0 5 minuti 2 settimane

Questo strano dispositivo protegge la tua auto dai ladri...

SCOPRI COME FATi Mappo!



Immagine: il ministro degli esteri russo Lavrov afferma che l'Occidente ha impedito all'Ucraina di prendere parte ai colloqui di pace, ora

(Natural News) Questa settimana il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha affermato che le potenze occidentali guidate dagli Stati Uniti hanno interrotto i colloqui di pace tra il suo paese e l’Ucraina all’inizio della guerra dopo l’invasione di Mosca quasi un anno fa.

Ha anche affermato che la Russia non ha “rifiutato i negoziati” con Kiev ed era disposta a negoziare un accordo, ma che Washington e gli alleati della NATO non erano favorevoli.

Lavrov ha fatto le sue osservazioni durante una visita in Sud Africa, dicendo essenzialmente ciò che ha detto il presidente Vladimir Putin l’anno scorso – che la sua nazione era pronta a sedersi al tavolo dei negoziati ma gli alleati dell’Ucraina in Occidente non l’avrebbero appoggiata.

Come riportato dal Regno Unito Mail giornaliera:

Gli Stati Uniti e altre nazioni occidentali hanno affermato che la Russia non prende sul serio i negoziati per porre fine alla guerra, che il mese prossimo celebrerà il suo primo anniversario. Lavrov ha anche avvertito che la guerra tra Russia e Occidente non è più ibrida ma è “quasi reale”, mentre ha criticato gli alleati dell’Ucraina per l’invio di armi nel paese dilaniato dalla guerra.

Le nazioni occidentali si sono impegnate a inviare miliardi di sterline di armi a Kiev e il primo ministro polacco ha detto oggi che il suo governo chiederà alla Germania il permesso di inviare carri armati Leopard in Ucraina e prevede di inviarli indipendentemente dal fatto che Berlino sia d’accordo.

“Quando parliamo di ciò che sta accadendo in Ucraina, è una guerra, non ibrida, quasi una vera guerra, che l’Occidente ha tramato a lungo contro la Russia”, ha detto Lavrov.

“L’obiettivo è distruggere tutto ciò che è russo, dalla lingua alla cultura, presente in Ucraina da secoli e proibire alle persone di parlare la propria lingua madre”, ha aggiunto.

Brighteon.TV

Va detto che l’Ucraina è un paese indipendente e la sua gente può fare ciò che sceglie per sé, non ciò che un altro paese sceglie per loro.

Il diplomatico russo ha poi affermato che il suo Paese non è responsabile di negoziati non avvenuti prima.

“È risaputo che abbiamo sostenuto la proposta della parte ucraina di negoziare all’inizio dell’operazione militare speciale ed entro la fine di marzo le due delegazioni hanno concordato il principio per risolvere questo conflitto”, ha affermato. “È ben noto ed è stato pubblicato apertamente che i nostri colleghi americani, britannici e alcuni europei hanno detto all’Ucraina che è troppo presto per trattare, e l’accordo che è stato quasi concordato non è mai stato rivisto dal regime di Kiev.

“Ma chi rifiuta deve capire che più a lungo rifiuta, più difficile è trovare una soluzione”, ha osservato.

Nel frattempo, il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy ha chiesto un maggiore sostegno da parte degli Stati Uniti e delle nazioni europee, specialmente sotto forma di armature in modo che le sue forze possano organizzare offensive volte a respingere i russi nel loro paese. Ciò include la richiesta di carri armati Leopard 2 di fabbricazione tedesca. E sembra ora che li otterrà.

“Martedì la Germania non solo ha firmato la richiesta della Polonia di esportare carri armati Leopard 2 di fabbricazione tedesca in Ucraina, Berlino anche donerà il proprio piccolo lotto di carri armati di classe mondiale “, Forbes segnalato questa settimana. “E ora i Leopard 2 potrebbero accumularsi velocemente. Martedì la Norvegia ha seguito l’esempio di Germania e Polonia e ha promesso Leopard 2 in eccedenza”.

La decisione del cancelliere tedesco Olaf Scholz è arrivata dopo che il leader si è tormentato per settimane mentre veniva sollecitato non solo dall’Ucraina ma anche dagli Stati Uniti e da altri alleati della NATO.

“Mentre la pressione aumentava, principalmente dalla Polonia, il ministro degli Esteri tedesco Annalena Baerbock lo scorso fine settimana ha dichiarato che la Germania non porrà il veto alla promessa della Polonia di almeno una compagnia di circa 14 Leopard 2. Scholz ha rapidamente ripreso le parole di Baerbock, solo per tornare indietro pochi giorni dopo, e poi puntare su un’altra compagnia di Leopard 2 dalle azioni tedesche ” Forbes notato ulteriormente.

L’unico jolly qui sono le armi nucleari della Russia: Putin ordinerà un attacco nucleare per salvare la faccia da quello che ora sembra essere un certo stallo, se non addirittura una sconfitta, nell’anniversario di un anno dalla sua invasione?

Le fonti includono:

Forbes.com

DailyMail.co.uk



Source link

Lascia un commento

Leggi anche