle perdite nell’ambito del programma PUA, che era più incline agli abusi. Contando questi fattori, le stime non ufficiali delle perdite arrivano fino a $ 400 miliardi, ovvero il 40 percento di tutti i benefici pagati. Quote significative sono state probabilmente rubate da bande criminali estere, anche in Cina e Russia”.

La frode dei soccorsi Covid è un problema noto da oltre un anno; tuttavia, la Camera dei rappresentanti guidata da Pelosi non ha fatto nulla per risolvere il problema. Spetta ora alla Camera guidata dal GOP ripristinare un po’ di sanità mentale a Washington. In bocca al lupo.

Fonte

Traduzione EventiavversiNews



Source link

Lascia un commento

Leggi anche