0 12 minuti 1 settimana


Non credo di poter sopravvalutare il pericolo in cui si trova l’economia statunitense in questo momento mentre entriamo nel 2022.

Mentre la maggior parte delle persone è coinvolta nel dramma in corso di Covid-19, una VERA minaccia incombe sulla nazione sotto forma di un’onda di marea stagflazionata. I media mainstream stanno tentando di attribuire la colpa alle “interruzioni della catena di approvvigionamento”, ma questa è una rappresentazione errata della questione.

I due fattori sono effettivamente intrecciati, ma la realtà è che l’inflazione è la causa delle interruzioni della catena di approvvigionamento, non il risultato delle interruzioni della catena di approvvigionamento. Se osserviamo le statistiche sottostanti per l’aumento dei prezzi dei prodotti essenziali, possiamo ottenere un quadro più chiaro.

Prima di entrare nel mio argomento, voglio davvero sottolineare che questo è un momento precario e suggerisco alle persone di prepararsi di conseguenza. Solo negli ultimi mesi ho visto le spese personali aumentare complessivamente di almeno il 20% e sono sicuro che sia lo stesso o peggio per la maggior parte di voi. I beni di prima necessità e gli investimenti rifugio con valore intrinseco come i metalli preziosi fisici sono una buona scelta per proteggere il potere d’acquisto che i tuoi dollari hanno lasciato…

Prezzi più alti ovunque

L’indice dei prezzi al consumo (CPI) è ufficialmente al livelli più alti degli ultimi 40 anni. Le misurazioni dell’IPC spesso riducono la portata del problema perché non includono cose come cibo, energia e alloggio che sono spese fondamentali per il pubblico. Anche i calcoli dell’IPC sono stati “aggiustati” negli ultimi decenni dal governo per esprimere un’opinione più positiva sull’inflazione. Se osserviamo i numeri di inflazione di Shadowstats, calcolati secondo il stessi metodi che usavano negli anni ’80, vediamo un drammatico aumento dell’IPC che dipinge un’immagine più terribile (ma più accurata).

noi i prezzi del cibo sono aumentati a livelli mai visti dal 2008 all’inizio del crollo del credito e dei derivati ​​che ha portato a salvataggi della Federal Reserve per decine di migliaia di miliardi di dollari.

Se guardiamo oltre la crisi del 2008, i costi alimentari non vedono un balzo simile fino agli anni ’80. L’aumento dei prezzi dei generi alimentari negli Stati Uniti è spesso oscurato dalla contabilità creativa e dalla “shrinkflation” (pacchetti in contrazione e aumento dei prezzi), ma se osserviamo prezzi alimentari globali la media è un salto del 30% nell’ultimo anno.

Anche i prezzi degli affitti e delle case sono entrati nella stratosfera. I costi di affitto sono aumentati di circa il 18% nel 2021, e questa è un’estensione di una tendenza che è stata prevalente nell’ultimo decennio. I prezzi sono in aumento da un po’, è solo che ora la valanga è accelerata.

I prezzi delle case sono attualmente fuori dalla gamma della maggior parte dei nuovi potenziali acquirenti di case. I valori sono aumentati del 16% solo nell’ultimo anno, con una proprietà media che costa $ 408.000. Le vendite di case continuano a rimanere elevate rispetto a due anni fa, nonostante l’inflazione dei prezzi per un motivo e un solo motivo: la migrazione di massa degli americani lontano dai mandati draconiani e dalla burocrazia degli stati blu verso stati più conservatori.

Vivo nel Montana, una destinazione primaria per le persone che si trasferiscono, e dalla mia esperienza la maggior parte di queste persone sono conservatrici che cercano di sfuggire al vaccino e ai mandati di blocco in luoghi come la California, New York e l’Illinois. Vedono la scritta sul muro e stanno cercando di anticipare la calamità economica e sociale che colpirà sicuramente tali stati.

Vorrei anche notare che le vendite di case hanno finalmente iniziato ad appiattirsi negli ultimi sei mesi, ma i prezzi non stanno scendendo, una tendenza che penso debba essere esplorata ulteriormente perché illustra il problema più ampio di stagflazione.

Quando l’inflazione diventa stagflazione

Comprendi che i prezzi non stanno aumentando solo a causa dell’aumento della domanda (la domanda sta iniziando a diminuire in molti settori), i prezzi stanno aumentando a causa di aumento dell’offerta di moneta e la svalutazione del dollaro che non si riflette ancora nell’indice del dollaro.

Dare un’occhiata al PIL USA e vedrai che negli ultimi anni ha seguito in tandem con l’inflazione dei prezzi. Ovviamente, se i prezzi si gonfiano, significa che le persone spendono di più, il che porta a un aumento del PIL degli Stati Uniti; è come per magia, vero? In altre parole, l’inflazione fa sembrare che il PIL degli Stati Uniti sia in costante miglioramento.

Tuttavia, questo non è stato il caso negli ultimi due anni.

Il PIL ufficiale si è appiattito nonostante il fatto che l’offerta di moneta e l’inflazione statunitensi siano aumentate vertiginosamente. Cosa significa questo? Credo che sia un segno di stagflazione e di resa dei conti nel 2022. Se esaminiamo i numeri del PIL aggiustati per l’inflazione da Shadowstats vediamo che Il PIL è diminuito piuttosto aggressivo negli ultimi due anni.

