0 6 minuti 11 mesi

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici

Ultimamente, molte persone si sono lamentate delle loro precarie condizioni finanziarie, che “impediscono loro di dare la decima, facendole sentire in colpa”. In un programma televisivo, in lacrime, una persona che mi ha chiamato mi ha chiesto se doveva continuare ad aumentare il debito della sua carta di credito da dare alla sua chiesa. Questa è una domanda frequente che sento: “Devo pagare la decima sulla mia carta di credito quando porto un saldo?”

Esaminiamo due questioni implicite in questa domanda. Primo, dovresti pagare la decima (la decima è un decimo)? No; non c’è alcuna base biblica per la decima oggi. Non troverai nel Nuovo Testamento la decima praticata e insegnata dopo la risurrezione di Gesù: non c’è. Ma questo non è un “uscire di prigione gratis”, card. Dio possiede tutto, noi siamo i Suoi amministratori e dobbiamo spendere tutti i fondi sotto la Sua direzione: dobbiamo rappresentare il 100% dei Suoi fondi.

La decima sotto la legge mosaica era temporanea Per arrivare al cuore della decima, capisci perché Dio l’ha introdotta in Israele. Dio non ha dato ai leviti aree geografiche specifiche nella Terra Promessa, ma ha assegnato loro città e pascoli dalle assegnazioni di altre tribù (Numeri 35:2-3). Per provvedere ai Leviti, ai poveri, alle vedove, agli orfani e per insegnare a Israele a celebrare, comunicare con Lui e venerarlo, Dio introdusse tre decime sotto la Legge mosaica: decima levitica (Numeri 18:21-32), decima festiva (Deuteronomio 14:23-2) e la Povera decima (Deuteronomio 14:28-29).

Gesù ha sostituito il sacerdozio temporaneo La morte e la risurrezione di Gesù adempirono alla legge della decima, annullando la necessità di sacrifici animali, da parte dei sacerdoti leviti, per rimuovere i peccati individuali. Gesù sostituì l’ufficio temporaneo di Aaronne di Sommo Sacerdote con un sacerdozio permanente (Ebrei 7:24). Gesù è il Sommo Sacerdote secondo l’Ordine di Melchisedec (Ebrei 5:4-6). Oggi non abbiamo bisogno di intermediari per comunicare con Dio; ogni credente è un sacerdote (1 Pietro 2:5-9).

Quindi, se la decima non si applica dovremmo smettere di dare? Dio possiede tutto (Salmo 24:1-2)–ha già il 100% e noi non abbiamo niente. Il nostro obiettivo è chiedergli quanto Lui ci darà dal suo 100%. Dio ci ha chiamato ad affidare a Lui ogni area della nostra vita, incluso il 100% dei Suoi fondi, per la Sua direzione. Quindi non dobbiamo vivere in silos con circostanze che dettano il nostro comportamento: vita separata dal lavoro, dalla chiesa, dalla casa, dalle finanze.

Dio possiede tutto La nostra condizione cardiaca è la preoccupazione centrale. Accettiamo la sovranità di Dio su tutti i beni che usiamo? Siamo pronti a tenerli sciolti ea mettere tutto a sua disposizione? Io chiamo grazia dare sotto la Nuova Alleanza, mantenendo, perché accetta la proprietà di Dio su ogni cosa: sta a Dio… mantenere–e io devo essere il suo maggiordomo. I credenti non hanno nulla, quindi non possono dare a Dio altro che il loro cuore. Nel primo riferimento cristiano dopo la Pentecoste, con la nuova chiesa disorganizzata, quando sorsero i bisogni, i credenti condivisero ciò che avevano direttamente gli uni con gli altri (Atti 2:44-45). Non hanno pagato la decima. Poco dopo, i credenti portarono doni agli apostoli da condividere (Atti 4:35, 37; 5:2). Non hanno pagato la decima. In seguito quella pratica è cambiata e gli individui hanno iniziato ad adempiere alle loro responsabilità individuali nei confronti di Dio. Hanno iniziato a praticare la grazia, mantenere. vediamo il mantenendo stile di vita in questi quattro passi della Scrittura:

  1. Il donatore disinteressato – 2 Corinzi 8:2-7
  2. Il donatore esilarante – 2 Corinzi 9:7-8
  3. Il donatore regolare – 1 Corinzi 16:2
  4. Il donatore che condivide e ospitale – Romani 12:13

Non dare quando manipolato

Se Dio ti condanna per il tuo stato finanziario, confessa, pentiti e ti guiderà attraverso la tua attuale sfida. lo farà; puoi contare su di Lui. Lui ama te e me così tanto che è morto per noi. Non è fantastico! Oggi, molti ministeri e chiese senza scrupoli cercano di ottenere denaro da te con promesse di guarigione e ricchezza. Ti incoraggiano a dare a credito e promettono di benedirti con qualcosa in cambio, sottintendendo che Dio non ti benedirà a meno che tu non dia a loro. Tuttavia, esistono molti ministeri legittimi. Fanno la chiamata di Dio e non cercano di fregarti. Hanno bisogno delle nostre preghiere e del nostro sostegno finanziario. Pregare; chiedi a Dio di condurti a questi ministeri, chiese e altri gruppi timorati di Dio, e lontano dalla salute e dalla ricchezza, chiamalo-rivendicalo, evangelista televisivo che parla dolcemente e altri con motivazioni simili.

Dai sulla tua carta di credito?

Al secondo problema, dovresti dare usando la tua carta di credito? Chiedi al Signore di guidare tutte le tue spese, compreso il dare; ricorda che non hai niente! Comprendi che dare su carte di credito riversa fondi al di fuori del Suo regno e dare su carta di credito mentre sei indebitato, porta a più debiti. Infatti, se non puoi pagare per intero il saldo della tua carta di credito, non dovresti averne una; non usarlo.

Non dare quando è sotto pressione, costretto, manipolato, dalla chiesa o dai ministeri. Ricorda le parole dell’apostolo Paolo in 2 Corinzi 9:7: Ogni uomo [person] dovrebbe dare ciò che ha deciso nel suo cuore di dare, non con riluttanza o per forza, perché Dio ama un donatore allegro.

Copyright (c) 2010 Michel A. Bell.


new world order
#decima #schiavitù

Lascia un commento

Leggi anche