0 1 minuto 2 mesi

Questo strano dispositivo protegge la tua auto dai ladri...

SCOPRI COME FATi Mappo!



Immagine: la Cina sta costruendo armi spaziali per attaccare

(Natural News) L’esercito degli Stati Uniti afferma che la Cina comunista sta rapidamente sviluppando una flotta di armi spaziali avanzate che minacciano gli interessi del complesso militare-industriale.

Il Pentagono ha pubblicato un rapporto la scorsa settimana, nel suo rapporto annuale al Congresso sull’esercito cinese, che è pieno di termini come missili anti-satellite, laser, disturbatori, robot assassini in orbita e strumenti informatici. Tutta questa tecnologia dal suono futuristico ha lo scopo di “accecare e assordare” un nemico di guerra, afferma il governo degli Stati Uniti.

“Il [People’s Liberation Army] continua ad acquisire e sviluppare una gamma di capacità contro-spazio e tecnologie correlate, inclusi missili cinetici, laser a terra e robot spaziali in orbita, nonché capacità di sorveglianza spaziale in espansione, che possono monitorare oggetti nello spazio all’interno del loro campo di visualizzare e abilitare azioni di controspazio “, afferma il rapporto di 195 pagine.

Il Pentagono vuole anche che il Congresso creda che le forze spaziali cinesi e i relativi elementi di supporto siano sulla traiettoria di “maturare rapidamente”, con l’implicazione che l’esercito americano ha bisogno di molti più soldi per tenere il passo in questo scenario Space Race 2.0.

“Almeno dal 2006, la comunità accademica affiliata al governo in Cina ha iniziato a indagare sugli aspetti dell’ingegneria aerospaziale associati alle armi cinetiche basate sullo spazio, generalmente una classe di armi utilizzate per attaccare obiettivi terrestri, marittimi o aerei dall’orbita”, aggiunge il rapporto. (Correlato: anche la Cina comunista è fortemente coinvolta nello sviluppo di armi biologiche.)

Le armi spaziali cinesi avanzate rappresentano una seria minaccia?

Sparare armi dallo spazio è abbastanza difficile, figuriamoci far sì che quelle armi colpiscano effettivamente i loro bersagli. Ci sono problemi con i metodi di rientro nell’atmosfera, la separazione del carico utile, i veicoli di consegna e le orbite di trasferimento per il targeting, solo per citarne alcuni.

Brighteon.TV

Fino ad ora, affinare tali sistemi d’arma è stato a dir poco impegnativo. Ma il Pentagono sostiene che la Cina sia sulla buona strada per compiere questa impresa, avendo testato con successo un “sistema di bombardamento orbitale frazionato”, o FOBS, nel luglio 2021.

Secondo i rapporti, il test prevedeva il lancio di un missile balistico intercontinentale utilizzando un veicolo ipersonico dalla Cina che ha percorso circa 24.800 miglia ed è rimasto nello spazio per più di 100 minuti.

Un rapporto su questo lancio di prova ha definito il FOBS il più lungo di qualsiasi sistema d’arma da attacco terrestre cinese fino ad oggi, preceduto solo da un attacco FOBS dell’Unione Sovietica di pari successo avvenuto negli anni ’80. Gli Stati Uniti, nel frattempo, non hanno un tale sistema di armi strategiche.

Secondo quanto riferito, la US Space Force, lanciata sotto l’amministrazione Trump, sta cercando di sviluppare armi controspaziali. Tuttavia, tutto questo lavoro sugli strumenti di guerra spaziale rimane classificato, il che significa che non abbiamo davvero idea di cosa stia realmente accadendo in quel dipartimento.

Ciò che il rapporto del Pentagono non affronta è la possibilità che questi sistemi d’arma avanzati possano essere utilizzati preventivamente per paralizzare l’esercito statunitense molto prima che inizi un’offensiva più ampia.

“Paralizzare le risorse spaziali statunitensi sarebbe una mossa logica da parte del PLA (Esercito popolare di liberazione), dato che la loro visione della deterrenza è di natura preventiva e progettata per intensificare una situazione al punto da dissuadere un avversario dall’intensificarsi ulteriormente della portata di un conflitto”, avverte Michael J. Listner, un esperto di spazio con Space Law & Policy Solutions.

Si dice che l’esercito cinese possieda attualmente un sistema missilistico in grado di colpire tutti i satelliti che passano nell’orbita terrestre bassa, ovvero a circa 1.200 miglia o meno nello spazio. Questa tecnologia viene abitualmente utilizzata nei giochi di guerra dell’EPL, ci viene detto.

Si dice anche che l’esercito cinese stia sviluppando missili in grado di attaccare satelliti strategici in orbita geosincrona dove sono in uso la maggior parte dei satelliti militari e di intelligence.

Le ultime notizie sulla Cina comunista si possono trovare su Tyranny.news.

Le fonti per questo articolo includono:

WashingtonTimes.com

NaturalNews.com



Source link

Lascia un commento

Leggi anche