0 4 minuti 6 giorni

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici

Il senatore Chuck Grassley (R-IA) ha criticato i pregiudizi politici dell’FBI e gli sforzi per chiudere le indagini sul figlio pazzo di Joe Biden, Hunter Biden.

Giovedì, durante un’audizione della commissione giudiziaria del Senato, Grassley ha detto al direttore dell’FBI Christopher Wray che l’evidente pregiudizio politico dell’Ufficio di presidenza lo ha spinto a portare avanti un’indagine sulla campagna del presidente Donald Trump (che si è rivelata infondata), mentre ostacolava le indagini su Hunter.

Il pregiudizio politico ha anche infettato il processo decisionale dell’FBI. Come il Direttore Wray sa, diversi informatori del Dipartimento di Giustizia si sono rivolti al mio ufficio per questo pregiudizio politico. Sono patrioti. Hanno fegato.

Secondo gli informatori, l’FBI ha aperto un’indagine sulla campagna di Trump e sui suoi consulenti. La nota di apertura di questa indagine si basa in parte sostanziale sulla cronaca liberale. Si basa anche su informazioni derivate da un’organizzazione no profit di sinistra. Sulla base delle accuse, il direttore Wray e il procuratore generale Garland hanno esaminato il promemoria e hanno approvato un’indagine completa.

Ora, come ho detto nella mia lettera, se l’FBI ha intenzione di aprire un’indagine, devi farlo nel modo giusto. Sembra che il modo giusto non sia stato fatto. Quindi, confrontiamo questa indagine con ciò che l’FBI ha fatto con presunte informazioni criminali ricevute da numerose fonti relative a Hunter Biden.

In poche parole, l’FBI ha chiuso le cose. Nell’agosto 2020, un analista dell’intelligence di supervisione dell’FBI ha aperto una valutazione. Questa valutazione dell’agosto 2020 è servita da veicolo con cui una squadra del quartier generale dell’FBI ha etichettato falsamente le informazioni di Hunter Biden come disinformazione. A titolo di esempio per chiarire le mie preoccupazioni, nell’ottobre 2020 è stata ordinata la chiusura di una via per la segnalazione di Hunter Biden. Quelle informazioni di Hunter Biden relative a potenziali attività criminali.

Secondo gli informatori, la segnalazione è stata verificata o verificabile tramite mandati di perquisizione penale. Ma è stato chiuso perché a rischio di disinformazione. Sulla base delle accuse, le prove non hanno supportato tale conclusione.

Quindi, diamo un’occhiata a entrambi questi modelli di fatti. Da un lato, l’FBI ha dato il via libera a un’indagine completa su Trump basata su articoli di notizie liberali e informazioni derivate da un’organizzazione liberale senza scopo di lucro. D’altra parte, l’FBI ha chiuso l’attività investigativa e le fonti che hanno fornito rapporti verificati e verificabili su Hunter Biden.

Il direttore Wray dovrà spiegare al comitato – e al paese – come gestirà questo pasticcio e la pulizia della casa.

In conclusione, voglio fare un ultimo punto. Nell’agosto 2020, io e il senatore Johnson abbiamo ricevuto un’informazione non richiesta e non necessaria dall’FBI. Presumibilmente si riferiva alla nostra indagine su Biden, ma non aveva nulla a che fare con essa.

Il briefing è stato fatto dopo che l’FBI ha ricevuto pressioni dai miei colleghi democratici per farlo. Il contenuto di quel briefing è stato successivamente divulgato per dipingere falsamente la nostra indagine come un’avanzata della disinformazione russa. Quel briefing si è tenuto lo stesso mese in cui l’FBI ha aperto la valutazione che è stata utilizzata per etichettare le informazioni di Hunter Biden come disinformazione.

La tempistica di questi eventi desta seria preoccupazione. Direttore Wray, in parole povere, la credibilità dell’FBI è in gioco, così come i principi che hanno contribuito a fondare e sostenere la nostra grande nazione.

Oltre a loschi affari in Cina, Ucraina e altri paesi esposti nei suoi vari laptop e dispositivi, Hunter è anche accusato di aver mentito su un modulo federale durante l’acquisto di una pistola.



Source link

Lascia un commento

Leggi anche