0 5 minuti 5 giorni


Immagine: il “vaccino” Covid diventa pericoloso per i bambini, avverte l'ex funzionario medico australiano

(Natural News) Un ex dirigente medico in Australia si è fatto avanti in difesa dei bambini, che secondo lui non dovrebbero essere costretti a farsi “vaccinare” per il coronavirus di Wuhan (Covid-19).

Per qualche ragione, Nick Coatsworth non è preoccupato per i bambini di età superiore ai 12 anni, a cui è richiesto insieme a tutti gli adulti in Australia di farsi iniettare l’influenza Fauci. I bambini di età inferiore ai 12 anni, tuttavia, dovrebbero essere esentati, afferma.

A meno che i loro genitori non vogliano che vengano colpiti, i minori di 12 anni non dovrebbero essere costretti dal governo australiano a sparare, ha detto Coatsworth. Le sue dichiarazioni arrivano mentre la Therapeutic Goods Administration (TGA) sta considerando di rendere obbligatorio lo Spikevax (Moderna) per bambini e neonati sotto i 12 anni.

L’unico motivo per cui lo Spikevax non è attualmente approvato per l’uso sotto i 12 anni è perché il governo non lo ha ancora approvato per quel gruppo di età. Moderna sta spingendo molto per espandere il pool di candidati idonei, tuttavia, il che farà guadagnare molti soldi ai dirigenti e agli investitori dell’azienda.

Il TGA dice che attualmente sta cercando di vedere se i bambini dai sei agli 11 anni dovrebbero ricevere lo Spikevax. Se determina che il jab è “sicuro ed efficace” per questa fascia di età, allora le iniezioni potrebbero diventare obbligatorie per i bambini di sei anni.

“Anche se incoraggio i genitori a vaccinare i loro figli di 12-15 anni, il rischio di miocardite, specialmente nei ragazzini, è sufficiente che i genitori abbiano tutto il diritto di aspettare più dati o di rifiutare la vaccinazione”, ha avvertito Coatsworth.

“Così facendo, il bambino non deve quindi essere soggetto a un trattamento sanitario differenziato che è effettivamente “obbligatorio” per regolamento”.

Il governo vuole che tutte le persone di ogni età siano iniettate con la forza per l’influenza Fauci

La miocardite, tra l’altro, è un effetto avverso comune negli adulti che prendono anche i colpi. Qualsiasi persona di qualsiasi età è a rischio di malattie cardiache a causa delle iniezioni, che ora sappiamo non fanno nulla per fermare l’infezione o diffondersi.

Anche così, i governi di tutto il mondo stanno cercando di costringere le persone a farsi prendere a pugni, e molti si stanno conformando. Molti altri non si conformano, quindi il governo sta inventando nuove punizioni ogni giorno per cercare di cambiare idea.

L’affermazione ufficiale è che la miocardite comparirà entro 10 giorni dall’iniezione. Se non si verifica all’interno di quella finestra, il governo ritiene che il colpo sia un “successo”.

Il TGA insiste sul fatto che circa una persona su 100.000 che viene accoltellata con Comirnaty (Pfizer) o Spikevax svilupperà una condizione cardiaca. I candidati più probabili sono giovani uomini e ragazzi adolescenti, e in genere dopo la seconda “dose”.

Il database delle notifiche di eventi avversi della TGA ha registrato solo 672 casi di miocardite derivanti dai colpi a partire dal 9 novembre. Secondo quanto riferito, tre persone in Australia sono morte per aver ricevuto le iniezioni.

Al momento della stesura di questo documento, Moderna è ancora nelle fasi di prova della sua iniezione pediatrica di mRNA (RNA messaggero) per bambini, che sta chiamando “KidCOVE”. Questo studio coinvolge bambini di sei mesi che arrivano fino ai 12 anni.

Esilarante, Moderna afferma che i risultati finora mostrano un tasso di efficacia del 100% due settimane dopo la prima dose.

“Nel Victoria, in particolare, il capo della sanità sta violando il principio etico fondamentale dell’autonomia nel trattamento differenziato dei non vaccinati tra i 12 ei 15 anni”, ha aggiunto Coatsworth per protestare contro gli schemi del “passaporto dei vaccini” imposti in quella regione. .

Il ministro della Sanità del Victoria, Martin Foley, nel frattempo, si dice “fiducioso” che ci sarà “un forte assorbimento” delle iniezioni tra le persone di età compresa tra 5 e 11 anni una volta che il governo avrà rilasciato la sua approvazione.

Ulteriori notizie sulle iniezioni di virus cinesi sono disponibili su Vaccines.news.

Le fonti di questo articolo includono:

TheEpochTimes.com

NaturalNews.com

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche