0 4 minuti 1 anno



La prima donna governatrice di New York Kathy Hochul, che ha preso le redini dell’Empire State dopo che il suo predecessore ed ex capo, Andrew Cuomo, si è finalmente dimesso, sta mostrando agli operatori sanitari recalcitranti dello stato quanto può essere comprensiva e progressista.

Mercoledì, durante una conferenza stampa con i giornalisti a Rochester, Hochul ha detto a un gruppo di giornalisti che sperava che tutti i lavoratori non vaccinati rispettassero la scadenza di lunedì per ottenere il jab, o perdere il lavoro.

Per coloro che continuano a resistere – tra cui quasi il 20% degli ospedali statali e dei lavoratori delle case di cura – verranno sostituiti. Possibilmente da lavoratori stranieri.

Di fronte a questo, ha senso chiedersi come lo Stato di New York, che non ha autorità in materia di immigrazione, possa anche solo rappresentare in modo credibile una simile minaccia? Ma Hochul dice che ci sono state conversazioni con il Dipartimento di Stato (anche se su base “limitata”) sulla possibilità di distribuire visti di emergenza ai lavoratori stranieri.

“Per coloro che non lo faranno, sostituiremo le persone. E ho un piano che sarà annunciato molto presto”, lei disse.

“Abbiamo identificato un’intera gamma di opportunità che abbiamo per contribuire a integrarle”.

Hochul ha affermato che i funzionari statali stanno “lavorando a stretto contatto con vari sistemi ospedalieri per scoprire dove possiamo convincere altre persone a entrare e integrare luoghi come le case di cura”.

“Stiamo anche contattando il Dipartimento di Stato per conoscere i visti per i lavoratori stranieri, su base limitata, per portare qui più infermieri”, lei disse.

Secondo i registri del Dipartimento della Salute, il 19% dei lavoratori ospedalieri dello stato non è stato vaccinato a partire dal 15 settembre e il 18% dei dipendenti delle case di cura è rimasto non vaccinato fino a mercoledì.

A partire da lunedì, i datori di lavoro possono licenziare i lavoratori non vaccinati che non hanno una “esenzione medica valida” (anche se i dipendenti che richiedono l’esenzione religiosa sono immuni fino al 12 ottobre a causa di un’ingiunzione temporanea emessa da un giudice federale di Utica).

I querelanti in quel caso, quasi tutti cattolici, si oppongono ai vaccini perché… “impiegare linee cellulari di feti abortiti nei loro test, sviluppo o produzione”.

Anche se la Conferenza episcopale degli Stati Uniti afferma che va bene che i cattolici prendano questi vaccini se non sono disponibili alternative, e papa Francesco si è ovviamente espresso a favore della vaccinazione.

Tornando alla situazione a New York, mentre Hochul si sta probabilmente godendo la sua prima opportunità di giocare a “hardball” – un gioco per il quale il suo predecessore era famoso – gli operatori sanitari di New York possono probabilmente stare tranquilli – almeno quando si tratta di stranieri minaccia dei lavoratori.

Il Dipartimento di Stato non è stato in grado di elaborare tutti quei SIV per i collaboratori afghani in modo tempestivo. Ciò che ti fa pensare che saranno in grado di distribuirli a lavoratori stranieri, che probabilmente non sono stati vaccinati. Da dove pensa Hochul che arriveranno questi lavoratori stranieri? Europa?


Alex Jones parla con Tim Pool della fine dell’America



Source link

Lascia un commento

Leggi anche