0 6 minuti 2 mesi

Questo strano dispositivo protegge la tua auto dai ladri...

SCOPRI COME FATi Mappo!



Immagine: CEO di Walmart: il taccheggio organizzato dilagante potrebbe portare a aumenti dei prezzi, chiusure di negozi

(Natural News) Il CEO del colosso della vendita al dettaglio Walmart ha avvertito che il taccheggio dilagante potrebbe portare ad aumenti dei prezzi e chiusure di negozi.

“Il furto è un problema. È più alto di quello che è stato storicamente “, ha dichiarato il CEO di Walmart Doug McMillon durante un’apparizione del 6 dicembre sul CNBC programma “Squawk Box”.

“Se ciò non viene corretto nel tempo, i prezzi saranno più alti e/o i negozi chiuderanno”.

McMillon ha affermato che Walmart utilizza un approccio “città per città, luogo per luogo” quando si tratta di furti al dettaglio.

“Sono i gestori dei negozi che lavorano con le forze dell’ordine locali e abbiamo ottimi rapporti per la maggior parte. Penso che le forze dell’ordine locali siano dotate di personale ed essere un buon partner facciano parte di questa equazione, ed è normalmente così che ci avviciniamo. Noi abbiamo [also] ottenuto misure di sicurezza [and] misure di sicurezza che abbiamo messo in atto in base alla posizione del negozio.

Walmart non è l’unico rivenditore di grandi dimensioni che si occupa di un aumento dei casi di taccheggio. Il suo rivale Target ha registrato perdite per oltre 400 milioni di dollari, un CFO della società di osservazione Michael Fiddelke attribuito al taccheggio, che ha visto anche un aumento del 50% anno su anno.

“A Target, da inizio anno, la carenza incrementale ha già ridotto il nostro margine lordo di oltre $ 400 milioni rispetto allo scorso anno”, ha affermato Fiddlke durante una chiamata sugli utili.

“Prevediamo che ridurrà il nostro margine lordo di oltre 600 milioni di dollari per l’intero anno. Questo è un problema a livello di settore che è spesso guidato da reti criminali”. (Correlati: Target ha perso $ 600 milioni di profitti quest’anno a causa di taccheggio e saccheggio.)

Brighteon.TV

Il COO di Target John Mulligan concorda con le dichiarazioni di Fiddelke, affermando che le perdite al dettaglio sono state principalmente causate dalla criminalità organizzata.

“Probabilmente è iniziato originariamente in alcune aree geografiche localizzate, ma vediamo quei circoli espandersi e l’impatto continua a crescere”, ha detto Mulligan.

McMillon: Le risposte lassiste dei pubblici ministeri giocano un ruolo nel peggioramento della criminalità al dettaglio

Secondo McMillon, un approccio lassista da parte dei pubblici ministeri gioca un ruolo nella criminalità al dettaglio. Le sue osservazioni suonano vere nel caso della California, uno stato che ha visto chiudere molti stabilimenti a causa della criminalità al dettaglio. A peggiorare le cose per il Golden State, tuttavia, è una legge che consente questa pratica.

Il procuratore distrettuale della contea di El Dorado (DA) Vern Pierson ha avvertito che il taccheggio in California è fuori controllo, grazie alle politiche soft-on-crime. Durante un’apparizione sul EpocaTV programma “California Insider”, Pierson ha citato la Proposition 47 come colpevole per aver consentito il furto al dettaglio. È stato approvato dagli elettori nel 2014 come parte di un programma di “riforma della giustizia penale” sostenuto dai progressisti.

La proposta 47 ha declassato alcuni furti e reati di droga da crimini a delitti. Ha inoltre consentito ai criminali attualmente incarcerati di presentare una petizione per la nuova condanna in base alle nuove classificazioni. Coloro che hanno già scontato il carcere possono anche riclassificare le loro precedenti condanne come reati minori.

Lo statuto più noto della Proposition 47 ha innalzato l’importo minimo di beni rubati da classificare come reato da $ 400 a $ 950. Questo statuto, hanno sostenuto i critici, è stata la causa principale di un picco di piccoli furti in tutto il Golden State.

“La realtà pratica è che la maggior parte dei rivenditori ha imparato che se chiamano le forze dell’ordine per un furto inferiore a $ 950, [police officers] non risponderà”, ha detto Pierson. “Se rispondono al massimo, quello che faranno è emettere una citazione [for court appearance]”, che il procuratore distrettuale ha affermato non equivale a nulla poiché la maggior parte dei sospetti di furto non si presenta.

Per questo motivo, la maggior parte delle aziende in California ha una politica che impedisce ai dipendenti di denunciare reati contro la proprietà di basso livello. Alcuni negozi, ha aggiunto Pierson, hanno completamente smesso di denunciare piccoli furti poiché la polizia non può fare molto. A peggiorare le cose, la Proposition 47 ha autorizzato i sospetti di rapina a citare in giudizio gli stabilimenti se i dipendenti del negozio affrontano fisicamente i sospetti mentre sono in atto.

“Siamo una società molto litigiosa qui in California”, ha detto il procuratore distrettuale. “I negozi e le loro compagnie assicurative hanno davvero paura di essere citati in giudizio per aver tentato di fermare un crimine che ha poche o nessuna conseguenza”.

Guarda questo video sulle attività commerciali di San Francisco costrette a chiudere a causa di furti dilaganti.

Questo video è tratto dal canale Recharge Freedom on Brighteon.com.

Altre storie correlate:

Walgreens chiude altri 5 negozi a San Francisco a causa di taccheggio organizzato.

I negozi al dettaglio di San Francisco cessano l’attività grazie alla nuova legge che depenalizza il taccheggio.

California DA: taccheggio nel Golden State è fuori controllo, la colpa è delle politiche soft-on-crime.=

CAOS SENZA LEGGE: LAPD dice ai residenti di “conformarsi” ai ladri mentre la società crolla nelle città blu… scappa finché puoi.

L’America di Biden: i taccheggi di massa ora sono così gravi che le catene di vendita al dettaglio devono chiudere le sedi perché stanno perdendo così tanti soldi.

Le fonti includono:

CNBC.com

FOX5NY.com

TheEpochTimes.com

Brighteon.com



Source link

Lascia un commento

Leggi anche