0 5 minuti 2 settimane

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici


Immagine: VITTORIA per MORALITÀ: il sindacato della Southwest Airlines ha

(Notizie naturali) La Transportation Workers Union of America (TWU), che rappresenta i dipendenti della Southwest Airlines, ha appena perso un caso che coinvolgeva le proprie molestie nei confronti di una dipendente pro-vita che è stata licenziata per le sue convinzioni religiose.

Charlene Carter, assistente di volo veterana di 20 anni a Southwest e sostenitrice della vita, ha ricevuto 5,1 milioni di dollari da una giuria dopo che è stato stabilito che sia TWU che Southwest l’hanno ingiustamente discriminata per non aver voluto che le sue quote sindacali finanziassero cause a favore dell’aborto .

La presidente della TWU Local 556 Audrey Stone ha partecipato alla marcia delle donne a Washington, DC, nel 2017 dopo che Donald Trump è stato eletto presidente. Quell’evento riceve finanziamenti diretti da Planned Parenthood, il più grande fornitore di aborti d’America.

Secondo quanto riferito, la Carter ha iniziato a presentare reclami nel 2013 per le detrazioni dal suo stipendio che andavano al comitato di azione politica (PAC) di estrema sinistra del sindacato. Queste denunce sono state poi fatte circolare tra la TWU e le alte sfere del sud-ovest che hanno apertamente deriso Carter per le sue obiezioni.

“Ah! Ha sostenuto la cosa che disprezza per tutto questo tempo”, ha scritto il tesoriere sindacale John Parrot.

“Vorrei poterle dare un elenco di tutte le campagne a cui ha donato negli ultimi 17 anni! La sua testa sarebbe esplosa”, ha aggiunto Todd Gage, vicepresidente del sindacato.

Carter è diventato rapidamente il bersaglio delle battute di tutti nelle catene di e-mail private che sono state rivelate durante il processo, esponendo TWU e Southwest come controllate dalla politica di sinistra. (Correlato: Southwest è stata anche tra le tante compagnie aeree che hanno cercato di costringere i propri dipendenti a farsi “vaccinare” per il coronavirus di Wuhan [Covid-19].)

Brighteon.TV

Ai sindacati deve essere impedito di utilizzare i fondi dei membri per i candidati politici e le campagne

Anche Carter non è solo. Si scopre che la TWU e le alte sfere del sud-ovest hanno mantenuto una cultura di “assassinio” dei social media contro membri di destra che hanno “preso di mira”.

“Mi occupo di omicidi mirati”, si legge in un’e-mail dell’attivista sindacale Brian Talburt, discutendo dei dissidenti sui social media. Quell’e-mail è stata inviata all’allora direttore senior dei servizi di volo di Southwest Sonya Lacor, che l’ha poi inoltrata ad altri.

“È esasperante cercare di ragionare con queste pecorelle”, ha deriso Talburt nella sua corrispondenza, paragonando i dissidenti all’interno dei ranghi sindacali al “cancro”.

Quando una donna di colore di nome Corliss King è stata nominata membro del consiglio esecutivo del Local 556, Talburt ha rimproverato la sua nomina come “incredibilmente pericolosa”.

“Sono sicuro che con la sua terribile storia lavorativa, potrebbero esserci opportunità”, ha scritto Talburt su King.

“Suonerà MOLTO bene nel pesante centro cittadino, la folla di minoranza arriverà presto a bordo. Lei sarà la loro voce. Sarà anche una grande minaccia nelle nostre imminenti elezioni”.

Il critico sindacale Mike Casper è stato anche soprannominato un “cancro” che doveva essere “sradicato” dai ranghi per aver contrastato le tendenze politiche del sindacato.

Sia Southwest che TWU hanno indicato l’intenzione di appellarsi alla sentenza, che costringe Southwest a pagare $ 4,15 milioni e TWU Local 556 a pagare $ 950.000 a Carter. Il presidente della National Right to Work Foundation Mark Mix, tuttavia, ha promesso di “continuare a combattere” per Carter, così come per altri come lei che hanno “sperimentato un’ostilità simile”.

“SM. Carter ha dimostrato che, anche in un ambiente estremamente tossico, i lavoratori indipendenti possono resistere, respingere gli attacchi dei sindacati ai diritti individuali e alla libertà di parola e vincere”, ha affermato Mix in una nota.

“Le prove presentate al processo di Carter rivelano una radicata cultura sindacale di intimidazione e pregiudizio contro i lavoratori dissidenti. Mentre continueremo a lottare per difendere la vittoria della signora Carter per i suoi diritti, gli assistenti di volo o altri dipendenti che hanno sperimentato un’ostilità simile non dovrebbero esitare a contattare la National Right to Work Foundation per chiedere aiuto nella difesa dei loro diritti”.

Altre notizie relative all’intimidazione di sinistra e alla discriminazione contro i conservatori possono essere trovate su Libtards.news.

Le fonti per questo articolo includono:

DailyWire.com

NaturalNews.com



Source link

Lascia un commento

Leggi anche