Possiamo anche vedere strane tendenze nei prezzi del petrolio e della benzina. Mentre è vero che i prezzi del gas sono stati più alti in passato, questo non affronta l’intero contesto della situazione. La spesa per i viaggi negli Stati Uniti è diminuita del 12% dal 2019 e i viaggi aerei sono diminuiti di almeno il 21% nell’ultimo anno. Il consumo medio di benzina è diminuito dopo il 2019 e ancora non si è ripreso. Eppure, i prezzi del gas continuano a salire? In altre parole, la domanda di viaggi è stagnante ma i prezzi stanno CRESCENDO – questo è un altro segnale di pressioni inflazionistiche e svalutazione del dollaro. Il prezzo del petrolio è in dollari a livello globale, e quindi qualsiasi inflazione in dollari sarà facilmente visibile nel petrolio. Ciò aiuterebbe a spiegare perché la paranoia pandemica e la riduzione dei viaggi non hanno causato un calo dei prezzi del gas.

Se l’attuale slancio continua, la maggior parte dei beni di prima necessità negli Stati Uniti non sarà alla portata della maggior parte delle persone entro il prossimo anno. Stiamo assistendo a un rapido calo della produzione insieme a una rapida esplosione dei prezzi. In altre parole, un disastro stagflazionistico.

È colpa della Federal Reserve

Io e molti altri economisti alternativi abbiamo avvertito per anni dell’inevitabile crisi inflazione/stagflazione, ma il fattore più importante da capire è CHI è responsabile di questo evento?

I principali media finanziari proteggeranno il governo e la Federal Reserve a tutti i costi durante questo crollo. Daranno la colpa al Covid, ai blocchi qui e all’estero, nonché al collo di bottiglia della catena di approvvigionamento.

La Fed è il vero colpevole, però.

Mentre ci sono stati molti presidenti americani e altri politici che hanno sostenuto la Fed nelle sue attività inflazionistiche, la banca centrale stessa deve essere ritenuta responsabile della recessione che sta per verificarsi. Questo è un processo iniziato alla fondazione della Fed, ma si è diffuso come un cancro dopo il crollo del 2008 e l’introduzione di oltre 12 anni di misure di stimolo e salvataggio insieme a tassi di interesse prossimi allo zero.

Il finale inflazionistico

La pandemia è la copertura perfetta per il finale inflazionistico. Nel 2008 la risposta alla crisi è stata quella di stampare e pompare dollari in banche e società negli Stati Uniti e in tutto il mondo. Questa massa monetaria è stata trattenuta nelle casse delle società e nelle banche centrali estere, il che ha rallentato gli effetti dell’inflazione. Ciò ha stabilito il precedente per le politiche di stimolo sovversivo dando alla Fed un assegno in bianco per fare ciò che voleva.

Nel 2020 la Fed ne ha creati altri trilioni, ma questa volta il denaro è stato iniettato direttamente nell’economia statunitense attraverso controlli di stimolo Covid, prestiti PPP e altre misure. Nel campo economico alternativo chiamiamo questo “denaro da elicottero”. Questi dollari hanno innescato una massiccia ondata di acquisti al dettaglio nel 2020, ma con più dollari nell’economia che inseguono meno beni, i prezzi stanno ora aumentando molto.

La grande discussione oggi è se la Fed ridurrà o meno gli acquisti di attività, ridurrà il bilancio e aumenterà i tassi di interesse per contrastare l’inflazione?

Il fatto è che non avrà importanza; l’inflazione/stagflazione continuerà o addirittura accelererà con la riduzione della Fed. Con un tapering arriva la minaccia di un appiattimento della curva dei rendimenti dei buoni del Tesoro, nonché il pericolo che obbligazioni e dollari vengano scaricati dagli investitori stranieri e dalle banche centrali. Se i trilioni e trilioni di dollari detenuti all’estero tornano a riversarsi negli Stati Uniti, l’inflazione continuerà al ritmo attuale o esploderà ancora più in alto. Infatti il proprietà mondiale di dollari ha recentemente raggiunto il minimo di 26 anni. La transizione globale dal dollaro verso investimenti resistenti all’inflazione, è già iniziato.

Questo non è un errore di policy

Ho spiegato questa minaccia Catch-22 nel mio recente articolo Il Catch-22 Taper della Fed è un’arma, non un errore politico. In quel saggio descrivo la storia documentata della Fed di creare disastri economici che finiscono convenientemente per avvantaggiare i loro amici nelle banche internazionali.

Ho anche spiegato (con prove) come la Federal Reserve prende effettivamente i suoi ordini di marcia dalla Bank for International Settlements, un’istituzione globalista che insieme al Fondo Monetario Internazionale e al World Economic Forum sta apertamente cercando un sistema economico mondiale e un mondo unico sistema monetario.

Non credo che le azioni della Fed siano il prodotto dell’ignoranza o della stupidità o dell’avidità di base. Non credo che la Fed si stia affrettando a mantenere a galla l’economia statunitense. Secondo le prove, credo che la Fed sappia esattamente cosa sta facendo. La pandemia offre un perfetto capro espiatorio per un crollo ingegnerizzato dell’economia statunitense che la Fed sta cercando di facilitare.

Come mai? Perché più le persone sono finanziariamente disperate, più è facile comprarle con false promesse e una pagnotta. Sono più facili da controllare. Inoltre, con l’economia statunitense ridotta allo status di secondo o terzo mondo, è più facile vendere al pubblico la soluzione predeterminata: totale centralizzazione globale e molta meno libertà.

Mentre si verifica il crollo della stagflazione, non dimenticare mai chi è stata davvero la causa della sofferenza del pubblico. Nella nebbia della crisi nazionale è facile per l’establishment scaricare colpe e responsabilità e offuscare la verità. La calamità dell’inflazione sta per peggiorare molto, e in questo momento dobbiamo radunare le persone appena risvegliate affinché agiscano contro i banchieri centrali e i globalisti dietro di essa.


I democratici dichiarano guerra ai cittadini statunitensi

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche