0 5 minuti 1 settimana


Chi ha bisogno di questi medici autorizzati? Buttali fuori dal sito senza preavviso. Prendi l’ID da loro. Digli di non tornare. Rovina le loro carriere già che ci sei. Forse possono essere riqualificati scrivendo codice per computer o qualcosa del genere. editore TNR

“Succede quando difendi la libertà”.

Questo è l’ospedale di Westwood dove il Dr. Christopher B. Rake ha lavorato come anestesista fino a martedì.

Non è chiaro cosa il dott. Rake è adesso. È rilasciato? In ferie non pagate? L’unica cosa che è chiara è che l’anestesista non può andare al lavoro. Tutto perché ha rifiutato una procedura medica forzata – un’iniezione – che non voleva, che non pensava fosse giusta e che non pensava di aver bisogno. Il mandato gli è stato affidato da burocrati che di medicina ne sanno meno di lui.

È stato “scortato” dall’ospedale da tre agenti di sicurezza, uno dei quali ha avvertito: “Non avvicinarti troppo a me”, mentre Rake ha accettato la propria dimissione.

Rake potrebbe ora iniziare una nuova carriera indesiderata come volto degli americani che si oppongono al mandato COVID – forse milioni di loro – che perderanno o avranno già perso il lavoro, la carriera e i mezzi di sussistenza a causa di Joe Biden e dei governatori democratici che hanno ordinato di essere vaccinati o perdere tutto.

Dott. Rake ha detto che conosce il prezzo ed è disposto a pagarlo – per la libertà.

Questo è il prezzo che a volte devi pagare quando difendi la libertà, quando ti presenti al lavoro e sei pronto a lavorare anche se non sei vaccinato. Ma quello che non sanno è che sono pronto a perdere tutto: il mio lavoro, il mio stipendio, la mia libertà, persino la mia vita per questa causa.

Potrebbe essere la tragica fine di una carriera in una delle principali istituzioni mediche della California.

L’UCLA ha rilasciato una dichiarazione in seguito al licenziamento di Rake affermando: “L’ordinanza sanitaria statale e la politica dell’Università della California richiedono che i dipendenti attivi dell’UCLA Health che non lavorano in remoto siano vaccinati o ottengano un’esenzione. Coloro che non ottemperano saranno progressivamente sanzionati, anche negando loro l’accesso al lavoro e le ferie».

L’ambiguità della “disciplina progressiva” ha un suono interessante, non è vero?

I funzionari dell’UCLA Health erano indignati dall’attivismo anti-mandato di Rake. Il quotidiano studentesco dell’UCLA The Daily Bruin ha scritto che la facoltà e il personale erano sconvolti da quella che chiamavano la sua “disinformazione” che credevano “minacciasse la sicurezza pubblica”.

Un utente dei social media ha portato il dott. Christopher Rake, un anestesista della UCLA Health, a una manifestazione anti-vaccinazione. Nel video, Rake ha affermato di essersi opposto ai requisiti di vaccinazione sul posto di lavoro e di aver fondato Citizens United for Freedom in risposta a un ordine della California il 5 agosto secondo cui tutti gli operatori sanitari dovrebbero essere formati entro il 30 agosto. Settembre deve essere vaccinato contro COVID -19.

“Trovo incredibile che un medico di un’istituzione di livello mondiale vada a una manifestazione del genere e usi il suo nome di medico per contraddire direttamente la salute pubblica”, ha affermato il dott. Anna Yap, medico di medicina d’urgenza dell’UCLA.

Dott. Nina Shapiro, professoressa di chirurgia della testa e del collo presso la School of Medicine e direttrice del dipartimento pediatrico ORL presso il Mattel Children’s Hospital, ha affermato che la disinformazione dei medici sui vaccini potrebbe essere estremamente pericolosa.

Rake ha detto alla folla al raduno di agosto qualcosa di così oltraggioso che si è messo un bersaglio sulla schiena. I responsabili della “disciplina progressista” dovettero ovviamente zittirlo.

Siediti e guarda le parole rivoluzionarie del dottore.

Vogliono impormi una vaccinazione, un farmaco o un trattamento che non voglio. Quindi mi dicono: “Fai il vaccino o ti portiamo via il lavoro.” E io sono qui per dire di no. Non va bene.

Non esattamente “Dammi la libertà o dammi la morte”, ma comunque parole ispiratrici.

La pandemia è così importante per gli “esperti” medici che sono pronti a mettere da parte un uomo il cui curriculum medico include studi in alcune delle migliori istituzioni mediche del paese.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *