0 4 minuti 3 giorni


Il senatore dello stato della California Scott Wiener (D-San Francisco) ha svergognato gli americani per aver lasciato la loro casa durante il covid, ma ha affermato che gli uomini gay devono essere liberi di fare sesso con tutti gli estranei che vogliono nonostante il vaiolo delle scimmie sia stato dichiarato un’emergenza di salute pubblica.

“Se le persone vogliono fare sesso, lo faranno”, ha detto Wiener al Washington Post giovedì. “Conosco persone che normalmente vanno a feste sessuali che non lo faranno. Le persone prenderanno le proprie decisioni sui propri livelli di rischio”.

Wiener sta supervisionando la risposta al vaiolo delle scimmie in California come capo del comitato ristretto del Senato sul vaiolo delle scimmie appena formato.

Wiener ha guidato con successo l’accusa nel 2017 per convincere la California a depenalizzare la diffusione consapevole dell’HIV da reato a reato, sostenendo che le leggi statali contro la diffusione di insetti erano “omofobe” e “discriminatrici”.

Uscire di casa è il culmine dell’egoismo, ma gli uomini gay devono poter diffondere consapevolmente l’HIV e prendere parte a orge giganti nel mezzo di un’emergenza sanitaria pubblica a causa del vaiolo delle scimmie.

“Un sacco di vergogna sessuale degli uomini gay per il vaiolo delle scimmie. La stessa vergogna che abbiamo visto negli anni ’80 per l’HIV”, ha detto Wiener la scorsa settimana su Twitter. “Insegnare alle persone di non fare sesso non è una strategia di salute pubblica. Non ha fermato l’HIV – ha peggiorato le cose – e non fermerà il vaiolo delle scimmie”.

Wiener ha ottenuto un altro disegno di legge approvato in tutto lo stato nel 2020 per depenalizzare gli uomini adulti che fanno sesso con i ragazzi. Wiener ha diffamato tutti gli oppositori del disegno di legge definendoli “omofobi” e “antisemiti”.

Segui InformationLiberation su TwitterFacebook, Gab, Minds e Telegram.



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

Let's go Brandon Anti Biden Trump T-shirt

VISITA ORA



Source link

Lascia un commento

Leggi anche