0 5 minuti 3 giorni

Questo strano dispositivo protegge la tua auto dai ladri...

SCOPRI COME FATi Mappo!



Una statua bizzarra, esteticamente occulta, di una donna con le corna è stata collocata in cima a un tribunale di New York a simboleggiare la “resistenza” contro il ribaltamento di Roe contro Wade.

La statua dorata di 8 piedi raffigura una donna con i capelli attorcigliati in corna demoniache che indossa il colletto di pizzo del giudice della Corte Suprema liberale Ruth Bader Ginsburg.

A partire dal Il New York Times:

Pendolari frenetici nel quartiere Flatiron di New York sono stati fermati nei giorni scorsi da un’improbabile apparizione vicino a Mosè, Confucio e Zoroastro. In cima al grandioso tribunale statale c’è uno scintillante, dorato otto piedi scultura femminileche emerge da un fiore di loto rosa e indossa Il giudice Ruth Bader Ginsburg colletto in pizzo firmato.

Con lo sguardo regale davanti a sé con i capelli intrecciati come corna a spirale, la scultura, installata come parte di una mostra inaugurata la scorsa settimana, è la prima donna ad adornare uno dei 10 piedistalli del tribunale, dominato per più di un secolo da statue ormai consumate che rappresentano grandi legislatori nel corso dei secoli, tutti uomini.

Shahzia Sikanderl’artista 53enne “pakistana americana che rompe il paradigma” dietro la statua raccapricciante chiamata “NOW”, ha detto di aver creato il monumento per combattere il patriarcato, specificamente correlato al dibattito sull’aborto.

“È una donna feroce e una forma di resistenza in uno spazio che è stato storicamente dominato dalla rappresentazione patriarcale”, ha affermato Sikander, che in precedenza ha fatto parte della Commissione consultiva del sindaco di New York per l’arte, i monumenti e i marcatori della città.

“Con la morte di Ginsburg e l’inversione di Roe, c’è stata una battuta d’arresto nel progresso costituzionale delle donne”, ha scritto nel suo dichiarazione dell’artista.

Il New York Times ha aggiunto che il lavoro è stato chiamato “NOW” perché “era necessario ‘ora’, in un momento in cui i diritti riproduttivi delle donne erano sotto assedio dopo che la Corte Suprema degli Stati Uniti a giugno ha ribaltato il diritto costituzionale all’aborto”.

Il monumento all’aborto si unisce ad altri 9 piedistalli in cima al Palazzo della Corte Suprema dello Stato di New York con statue di vari legislatori nel corso della storia, tra cui Confucio, Giustiniano, Licurgo, Mosè e Zoroastro.

Il giudice Dianne T. Renwick, presidente del comitato della corte che guida lo sforzo, ha affermato che la statua era necessaria perché “le donne sono le fondamenta della nostra società.

“Mentre cerchiamo di ampliare la visibilità dei contributori meno spesso riconosciuti alla legge e alla giustizia nella nostra società, quale modo migliore per iniziare se non con la figura di una donna? Le donne sono le fondamenta della nostra società. Nel corso della storia siamo stati campioni della libertà, della parità di diritti e della giustizia”, ​​ha affermato Renwick.

“Per la prima volta dall’apertura storica della Corte, oltre 100 anni fa, la figura di una donna finalmente e giustamente si ergerà su un piano di parità con i filosofi ei legislatori maschi che allineano gli altri piedistalli. Questo tipo di collaborazione non ha precedenti nello Stato di New York e siamo molto entusiasti di questa impresa e delle possibilità per altri tribunali”.

Come abbiamo riportato, la sinistra sembra avere un debole per strisciante, brutto, svegliatoe altro monumenti ridicoli in nome dell’avanzata “equità”.






Source link

Lascia un commento

Leggi anche