0 7 minuti 2 settimane

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici



In che modo le persone nella storia lontana sono riuscite a scavare queste grotte e lasciare segni di strumenti senza rivali solo nelle moderne operazioni minerarie?

Le grotte di Longyou sono una serie di grandi grotte artificiali di arenaria situate sulla collina di Phoenix vicino al villaggio di Shiyan Beicun sul fiume Qu nella contea di Lingyou, nella provincia di Zhejiang, in Cina.

Le grotte sono state scoperte da “contadini locali che pompavano acqua da cinque piccole pozze su un fondo irregolare e piatto nel 1992”.

Queste grotte sono diventate un mistero per molte persone che cercano di capire come i costruttori in un lontano passato siano stati in grado di scavare queste grotte gigantesche, lasciando segni di strumenti unici sulla superficie delle loro pareti.

Scienziati di tutto il mondo si chiedono come le grotte abbiano mantenuto la loro integrità strutturale per così tanto tempo. E poi c’è la domanda intrigante di quei segni di strumenti.

Moderne macchine high-tech scavano rocce e sminuzzano pareti e soffitti in miniere e cave.

Ma quando scopriamo gli stessi tipi di segni di strumenti nelle grotte, ben oltre il tempo di qualsiasi tecnologia registrata ufficialmente in grado di produrre segni anche lontanamente simili su superfici lapidee, la maggior parte di noi non può fare a meno di essere attratta dal grattarsi la testa.

Quindi, come hanno fatto le persone nella storia lontana a scavare queste grotte e lasciare segni di strumenti che trovano solo la loro somiglianza nelle moderne operazioni minerarie?

Secondo gli storici, le grotte furono scoperte durante la dinastia Qin nel 212 a.C. costruito; Tuttavia, non ci sono registrazioni storiche della loro costruzione.

Ogni grotta ha un volume di diverse migliaia di metri cubi. A quanto pare i vecchi muratori facevano tutto a mano, con martelli e scalpelli.

Ma non hanno cesellato in modo facile. Apparentemente i costruttori hanno scolpito pareti e soffitti in modo tale da lasciare uno schema uniforme preciso al millimetro!

Specialisti provenienti da Cina, Giappone, Polonia, Singapore e Stati Uniti hanno espresso interesse a esplorare ulteriormente le molte domande intriganti che le grotte evocano.

Alcune delle domande più impegnative sono:

  • In che modo le caverne sono riuscite a mantenere la loro integrità per più di 2000 anni?
  • Chi ha creato le grotte?
  • Che tipo di strumenti hanno usato?
  • Perché le grotte non sono menzionate in nessun documento storico?

Una stima approssimativa del carico di lavoro coinvolto nella costruzione delle Grotte di Longyou è impressionante. La quantità di roccia che sarebbe stata rimossa nell’intero scavo delle grotte è stimata in circa 1.000.000 di metri cubi. Tenendo conto del tasso medio di scavo al giorno per persona, gli scienziati hanno calcolato che 1.000 persone dovrebbero lavorare giorno e notte per sei anni per completare il progetto.

Questi calcoli si basano interamente sul duro lavoro, ma ciò che non hanno preso in considerazione è l’incredibile cura e precisione degli scultori, il che significa che il carico di lavoro effettivo supererebbe di gran lunga la stima teorica. Come sono stati costruiti e quali strumenti sono stati utilizzati è ancora sconosciuto. Non sono stati trovati strumenti nella zona e, come esamineremo in seguito, gli scienziati non sanno ancora come abbiano raggiunto questa simmetria, precisione e somiglianza tra le diverse grotte.

Nonostante le loro dimensioni e lo sforzo necessario per costruirli, nessuna traccia della loro costruzione e nemmeno della loro esistenza è stata trovata nelle fonti d’archivio. Sebbene l’intero scavo abbia coperto quasi un milione di metri cubi di pietra, non ci sono prove archeologiche che mostrino dove sia andata a finire questa massa di pietra e nessuna prova del lavoro. Inoltre, non esiste un solo documento storico che si riferisca a loro, cosa del tutto insolita considerando la vastità del progetto. L’origine delle Grotte di Longyou è un mistero perfettamente completo.

A causa della grande profondità delle grotte, alcune zone del terreno non esposte all’apertura sovrastante sono nere come la pece. Ma anche queste zone scure sono decorate con migliaia di linee parallele su pareti, colonne e soffitto. Allora come facevano queste antiche persone a lavorare nell’oscurità?

Secondo Jia Gang, professore specializzato in ingegneria civile all’Università di Tongji, “Dovrebbero esserci delle lampade perché l’apertura della grotta è molto piccola e il raggio di sole potrebbe brillare nella grotta solo ad una certa angolazione per un certo tempo. Man mano che ti addentri nella grotta, la luce si attenua. Non si vedeva quasi nulla sul pavimento della caverna, che di solito si trova a decine di metri dalla bocca”. Tuttavia, ciò accadeva almeno due millenni fa e non è stato trovato nulla che potesse essere usato per illuminarla.

Le dimensioni delle Grotte di Longyou sono magnifiche e significative, il design era delicato e scientifico, la costruzione era sofisticata e la precisione è un segno di maestria superiore. Il modello, il modello e lo stile di ogni grotta sono molto simili. Ogni grotta è come una grande sala. Un lato è ripido e l’altro è in pendenza del 45%. Le quattro pareti sono dritte, i bordi e gli angoli sono chiaramente definiti. I segni dello scalpello nelle Grotte di Longyou sono lisci e precisi.

“In fondo a ogni grotta, gli antichi costruttori non potevano vedere cosa stessero facendo gli altri nella grotta successiva”, ha detto Yang Hongxun, esperto dell’Istituto Archeologico dell’Accademia Cinese delle Scienze Sociali. Tuttavia «l’interno di ogni grotta doveva essere parallelo a quello delle altre, altrimenti il ​​muro sarebbe stato perforato. Pertanto, l’apparato di misura avrebbe dovuto essere molto avanzato. Ci deve essere stata una precedente disposizione delle dimensioni, delle posizioni e delle distanze tra le grotte”.

Utilizzando attrezzature e metodi moderni, gli investigatori hanno misurato le dimensioni delle pareti e hanno sorprendentemente scoperto che la costruzione complessiva è estremamente precisa. Le pareti tra le grotte sono dello stesso spessore in sezioni diverse. Come hanno raggiunto questo livello di precisione? Quali erano i loro metodi?

Credi che gli antichi costruissero davvero a mano le vaste Grotte di Longyou usando solo semplici strumenti come martelli e scalpelli?

Nonostante decenni di ricerche, ci sono poche risposte per spiegare l’enigma delle Grotte di Longyou. I nostri antichi antenati hanno compiuto molte cose incredibili nel corso della storia, ma questa scoperta dalla Cina è davvero un mistero irrisolto ancora da decifrare.

video:



Source link

Lascia un commento

Leggi anche