0 6 minuti 1 settimana

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici


Immagine: Rischio per la sicurezza nazionale: la Cina ora possiede quasi 200.000 acri di terra in America

(Notizie naturali) Fufeng Group, una società di bio-fermentazione con sede nella Cina continentale, ha recentemente acquistato 300 acri nel Nord Dakota per 2,6 milioni di dollari. L’azienda manifatturiera prevede di realizzare un impianto molitorio nella zona.

Secondo gli ultimi dati del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA), la Cina possiede oltre 191.000 acri di terra in America, ma le cifre erano prima della vendita di terreni del North Dakota questa primavera.

Lunedì 1 agosto, il governatore del Nord Dakota Doug Burgum ha inviato una lettera al Segretario al Tesoro Janet Yellen e al Segretario alla Difesa Lloyd Austin, chiedendo al Comitato per gli investimenti esteri negli Stati Uniti (CFIUS) di rivedere immediatamente l’acquisto.

“Chiediamo che questo processo di revisione sia completato con la massima urgenza per aiutare i funzionari di Grand Forks nel loro processo decisionale e fornire chiarezza sul fatto che questo acquisto di terreni abbia implicazioni per la sicurezza nazionale”, ha affermato il governatore nella lettera.

Il COO del Fufeng Group USA Eric Chutorash ha affermato che non hanno alcuna proprietà del governo cinese e che i lavoratori saranno tutti americani. Ha aggiunto che il direttore delle risorse umane, il team di vendita del direttore commerciale e l’ingegnere non sono persone trasferite dalla Cina.

“So che non ci verrà chiesto di raccogliere informazioni sulla base dell’aeronautica militare di Grand Forks”, ha detto Chutorash al Grand Forks Herald durante un forum a marzo. “Non posso sottolinearlo più di così. (Ma) personalmente, non lo fornirei. Non credo che la squadra che si sta costruendo lì lo fornirebbe”.

Burgum ha affermato che la società ha accettato un deposito volontario CFIUS per spiegare ulteriormente le sue intenzioni nel Nord Dakota. Ma Chutorash ha affermato che il suo team sarebbe tenuto a indicare un motivo per la revisione CFIUS quando offre il consenso e non gli è stato dato alcun motivo per richiedere una revisione.

Brighteon.TV

Fufeng Group è il più grande produttore mondiale di gomma xantana e glutammato monosodico.

La Cina mostra disappunto per la visita di Pelosi a Taiwan

Il crescente territorio cinese all’interno degli Stati Uniti può essere un problema se si misura dalla risposta della Cina a una recente visita della presidente della Camera Nancy Pelosi a Taiwan.

Dopo la visita di alto profilo, la Cina ha dato il via alle sue più grandi esercitazioni militari nei mari intorno alla nazione insulare. Pelosi è diventato il politico statunitense di più alto rango a visitare l’isola in 25 anni. (Correlato: la Cina spinge le forze verso Taiwan, conduce esercitazioni a fuoco vivo mentre l’altoparlante Nancy Pelosi visita.)

Ha elogiato la democrazia di Taiwan e ha promesso la solidarietà americana durante la sua breve sosta. Ha persino “aggiunto benzina sul fuoco” dicendo che la rabbia cinese non poteva impedire ai leader mondiali di viaggiare lì.

“La nostra delegazione è venuta a Taiwan per chiarire inequivocabilmente che non abbandoneremo Taiwan”, ha detto al presidente di Taiwan Tsai Ing-wen.

Il portavoce della sicurezza nazionale della Casa Bianca, John Kirby, ha affermato all’inizio della settimana che Pelosi aveva il diritto di visitare Taiwan, sottolineando che il viaggio non costituiva una violazione della sovranità cinese o della politica americana di lunga data One China.

I cinesi non la pensavano così.

Il portavoce del ministro degli Esteri cinese Zhao Lijian ha dichiarato: “L’Esercito popolare di liberazione cinese non si fermerà”. A seguito di questa dichiarazione, i cinesi hanno inviato aerei da guerra nello Stretto di Taiwan martedì 2 agosto e hanno continuato le loro esercitazioni a fuoco vivo intorno a Taiwan fino a giovedì 4 agosto.

Il Partito Democratico Progressista al governo di Taiwan ha affermato che la Cina sta conducendo esercitazioni sulle vie navigabili internazionali e sulle rotte aeree più trafficate e questo è “un comportamento irresponsabile e illegittimo”.

Nel frattempo, il ministro degli Esteri cinese Wang Yi ha definito la visita di Pelosi a Taiwan un atto “maniacale, irresponsabile e altamente irrazionale” degli Stati Uniti, secondo l’emittente statale CCTV.

Visita NationalSecurity.news per ulteriori notizie relative alle attuali minacce alla sicurezza americana.

Guarda il video qui sotto che parla dei motivi per cui Pelosi avrebbe dovuto e non avrebbe dovuto visitare Taiwan.

Questo video è dal canale High Hopes in poi Brighteon.com.

Altre storie correlate:

La Cina comunista prende il controllo dell’approvvigionamento alimentare americano con un enorme impianto di lavorazione del mais nel Nord Dakota.

Taiwan è la vera Cina. La Repubblica “popolare” cinese è una dittatura illegittima.

RIVELATO: I lobbisti legati a Pelosi stanno spingendo il sistema di credito sociale cinese per i cittadini americani.

La SEC ignora Paul Pelosi ma ne accusa 11 di un presunto schema Ponzi da 300 milioni di dollari.

Le fonti includono:

AGWeb.com

Governatore.ND.gov

Reuters.com

Brighteon.com



Source link

Lascia un commento

Leggi anche