0 9 minuti 11 mesi

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici

Ci sono state notevoli irregolarità nelle elezioni a Berlino. Se si segue la logica dei politici e dei media occidentali, si dovrebbe parlare di manipolazione elettorale organizzata. L’incidente mostra l’assurdità delle accuse di brogli elettorali che l’Occidente muove contro altri stati. Un commento. di Thomas Röper

All’Occidente piace accusare gli stati che non ballano al loro ritmo per brogli elettorali. Che le accuse siano per lo più completamente ingiustificate è un’altra questione. Arriva persino al punto che l’Occidente stesso genera accuse di brogli elettorali in altri paesi attraverso trucchi pianificati, come ha dimostrato l’esempio della Bolivia, i dettagli Troverai qui.

Irregolarità elettorali

Devi sapere che non c’è elezione al mondo senza irregolarità. È impossibile che non si commettano errori in un evento a cui partecipano milioni di persone in un giorno.

E ci saranno sempre persone radicali che sono dell’opinione di poter barare in un seggio elettorale, compresi gli addetti ai sondaggi che contano i voti. Tali incidenti sono normali e chiunque legga i rapporti degli osservatori elettorali sa che i rapporti elettorali non sono mai del tutto privi di critiche.

Dopo le ultime elezioni federali, l’OSCE ha persino criticato la legislazione elettorale in Germania, ma questo non ha avuto conseguenze. Le critiche dell’OSCE alla legislazione elettorale in Russia sono state così tacitamente ignorate dai media occidentali?

Quindi la domanda non è se ci sono state irregolarità in un’elezione, ci sono sempre. La questione è piuttosto se queste irregolarità abbiano influenzato in primo luogo il risultato elettorale e in secondo luogo se siano state sistematicamente causate dal governo o da un’altra organizzazione.

Accuse contraffatte dall’Occidente

Nelle elezioni russe di una settimana fa, i media occidentali hanno parlato rapidamente di frode o manipolazione elettorale. Sia perché su Internet sono emersi video che avrebbero mostrato manomissioni nei seggi elettorali, ma nessuno può verificare l’autenticità dei video. O sarà perché il conteggio dei voti espressi elettronicamente a Mosca ha richiesto molto tempo.

La commissione elettorale in Russia ha riscontrato diverse violazioni e ha sporto denuncia penale. Nei media russi (incluso lo stato), anche le più piccole violazioni vengono discusse dopo ogni elezione.SHAEF: La liberazione della Germania viene simulata in un’operazione psicologica? Il governo sa che la RFT è finita (video))

Questa è una delle differenze tra i media russi e quelli occidentali: in Russia le violazioni vengono discusse ogni volta nel dettaglio e le riunioni della commissione elettorale in cui vengono discusse e valutate vengono persino trasmesse in diretta online.

In Occidente, invece, i media danno per lo più l’impressione che non ci siano stati incidenti e che tutte le riunioni di gestione delle elezioni si svolgano a porte più o meno chiuse. Le segnalazioni vengono effettuate solo in caso di gravi irregolarità in Occidente, come attualmente avviene a Berlino.

Irregolarità anche in occidente

Ora possiamo vedere di nuovo nelle elezioni di domenica che ci sono irregolarità anche nelle elezioni in Occidente. Questa volta due casi sono stati persino ripresi dai media a livello nazionale. Nel Meclemburgo-Pomerania occidentale l’ufficio postale ha 352 Voti postali consegnati troppo tardiche quindi non venivano più conteggiati.

Questa è una violazione, ma difficilmente avrebbe influito sul risultato. Come sarebbero andati a finire i resoconti dei media in Germania se dalle province russe fosse stato riferito che la società statale Post aveva impedito il conteggio dei voti?

Diventa ancora più chiaro nell’esempio di Berlino, dove c’erano enormi problemi perché troppo pochi voti in molti seggi elettorali o le urne erano. Ciò ha portato a lunghe code ai seggi elettorali e anche a molti elettori che tornano a casa frustrati.

Come reagirebbe la stampa tedesca se a Mosca (che non è una roccaforte di Putin) ci fossero troppo poche schede elettorali e urne, motivo per cui molti elettori sono stati di fatto esclusi dalle elezioni? Potrebbe essere che i media tedeschi presumessero che il governo russo volesse impedire agli oppositori di Putin di votare?

