0 3 minuti 1 settimana

Questo strano dispositivo protegge la tua auto dai ladri...

SCOPRI COME FATi Mappo!


Il mondo sta barcollando sull’orlo dell’abisso a causa dell’aumento del rischio di guerra nucleare, dell’incapacità di affrontare le sfide ambientali e della ridotta capacità di affrontare i problemi in modo razionale, ha detto sabato il filosofo e linguista di fama mondiale Noam Chomsky a Going Underground di RT.

Durante colloquioa Chomsky, professore laureato di linguistica presso l’Università dell’Arizona, è stato chiesto di approfondire la sua osservazione secondo cui l’umanità potrebbe essere patologicamente dedita all’autodistruzione.

Il filosofo ha ricordato che negli ultimi anni il Doomsday Clock, che riflette quanto l’umanità sia vicina ad Armageddon, si è avvicinato alla mezzanotte, che simboleggia l’estinzione dell’umanità. Ha suggerito che in diversi giorni potrebbe essere impostato ancora più vicino a questo segno.

Secondo il filosofo, le principali preoccupazioni dell’umanità sono “una crescente minaccia di guerra nucleare” e “una minaccia molto grave e crescente di distruzione del clima”. Quest’ultimo problema persiste perché “Gli Stati non stanno facendo ciò che sanno di dover fare per risolvere questa crisi”, Egli ha detto.

Il terzo problema, ha continuato Chomsky, è “il deterioramento di un’arena di dibattito e deliberazione seria e razionale” combinata con “il crollo delle forze democratiche” Intorno al mondo. Il professore ha ammesso che mentre potrebbe sembrare che questo punto non abbia nulla a che fare con la minaccia della guerra nucleare e del cambiamento climatico, il dibattito razionale è “l’unica speranza per affrontare i primi due.”

“Tutti e tre sono peggiorati considerevolmente durante lo scorso anno e, a meno che non ci sia una brusca inversione, ci dirigeremo semplicemente verso un precipizio, cadendo, irreversibilmente e non in un futuro molto lontano”, ha avvertito.

I suoi commenti arrivano dopo che all’inizio di questa settimana l’ex presidente russo Dmitry Medvedev ha affermato che coloro che vogliono vedere Mosca sconfitta in Ucraina, ignorano il fatto che “una perdita da parte di una potenza nucleare in una guerra convenzionale può innescare l’inizio di una guerra nucleare”. Mosca ritiene che il conflitto ucraino sia una guerra per procura condotta contro di esso dagli Stati Uniti e dai suoi alleati.

Tuttavia, la Russia ha ripetutamente affermato che una guerra nucleare non dovrebbe mai essere combattuta, con la sua dottrina militare che consente l’uso di armi atomiche solo se l’esistenza stessa dello Stato è minacciata.




Source link

Lascia un commento

Leggi anche