0 6 minuti 12 mesi

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Gli attacchi violenti contro vittime indifese catturate su smartphone e condivise online per divertimento non sono una novità, quindi perché TikTok non è riuscito a venire a patti con la prevenzione di questi video inaccettabili e grossolanamente offensivi?

In questa era di salti quantici nella tecnologia e possibilità apparentemente infinite su ciò che possiamo fare con i nostri smartphone, niente è davvero così nuovo. Quindi, sebbene inquietante, non sorprende vedere una nuova mania di video di aggressioni violente condivisi incautamente tra il miliardo di utenti di TikTok.

L’ultima mania dello “schiaffo a un insegnante” che ha colpito gli Stati Uniti è in realtà solo una variazione moderna su una nuova piattaforma della ragazza adolescente ‘schiaffo di figa’ emerso in Australia quattro anni fa e l’ultraviolento ‘schiaffeggio allegro’ che è iniziato nel Regno Unito nei primi anni 2000, il che pone la domanda: perché sta ancora succedendo?

Mentre molti adolescenti probabilmente immaginano che il loro insegnante sia un valido bersaglio per l’aggressione, questi educatori sottopagati sono anche solo mariti e mogli, mamme e papà, fratelli e sorelle come chiunque altro. Ma sembra stupido come un rock di 18 anni Larianna Jackson non è stata infastidita da questo dato che ha lanciato un assalto alla donna di 64 anni che era la sua insegnante di inglese alla Covington High School in Louisiana, lasciando la povera donna che necessitava di cure ospedaliere.

E anche se potremmo fare i tut-tut e succhiarci i denti, rassicurandoci a vicenda questo tipo di incidente non potrebbe mai accadere qui, ehm, posso solo ricordarti che è già successo. E qualche tempo fa.

Perché nel 2004, la mania degli schiaffi felici ha provocato l’uccisione di David Morley, 37 anni, la cui morte è stata filmata dall’allora quattordicenne Chelsea Mahoney mentre lei e tre amici prendevano a calci e calpestavano la loro vittima fino a quando non morì per una rottura della milza.

Poi nel 2010 la stessa mania fu anche accusata della morte del 67enne Ekram Haque a Londra dopo un attacco di due adolescenti davanti alla sua giovane nipote che hanno filmato prima di scappare ridendo.

Non può essere una richiesta troppo grande aspettarsi che TikTok, ora l’app del giorno per lo streaming e la condivisione di queste sciocchezze, sia un po’ più propositivo su questa nuova fase di video casualmente violenti e se si rifiutano, facciamo qualcosa al riguardo.

Perché a nessun livello è questo intrattenimento. Come uno schiaffo felice prima di esso, quest’ultima mania ha lo stesso modus operandi: un feroce assalto non provocato a una vittima ignara e indifesa viene catturato dai complici sulla fotocamera di uno smartphone e condiviso con il resto del mondo via Internet – per ridere.

Mentre potrebbero tentare di spostare la colpa, dobbiamo tenere conto di TikTok. Quando un video di a suicidio diventato virale, il servizio di condivisione ha incolpato un attacco coordinato del “dark web” per aver diffuso la clip traumatizzante. Quando accusato di diffondere contenuti che glamour disturbi alimentari come bulimia e anoressia, ha rilasciato una dichiarazione anodina affermando che la sicurezza dei suoi utenti era la sua massima priorità. E quando è stato scoperto che era usato da I terroristi dello Stato Islamico per condividere la propaganda, ha annunciato il dipartimento di pubbliche relazioni, “I contenuti che promuovono organizzazioni terroristiche non hanno assolutamente posto su TikTok.”

TikTok emette tutti i rumori giusti quando viene chiamato su questi problemi, ma deve fare di più per impedire che si verifichino in primo luogo. È inutile togliere un video dopo che è stato visto diversi milioni di volte. Il danno è fatto. I dati degli utenti sono già stati raccolti e, naturalmente, i soldi già fatti.

Se si vuole consentire a Bytedance di operare all’interno dei confini di una nazione facendo miliardi nel processo con solo un accenno di tasse estratte, allora deve essere più responsabile, non solo in termini finanziari ma nel regno della responsabilità sociale.

Non possiamo avere enormi corporazioni di proprietà straniera che diffondono video ultraviolenti tra i nostri giovani, responsabili solo verso se stessi e lasciati a controllare il proprio comportamento. È solo un’idea pazzesca anche solo pensare che sia accettabile.

Quindi cerchiamo di reprimere TikTok. Infliggiamo loro multe salate per ogni video che promuove aggressioni, terrorismo, pornografia, disordini alimentari e persino suicidio e continuiamo a picchiarli finché non ricevono il messaggio e adottano misure preventive.

Non fa differenza per me se TikTok è disponibile nel Regno Unito, quindi se sentono che il caldo è troppo e semplicemente si attacca e si spegne, allora così sia. È qualcosa che farei volentieri in video, applicherei alcuni filtri sgargianti e condividerei con tutti i miei amici. Anche se non ne ho così tanti.


Wayne Allyn Root di Radice per l’America si unisce all’Alex Jones Show per abbattere il percorso della disobbedienza civile e sconfiggere l’acquisizione della tirannia medica globalista.



Source link

Lascia un commento

Leggi anche