0 9 minuti 1 settimana


Ci sono molte ragioni per cui dovresti essere grato per quello che hai adesso. Può anche essere buono per la tua salute.

collegamento al filmato

LA STORIA IN BREVE

  • Le persone che sono grate per ciò che hanno sono più brave a far fronte allo stress, più felici e più capaci di raggiungere i propri obiettivi
  • La gratitudine è associata a un miglioramento della salute e ha una serie di effetti misurabili su vari sistemi biologici
  • Un modo per sfruttare il potere positivo della gratitudine è tenere un diario della gratitudine, dove scrivi ciò per cui sei grato ogni giorno

Questo articolo è stato pubblicato diversi anni fa, ma ci sono così tanti buoni riferimenti ai benefici della gratitudine che ho deciso di condividerlo con voi anche quest’anno. Vi sono oltre ogni dire grato per il vostro supporto e per aver lavorato con me per aiutare le persone di tutto il mondo a prendere il controllo della propria salute.

Oltre a condividere i pasti con la famiglia e gli amici, la parte più importante della celebrazione del Ringraziamento americano è la gratitudine. Una vacanza annuale per ricordarci di essere grati è certamente buona, ma c’è molto da dire per coltivare lo spirito di gratitudine durante tutto l’anno.

Le persone che sono grate per ciò che hanno sono maggiormente in grado di affrontare lo stress, hanno sentimenti più positivi e sono maggiormente in grado di raggiungere i propri obiettivi. Gli scienziati hanno persino scoperto che la gratitudine è legata a una salute migliore. Come nota la Harvard Health Publishing, la gratitudine può essere uno dei modi più semplici per farti sentire meglio:

“La parola gratitudine deriva dalla parola latina gratia, che significa grazia, gentilezza o gratitudine, a seconda del contesto. In un certo senso, la gratitudine racchiude tutti questi significati. La gratitudine è un grato apprezzamento per ciò che una persona riceve, sia esso tangibile o intangibile.

È con gratitudine che le persone riconoscono il bene della loro vita. Così facendo, le persone tendono a rendersi conto che la fonte di quella bontà risiede, almeno in parte, al di fuori di se stesse. Di conseguenza, la gratitudine aiuta anche le persone a connettersi a qualcosa di più grande di loro, che si tratti di altre persone, della natura o di un potere superiore.

… Le persone provano ed esprimono gratitudine in vari modi. Possono applicarli al passato (evocando ricordi positivi ed essendo grati per gli elementi dell’infanzia o le benedizioni passate), al presente (non dando per scontata la felicità che viene loro incontro) e al futuro (mantenendo un atteggiamento fiducioso e atteggiamento ottimista).

Indipendentemente dal proprio livello di gratitudine, è un tratto che gli individui possono continuare a coltivare con successo”.

Gratitudine: fa bene al corpo

P. Murali Doraiswamy, direttore del Neurocognitive Disorders Program presso la Duke University School of Medicine, una volta osservò: “Se [Dankbarkeit] fosse un farmaco, sarebbe il prodotto più venduto al mondo con un’indicazione di promozione della salute per tutti i principali sistemi di organi.

Un modo per sfruttare il potere positivo della gratitudine è tenere un diario della gratitudine o un elenco di gratitudine, annotando esattamente ciò per cui sei grato ogni giorno. In uno studio, le persone che hanno tenuto un diario della gratitudine hanno riferito di fare più esercizio fisico e di avere meno visite mediche rispetto a quelle che si sono concentrate sulle fonti del turbamento.

Come notato in un articolo di ABC News, gli studi hanno dimostrato che la gratitudine può avere una serie di effetti misurabili su una serie di sistemi corporei, tra cui:

  • Neurotrasmettitori dell’umore (serotonina e norepinefrina)
  • Sistema infiammatorio e immunitario (citochine)
  • Ormoni riproduttivi (testosterone)
  • Ormoni dello stress (cortisolo)
  • Ormoni del legame sociale (ossitocina)
  • Pressione arteriosa, ritmi cardiaci ed EEG
  • Neurotrasmettitori cognitivi e legati al piacere (dopamina)
  • glicemia

Modi per coltivare la gratitudine

Coltivare un senso di gratitudine ti aiuterà a concentrare la tua attenzione su ciò che è buono e giusto nella tua vita invece di soffermarti sul negativo e su tutte le cose che potrebbero mancarti. E come un muscolo, questo stato mentale può essere rafforzato con la pratica. Oltre a tenere un diario della gratitudine ogni giorno, ci sono altri modi per coltivare un senso di gratitudine:

