0 10 minuti 1 giorno


Paula Jardine ha precedentemente riferito della Coalition for Epidemic Preparedness Innovations (CEPI), un organismo sovranazionale autoproclamato, e di come ha utilizzato i blocchi per lanciare il suo ambizioso programma di vaccini rapidi, rispetto alla dichiarazione dell’OMS sull’emergenza sanitaria pubblica di interesse internazionale (PHEIC ) il 30 gennaio 2020 non ha rilasciato i fondi desiderati. La loro ultima indagine ha rivelato come CEPI abbia premiato la Cina per il suo sostegno collaborando con aziende cinesi come Clover Biopharmaceuticals. Oggi rivela maggiori dettagli di questo spietato piano aziendale globale Covid per “conquistare il vaccino”.

In articoli successivi, sosterrà che il modello si basa su un precedente programma di “guerra ai microbi” della Difesa nazionale degli Stati Uniti.

LA sempre più potente Coalition for Epidemic Preparedness Innovations (CEPI) è in missione autoproclamata per “creare un mondo in cui le epidemie non rappresentino più una minaccia per l’umanità”.

L’organizzazione, il cui business plan preliminare indica un focus primario sulle malattie tropicali, è stata fondata nel 2017 dalla Bill & Melinda Gates Foundation (BMGF), dal Wellcome Trust (l’ente di beneficenza globale per la ricerca medica con sede nel Regno Unito guidato da Sir Jeremy Farrar) e dal World Economic Forum (WEF) in collaborazione con i governi di Norvegia e India. La crisi Covid è arrivata esattamente al momento giusto per un’organizzazione che si occupa dello sviluppo di vaccini “just in case, just in time” e le ha permesso di raggiungere il suo principale obiettivo strategico di sviluppare le sue capacità di risposta rapida entro il 2021 e “testare e perfezionare questi sistemi in caso di epidemia”.

CEPI è un’organizzazione globale che lavora su soluzioni globali a problemi globali”, ha affermato il dott. Richard Hatchett, ex direttore della politica di biosicurezza per il presidente George W. Bush e CEO di CEPI dall’aprile 2017.

Fin dall’inizio, CEPI ha eseguito con determinazione e spietatezza il suo piano aziendale per “finanziare progetti di ricerca pionieristici indipendenti per sviluppare vaccini prima che le pandemie possano scoppiare”, in particolare per “investire in piattaforme tecnologiche innovative – sistemi che possono essere adattati contro diversi agenti patogeni, come come mRNA2 – che può essere utilizzato per lo sviluppo rapido del vaccino”.

Le prove finora suggeriscono che CEPI è dietro le quinte a guidare i blocchi che distruggono l’economia del 2020 per spaventare i governi a stanziare fondi per il loro programma di vaccinazione Covid, quindi utilizzare il suo nuovo potere finanziario per creare una rete internazionale di interessi statali e privati ​​nel mondo controllo della pandemia preparato per la prossima opportunità.

Il 27 aprile 2020, tre mesi dopo il tempestivo blocco di Wuhan che ha salvato l’annuncio del vaccino Moderna, CEPI ha annunciato l’apertura di un ufficio di rappresentanza a Shanghai per “facilitare” la sua cooperazione con la Cina.

Lo stesso giorno, CEPI ha annunciato di aver fornito un finanziamento di 3,5 milioni di dollari a Clover Biopharmaceuticals Australia, una consociata interamente controllata di Sichuan Clover Biopharmaceuticals Inc. (Cina) con sede a Shanghai, per preparare e avviare uno studio di fase -1 sulla proteina di Clover- vaccino a base di Covid-19 S-Trimer in Australia. Questa partnership CEPI è stata soprannominata il nono progetto globale di sviluppo del vaccino Covid-19 firmato dal 23 gennaio 2020. I proprietari di Clover includono Temasek, il fondo sovrano di Singapore.

A novembre 2021, quasi un terzo degli 1,5 miliardi di dollari raccolti da CEPI per i vaccini Covid è andato a questa azienda. (CEPI ha anche donato 70 milioni dei 100 milioni di fiale di vetro che ha acquisito a Clover nel 2020 dal produttore di vetro farmaceutico italiano Stevanato Group).

La società in perdita Clover ha raccolto capitale aggiuntivo quotando una filiale registrata in un paradiso fiscale nelle Isole Cayman alla Borsa di Hong Kong nel novembre 2021.

In vista di questa quotazione, GAVI, la Vaccine Alliance fondata nel 1999 dalla Bill & Melinda Gates Foundation, ha annunciato nel giugno 2021 un accordo di acquisto anticipato (APA) da 266 milioni di dollari per il vaccino Covid in attesa di Clover, probabilmente un abuso del mercato azionario uguale. Con questo APA è stata creata artificialmente una fonte di reddito per l’azienda in vista della quotazione in borsa. (L’aspettativa di accompagnamento che il vaccino dell’azienda sarebbe stato approvato dalle autorità di regolamentazione dei farmaci ha aumentato la fiducia degli investitori nel realizzare un profitto. Il vaccino Covid di Clover deve ancora essere approvato dalle autorità di regolamentazione dei farmaci un anno dopo).

Prima della quotazione internazionale, Clover ha raccolto privatamente denaro da investitori come Temasek, che assiste Sir Jeremy Farrar, e Orbimed, una società di private equity in cui il Dr. Tal Zaks, l’ex Chief Medical Officer di Moderna, è coinvolto. (Il fondo sovrano norvegese ha investito in Moderna, un’altra società la cui ripresa può essere attribuita esclusivamente a Covid, nella sua IPO del 2018).