La situazione è la stessa a Berlino, perché la capitale tedesca non vota necessariamente per i partiti di governo; a Berlino, ad esempio, la sinistra non amata è sopra la media. Si potrebbero quindi muovere alla Germania le stesse accuse che l’Occidente fa a Mosca.

Per essere chiari: a causa delle irregolarità note in Germania, non accuso l’elezione di essere stata falsificata o manipolata.

Vorrei solo sottolineare che le accuse che l’Occidente ama muovere contro le elezioni all’estero sono insensate quanto lo sarebbe accusare la Germania di brogli elettorali a causa di queste irregolarità.

I sistemi sono consolidati

Il sistema di governo in Germania è così consolidato che solo i “partiti di sistema” (cioè CDU/CSU, SPD, FDP e Verdi) possono formare il governo federale, motivo per cui non c’è nemmeno bisogno di falsificare le elezioni.

Il potere dei media mantiene piccole le parti critiche nei confronti del sistema. E la maggioranza dei “partiti di sistema” sarà sempre in grado di formare un governo, anche se “arcinemici” politici come FDP e Verdi devono formare una coalizione. Questo è esattamente ciò che accadrà sicuramente.

Questo vale anche per quei paesi che l’Occidente accusa di brogli elettorali. Indipendentemente dal fatto che in Venezuela, Russia o Bielorussia: in tutti questi paesi i “partiti di sistema” sono così forti e hanno così tanto sostegno da parte della popolazione che non sono necessarie frodi elettorali.

Questo è noto anche in Occidente, perché questo è l’unico modo per spiegare le difficoltà avviate dall’Occidente stesso nelle elezioni in Bolivia, che allora venivano chiamate brogli elettorali Putsch contro il vincitore delle elezioniPer giustificare il presidente Morales.

Lo stesso vale anche per Venezuela, Bielorussia e Russiadove, nonostante gli inviti, l’Occidente non ha inviato osservatori elettorali. Perchè no? Gli osservatori elettorali avrebbero potuto documentare e dimostrare la frode elettorale.

Ma non è stato fatto, invece le accuse di contraffazione sono state sollevate senza prove o prove, nella migliore delle ipotesi con riferimento a ONG pagate dallo stesso Occidente, che per inciso in Russia, ad esempio, sono le stesse delle accuse di contraffazione si sono messi in scena.

Di quanti osservatori elettorali ha bisogno un’elezione?

Nel caso della Russia, il L’OSCE si è rifiutata di osservare le elezioni in corsoperché la Russia avrebbe consentito all’OSCE di avere troppo pochi osservatori elettorali. La Russia aveva fornito all’OSCE 60 osservatori elettorali, il che non era sufficiente per l’OSCE.

a le ultime elezioni americane Ma non ha infastidito l’OSCE che gli Stati Uniti hanno consentito solo 30 osservatori elettorali sebbene gli Stati Uniti abbiano una popolazione più del doppio di quella della Russia. E il fatto che agli osservatori elettorali stranieri in alcuni stati statunitensi sia completamente vietato osservare le elezioni non ha infastidito l’OSCE.

E quanti osservatori pensi che l’OSCE abbia inviato alle elezioni federali? Per osservare le elezioni federali sono intere quattro osservatori elettorali dell’OSCE è venuto.

Il 28 aprile 2020, “Il codice di Hollywood: culto, satanismo e simbolismo: come i film e le star manipolano l’umanità“(Anche con Amazon disponibile), con un emozionante capitolo: “La vendetta delle 12 scimmie, il contagio e il coronavirus, ovvero come la finzione diventa realtà“.

Il 15 dicembre 2020, “Il codice della musica: frequenze, agende e servizi segreti: tra coscienza e sesso, droga e controllo mentale“(Anche con Amazon disponibile), con un emozionante capitolo: “Pop star come burattini d’élite al servizio del New Corona World Order“.

Il 10 maggio 2021, “DUMB: bunker segreti, città sotterranee ed esperimenti: cosa nascondono le élite“(Anche con Amazon disponibile), con un capitolo emozionante Adrenochrome e ragazzi liberati dai scemi“.

Puoi ottenere un libro autografato per 30 euro (tutti e tre i libri per 90 euro) inclusa la spedizione quando invii un ordine a: info@pravda-tv.com.

Letteratura:

Codex Humanus – Il Libro dell’Umanità

Cospirazione mondiale: chi sono i veri dominatori della terra?

Fischiatore

Fonti: PublicDomain /anti-spiegel.ru il 29/09/2021



Source link

Lascia un commento

Leggi anche