  • Scrivi lettere di ringraziamento – Che sia in risposta a un regalo o un gesto gentile, o solo un segno di gratitudine per qualcuno che fa parte della tua vita, prendere l’abitudine di scrivere note di ringraziamento non è solo un modo per esprimere la tua gratitudine internamente.
  • Contare le tue benedizioni – Una volta alla settimana, pensa agli eventi per i quali sei grato e scrivili. Mentre lo fai, senti la felicità e la gratitudine che hai provato quando è successo e rivedile nella tua mente.
  • Pregare – Un altro modo per coltivare la gratitudine è ringraziare nella preghiera.
  • meditazione consapevole – Praticare la consapevolezza significa prestare attivamente attenzione al momento in cui ti trovi. A volte un mantra viene utilizzato per aiutare a mantenere la concentrazione, ma puoi anche concentrarti su qualcosa per cui sei grato, come un buon profumo, una brezza fresca o un bel ricordo.

Espandere la scienza e la pratica della gratitudine

Il Greater Good Science Center dell’Università della California, in collaborazione con Robert Emmons dell’Università della California, Davis, ha avviato un progetto chiamato Expanding the Science and Practice of Gratitude. Questo progetto pluriennale mira a:

  • Ampliare il database scientifico sul tema della gratitudine, in particolare nelle aree chiave della salute umana, del benessere personale e relazionale e della scienza dello sviluppo;
  • sensibilizzare e coinvolgere il pubblico in un più ampio dialogo culturale sull’importanza e il valore della gratitudine; e
  • Promuovere pratiche di gratitudine basate sull’evidenza nei campi educativo, medico e organizzativo.

Il Greater Good Science Center ha distribuito più di 3,5 milioni di dollari in sovvenzioni per sostenere coloro che conducono ricerche “che portano lo studio della gratitudine in direzioni nuove e innovative”.

L’organizzazione ha una serie di risorse da sfogliare a tuo piacimento, tra cui il blog e la newsletter The Science of Happiness e un diario digitale della gratitudine per registrare le cose per cui sei grato e condividere con gli altri. Gli scienziati possono anche utilizzare i dati per ricercare “cause, effetti e significato della gratitudine”.

Ad esempio, ricerche precedenti hanno dimostrato che i dipendenti i cui manager dicono “grazie” si sentono più motivati ​​al lavoro e lavorano di più rispetto ai colleghi che non sentono quelle “parole magiche”.

Come accennato in un precedente post sul blog del Ringraziamento su Mark’s Daily Apple: “[R]La ricerca ha dimostrato che la gratitudine di una persona può aumentare l’autostima e/o l’autoefficacia nei soggetti. Inoltre, sembra incoraggiare i partecipanti a continuare ad aiutare la persona che ha espresso gratitudine così come un’altra persona estranea in una connessione inconscia di “ripagare”.

Coltivare un atteggiamento di gratitudine per uno stile di vita sano

Iniziare ogni giornata pensando a tutte le cose per cui puoi essere grato è un modo per portare i tuoi pensieri sulla strada giusta. Ricorda anche che il tuo futuro dipende in gran parte dai pensieri che stai pensando oggi. Quindi ogni momento di ogni giorno è un’opportunità per invertire i tuoi pensieri, migliorando o ostacolando così la tua capacità di pensare e sentire in modo più positivo nel momento successivo.

La maggior parte degli esperti concorda sul fatto che non ci sono scorciatoie per la felicità. Anche le persone generalmente felici non provano gioia 24 ore al giorno. Ma una persona felice può avere una brutta giornata e trovare comunque gioia nelle piccole cose della vita.

Sii grato per ciò che hai. Quando la vita ti dà 100 motivi per piangere, pensa a 1000 motivi per sorridere. Affronta il passato senza rimpianti; prepararsi al futuro senza paura; concentrati su ciò che è buono ora, nel momento presente, e pratica la gratitudine.

Ricordati di dire “grazie” a te stesso, all’universo e agli altri. È meraviglioso vedere qualcuno sorridere e ancora più meraviglioso sapere che tu sei la ragione per cui! Con questo in mente, auguro a tutti voi un felice e sano Ringraziamento!

articolo come PDF:

Fonti:



Source link

Lascia un commento

Leggi anche