0 4 minuti 3 giorni


UN video di una donna bianca razzista che commette aggressione e percosse su un autista di Black Uber a Washington, DC questa settimana mentre lo chiamava ripetutamente la “n-word” su di lui che non le permetteva di usare il caricabatterie per auto per il suo cellulare è diventato virale. Il video originale ha raccolto oltre 5 milioni di visualizzazioni da mercoledì, ma il video di follow-up ha solo circa 50.000 visualizzazioni a partire da questo rapporto. Il video di follow-up girato dall’autista di Uber aggiunge altro alla storia e include l’autista che incita la donna.

La donna ha i capelli scuri e la pelle marrone chiaro, alla guida di alcuni osservatori speculare sulla sua razza/etnia. Tuttavia la donna si fa chiamare White nel video dell’autista.

L’incidente è avvenuto nel quartiere nord-ovest di Cathedral Heights, una delle zone più belle di Washington, mercoledì mattina. Il video originale è stato ripreso da un osservatore che si affacciava sul marciapiede da un condominio dove si potevano vedere un uomo di colore e una donna bianca litigare a pochi passi da un’auto parcheggiata sul marciapiede con la portiera del passeggero posteriore aperta. Si poteva sentire la donna lamentarsi che l’uomo non le avrebbe permesso di ricaricare il suo telefono e che la sua batteria stava per scaricarsi, condita da ripetute espressioni della “n-word”. Verso la fine del video si poteva vedere la donna che schiaffeggiava le mani o le braccia dell’uomo.

DI TENDENZA: ESCLUSIVO: Nella decisione scioccante il giudice Obama bandisce il reporter del TGP dalla sala stampa della contea di Maricopa – PER FAVORE AIUTATECI A SOSTENERE IL NOSTRO APPELLO PER QUESTA SENTENZA INCOSTITUZIONALE!

Il nuovo video girato dall’autista lo mostra ripetutamente chiamare la donna “Karen” mentre la incita a continuare a chiamarlo la “n-word” e le dice che l’avrebbe fatta conoscere “su Internet come una donna razzista .” Apparentemente l’autista ha chiamato la polizia mentre incoraggiava la donna ad aspettare lì che arrivasse la polizia.

La donna in piena crisi dice all’autista: “Io sono White e tu no. Ecco perché non ti piaccio… perché leggo e scrivo.

Segnalato WTOP-FM/AM che Uber ha bandito la donna e che la polizia di Washington ha parlato con l’autista ma non ha sporto denuncia.

Dal video non è chiaro come sia iniziata la disputa.

La polizia di Washington ha detto che l’autista del servizio di condivisione di corse non ha presentato una denuncia alla polizia, ma è stato interrogato da agenti del 2 ° distretto.

Il portavoce di Uber ha affermato che il comportamento contrario alle linee guida della comunità viene indagato da un team specializzato di agenti di sicurezza e che i conti delle parti coinvolte vengono sospesi fino al completamento dell’indagine.

Non è stato riferito come sia iniziato l’incidente. Anche se ciò non giustificherebbe il vile razzismo della donna, spiegherebbe cosa ha scatenato il suo crollo: l’autista era odioso nel suo rifiuto di lasciarle caricare il suo telefono o era già nervosa e rendeva l’autista infelice?





Source link

Lascia un commento

Leggi anche