0 3 minuti 1 settimana

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici

La Grecia introduce un digitale Portafoglio ID con codice QR (Gov.gr Wallet) in sostituzione di copie fisiche di carte d’identità e patenti di guida.

“Dopo essere entrato nell’ambiente applicativo, il cittadino può creare e salvare la copia digitale della sua carta d’identità e/o della patente con pochi click”, spiega il ministero greco dell’amministrazione digitale.

“Prima scegli quale documento desideri rilasciare, quindi ricevi una password monouso tramite SMS, che ora inserisci nell’applicazione. Subito dopo, il documento viene creato e quindi archiviato nell’applicazione e nel portafoglio del cellulare”.

Secondo il ministero, l’autenticità delle copie digitali delle carte d’identità viene verificata tramite codici QR, che i funzionari possono scansionare in vari uffici ed edifici comunali, nonché agli ingressi di concerti, aerei, ecc.

“Dopo che il cittadino ha acconsentito alla verifica, sullo schermo dell’applicazione compare un codice di sei cifre, che deve dettare o mostrare all’ispettore, che a sua volta lo inserisce sul proprio dispositivo.

“Al termine del processo, i dati della copia digitale verranno visualizzati una volta e solo sul dispositivo dell’ispettore, senza possibilità di salvarli”.

Sebbene sembri che il portafoglio verrà utilizzato solo in sostituzione di patenti di guida e altre carte d’identità di base, il governo afferma che intende espandere il portafoglio in modo che sia onnicomprensivo.

“In futuro, verranno aggiunti più documenti alla domanda, come i dettagli di registrazione, i dettagli di pagamento della quota di registrazione, i risultati dell’ispezione tecnica del veicolo (VOT) e la data della prossima ispezione, i dettagli dell’assicurazione, ecc.”, scrive il Ministero greco del digitale Amministrazione.

Il ministro dell’amministrazione digitale Kyriakos Pierrakakis ha anche affermato che il governo “a partire dal 1° ottobre istituirà un sistema per banche e fornitori di servizi di telecomunicazioni, nonché per le autorità che richiedono l’identificazione degli utenti. Viene creato un percorso digitale invece delle copie delle carte d’identità, creando prove digitali di qualcosa che era difficile fornire in forma fisica”.



Source link

Lascia un commento

Leggi anche