0 4 minuti 11 mesi

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici

Un giorno dopo il gigante petrolifero BP avvertito riguardo al razionamento di benzina e diesel nelle stazioni di servizio del Regno Unito, i britannici hanno iniziato a farsi prendere dal panico per acquistare carburante mentre il governo cercava di calmare i timori.

File di auto e camion si riversano nelle strade delle stazioni di servizio di tutto il paese. Un portavoce della BP ha detto giovedì che una carenza di camionisti ha portato alla sua incapacità di trasportare carburante dalle raffinerie alla sua rete di stazioni di servizio. Queste parole hanno spaventato il pubblico, il che potrebbe causare una carenza più grave a causa dell’accaparramento.

Le scene delle lunghe file alle stazioni di servizio riportano alla mente i ricordi della crisi petrolifera dell’Opec del 1973, la carenza di carburante del 2000 e le interruzioni della pandemia di virus tra i timori che il paese si stia tuffando a capofitto in un “inverno di malcontento” in stile anni ’70 di carenza e socio- disagio economico.

Venerdì pomeriggio, il segretario ai trasporti Grant Shapps ha detto ai britannici su Sky News che non c’era carenza di carburante e che “tutti potevano continuare normalmente”. Le sue parole rassicuranti non sono state sufficienti per fermare il panico dell’acquisto, che dovrebbe continuare nel fine settimana.

La carenza di benzina e diesel alimenterà solo i prezzi più alti in mezzo a una crisi energetica in espansione che ha portato a un’altra carenza: il gas naturale. Ciò ha causato l’esplosione dei prezzi dell’energia e impianti chimici distrutti che ha fermato la produzione di fertilizzanti e ha causato grattacapi alle principali catene di approvvigionamento alimentare. Anche gli inglesi lo sono panico da accumulo di cibo.

Il Daily Mail fornisce un elenco di questioni che minacciano un inverno di malcontento:

1. Una carenza di gas naturale che causa un picco nelle bollette del gas per milioni di britannici, insieme alla possibilità che dozzine di piccole aziende energetiche falliscano;

2. Tuttavia, dicono i ministri, ‘si tratta di spegnere le luci, di persone che non sono in grado di riscaldare le proprie case. Non ci sarà una settimana lavorativa di tre giorni, né un ritorno agli anni ’70;

3. Una carenza di gas naturale che porta alla chiusura degli impianti di fertilizzanti, che producono la CO2 utilizzata nelle bevande gassate e nell’industria della carne;

4. Da allora il governo ha concordato un accordo con le aziende di fertilizzanti per riavviare una fabbrica nel tentativo di mantenere la produzione di CO2;

5. Una carenza di camionisti che sta paralizzando l’industria dei trasporti del Regno Unito, lasciando a scaffali vuoti e tempi di consegna lenti;

6. I capi dicono che questo potrebbe avere un impatto sia sulle cene di Natale che sul numero di giocattoli sugli scaffali;

7. Ora i capi delle principali aziende di carburante hanno avvertito che dovranno iniziare a chiudere le stazioni di servizio perché non ci sono abbastanza camionisti per distribuire efficacemente a tutte le sue stazioni di servizio;

8. Arriva dopo che la Banca d’Inghilterra ha avvertito giovedì che l’aumento delle bollette energetiche delle famiglie farebbe salire il costo della vita di oltre il 4% quest’inverno, il tasso di crescita più alto da un decennio

Peggio ancora, ora si teme che la carenza possa colpire le famiglie nel periodo che precede il Natale. La classica cena di Natale potrebbe essere decimata, con tacchino, maiali nelle coperte, patate e cavolini di Bruxelles tutti a rischio.


Alex Jones espone l’orribile blocco della legge marziale medica sotto cui stanno soffrendo gli australiani come globalista tirannia medica prende il controllo del loro paese.



Source link

Lascia un commento

Leggi anche