Nel gennaio 2022, Clover ha iniziato la costruzione di una nuova struttura di ricerca e sviluppo a Shanghai. La sua reputazione di società che brucia denaro ha continuato ad attirare l’attenzione. Semplicemente Wall Street chiede se gli azionisti della società debbano preoccuparsi. Dovresti assolutamente essere informato sullo sfondo.

L’ufficio di Shanghai e il relativo investimento in Clover Biopharma sono un esempio di come CEPI utilizzi il suo potere di patrocinio in tutto il mondo sponsorizzando lo sviluppo di una rete di tali “uffici”, laboratori e impianti di produzione farmaceutica con la generosità dei governi nazionali

Prima di Covid, CEPI stava lottando per aumentare il suo obiettivo di finanziamento annuale di $ 1 miliardo. Post-Covid, 34 paesi, tra cui il Regno Unito e la Commissione europea, hanno promesso donazioni per un totale di 2.294,3 milioni di dollari nei prossimi cinque anni.

Con le casse riempite, CEPI si sta rifocalizzando sul finanziamento dello sviluppo di vaccini per malattie tropicali o malattie infettive emergenti (EID), che sono prevalenti nei paesi in via di sviluppo, come preferisce CEPI. Come ha affermato Trevor Mundel, presidente della BMGF Global Health Division, quando ha fondato CEPI: “Molti virus mortali che hanno il potenziale per degenerare in crisi sanitarie globali circolano ai margini della società umana”. I sostenitori della biosicurezza degli Stati Uniti hanno da tempo sottolineato che questi EID minacciano un mondo sempre più connesso.

I vaccini contro le malattie tropicali sono costosi e difficili da sviluppare. A parte la sfida tecnica, le aziende farmaceutiche non erano interessate a causa del “potenziale di mercato limitato” nei paesi a basso e medio reddito che hanno pochi soldi da spendere in prodotti per tali epidemie – “difficili da pianificare” a causa delle “sporadiche occorrenza e ricorrenza”. Per risolvere questo problema, è stato creato CEPI.

In linea con l’approccio di creazione del mercato di GAVI, l’obiettivo di CEPI è costruire una comunità in crescita di sviluppatori di prodotti con pipeline per nuovi vaccini, diagnostica e medicinali per molte malattie con un elevato carico di malattie, che colpiscono principalmente i cittadini dei paesi più poveri.

È interessante notare che il giorno in cui l’autorità di regolamentazione britannica MHRA ha approvato il vaccino Covid mRNA di Pfizer/BioNTech per la terapia genica, Bill Gates, il venditore di vaccini più famoso al mondo, ha dichiarato a CBS News: “Questo è un ottimo vaccino. Va benissimo per il Covid e per altri vaccini. Vedi il segno dei 3 minuti qui.

La velocità con cui sono stati sviluppati i vaccini Covid ha suscitato aspettative nel settore che i tempi per lo sviluppo e l’approvazione di altri vaccini saranno ridotti. I regolatori come l’MHRA lo incoraggiano. Molti vaccini tradizionali vengono sostituiti da vaccini genetici a mRNA, che sono più economici e più veloci da produrre. Come abbiamo visto con i booster Covid bivalenti che sono ora in fase di lancio, è probabile che nuovi vaccini vengano immessi rapidamente sul mercato attraverso il processo di approvazione regolamentare condensato lungo il percorso di “approvazione biosimilare”. Questo percorso, introdotto dalla Food and Drug Administration (FDA) statunitense nel 2018, aveva proprio lo scopo di ridurre la sperimentazione clinica di farmaci per malati su persone sane se il prodotto viene classificato come significativamente simile a prodotti già approvati diventa. Ora l’intenzione è l’opposto: i vaccini somministrati a persone sane, che comportano tutti il ​​rischio di essere dannosi, devono ora essere introdotti con test limitati e per un uso diffuso.

L’agenda di immunizzazione 2030 delle Nazioni Unite è stata pubblicata nell’aprile 2020, poche settimane dopo che il vaccino Moderna Covid è entrato nella fase 1 dei test sull’uomo. Il piano di attuazione associato dell’Unicef ​​prevede che 500 vaccini nuovi o sottoutilizzati saranno utilizzati in tutto il mondo entro il 2030. È un redditizio piano di marketing di massa del vaccino che CEPI sta diligentemente costruendo l’infrastruttura da implementare.

Il governo del Regno Unito sostiene questo piano e ha investito 395 milioni di sterline per aumentare la capacità di produzione di vaccini. Nel giugno 2022, ha annunciato che Moderna avrebbe costruito un nuovo impianto di ricerca e produzione nel Regno Unito, che dovrebbe diventare operativo nel 2025. La fabbrica avrà una capacità produttiva di 250 milioni di lattine all’anno.

Nel piano aziendale di CEPI, l’organizzazione è presentata come un benefattore dei poveri del mondo. Tuttavia, la ricerca sulle origini dell’organizzazione e sulle attività successive suggerisce un’interpretazione meno benevola della sua missione, quella che mira a mantenere i cittadini del mondo nella costante paura durante una guerra contro i microbi originariamente lanciata dalle forze statunitensi un quarto di secolo fa. a tempo indeterminato.



Source link

Lascia un commento

Leggi anche