0 6 minuti 6 giorni

Questo strano dispositivo protegge la tua auto dai ladri...

SCOPRI COME FATi Mappo!



Immagine: ORA O MAI PIÙ: il primo ministro giapponese Kishida chiede un'azione urgente per fermare il collasso della popolazione

(Natural News) Il primo ministro giapponese Fumio Kishida ha recentemente annunciato che la nazione deve adottare misure urgenti per affrontare il calo del tasso di natalità del paese, affermando che è “ora o mai più” per la società più antica del mondo.

“La nostra nazione è sulla cuspide se può mantenere le sue funzioni sociali”, ha detto Kishida in un discorso politico all’apertura della sessione parlamentare del 2023 della Dieta nazionale. “È ora o mai più quando si tratta di politiche riguardanti le nascite e l’educazione dei figli: è un problema che semplicemente non può più aspettare”.

Secondo i dati ufficiali, le nascite in Giappone sono crollate a un nuovo minimo storico nel 2022, scendendo per la prima volta sotto gli 800.000, otto anni prima di quanto previsto dal governo con 1,3 figli per donna. Questo è molto al di sotto del 2,1 richiesto per mantenere la sua attuale popolazione. Nikkei Asia ha riferito che la popolazione della nazione ha raggiunto il picco nel 2008 a 128 milioni, ma entro il 2060, l’attuale popolazione giapponese di 125 milioni dovrebbe ridursi a soli 86,7 milioni.

Negli ultimi anni, il governo della nazione ha esortato la sua gente ad avere più figli incentivandoli con bonus in denaro e benefici migliori. Ma secondo YuWa Population Research, il Giappone rimane uno dei posti più costosi al mondo per crescere un bambino, dietro solo a Cina e Corea del Sud, che sono anche paesi che vedono una diminuzione della popolazione segnali preoccupanti per l’economia globale. (Correlato: lo studio trova una correlazione tra i vaccini COVID-19 e il crollo dei tassi di natalità in Europa, Australia e Asia.)

Brighteon.TV

Kishida ha detto che presenterà piani per raddoppiare il budget per le politiche relative all’infanzia entro giugno e che ad aprile sarà istituita una nuova agenzia governativa per bambini e famiglie per supervisionare la questione.

Secondo Primo post, l’elevato costo della vita combinato con i lenti aumenti salariali potrebbe aver scoraggiato i giovani dal mettere su famiglia, nonostante i sussidi promessi. I rapporti affermano che anche le donne che scelgono di lavorare e studiare in numero crescente e un più facile accesso alla contraccezione svolgono un ruolo.

Nel frattempo, il paese ha mantenuto rigide politiche sull’immigrazione che limitano il numero di persone in grado di stabilirsi in Giappone. Gli esperti dicono che il suo governo deve allentare il suo approccio per compensare il rapido declino della popolazione. Negli ultimi anni, il governo ha armeggiato con le leggi per consentire a più stranieri di vivere e lavorare nel paese insieme alle loro famiglie.

L’invecchiamento della popolazione giapponese mette a dura prova i suoi sistemi sanitari e di sicurezza sociale

Al Jazeera ha riferito che circa il 28% dei giapponesi ha più di 65 anni, e questo si aggiunge al motivo della diminuzione della popolazione.

Secondo DWdel Giappone Ministero della Salute, del Lavoro e del Welfare si prevede di apportare “cambiamenti significativi” al regime pensionistico del paese, che potrebbero includere un aumento delle tasse da pagare per il sistema sanitario nazionale, nonché costi aggiuntivi per le cure mediche.

“L’equità dell’accesso all’assistenza sanitaria in Giappone è la migliore al mondo perché tutti, dai più ricchi ai più poveri, hanno accesso ai servizi sanitari”, Haruko Noguchi, specialista in economia sanitaria di Università di Waseda a Tokyo, ha detto al portale di notizie tedesco.

Ha osservato che il sistema sanitario giapponese non sarà sostenibile a lungo termine perché mentre la situazione attuale può essere gestita, “la percentuale di anziani di età pari o superiore a 65 anni aumenterà notevolmente” entro il 2040.

“I ‘baby boomer’ stanno raggiungendo l’età pensionabile e non credo che il sistema che abbiamo in questo momento per finanziare l’assistenza sanitaria sia sostenibile”.

Anche altri paesi stanno facendo i conti con l’invecchiamento e la diminuzione della popolazione. La scorsa settimana, la Cina ha riferito che la sua popolazione è diminuita nel 2022 per la prima volta in 60 anni.

Visita PopulationCollapse.com per ulteriori notizie relative alla diminuzione della popolazione di diverse nazioni.

Guarda la dottoressa Naomi Wolf mettere in guardia sulle ripercussioni di 13 paesi dell’Unione Europea che vedono un allarmante calo del tasso di natalità.

Questo video è dal canale GalacticStorm in poi Brighteon.com.

Altre storie correlate:

L’Australia registra un calo delle nascite del 63% dopo l’introduzione dei “vaccini” covid: quale sarà la scusa del governo?

Il tasso di natalità di Singapore ha iniziato a diminuire 9 MESI dopo la vaccinazione di quasi tutti gli adulti di Singapore in età fertile.

Taiwan assiste a un catastrofico calo del tasso di natalità del 23% nel maggio del 2022, quando entrano in vigore i programmi di spopolamento globale.

Spopolamento in atto sotto i nostri occhi! Riduzione delle nascite a Taiwan: -23,34%, nel Regno Unito: -8%, in Germania: -13%… E sappiamo tutti cosa lo sta causando.

I demografi avvertono dell’incombente collasso della popolazione.

Le fonti includono:

Reuters.com

AlJazeera.com

FirstPost.com

Brighteon.com



Source link

Lascia un commento

Leggi anche