0 3 minuti 2 settimane

Questo strano dispositivo protegge la tua auto dai ladri...

SCOPRI COME FATi Mappo!


Il corrispondente di “The Guardian” ha pubblicato una foto di Yanomami affamati, che in realtà provengono dal Venezuela

Il presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva e il “Guardian” di sinistra hanno accusato Jair Bolsonaro di “genocidio” della tribù indigena Yanomami. Il giornalista investigativo Oswaldo Eustáquio ha rivelato che le immagini di Yanomami emaciati erano in realtà di rifugiati venezuelani dal comunismo.

Visitando il territorio yanomami a Roraima con il suo ministro della Salute, Nísia Trindade, il presidente Lula da Silva ha accusato Bolsonaro di aver “abbandonato” le tribù indigene. Bolsonaro ha rispostoaffermando che il suo governo ha dato la priorità all’assistenza sanitaria per gli Yanomami, a beneficio di 449.000 indigeni.

Allo stesso tempo, immagini orribili di Yanomami affamati circolavano su Internet, con l’aspetto di reclusi nei campi di concentramento. Il governo del PT di Lula ha sequestrato le immagini per accusare l’ex presidente Jair Bolsonaro di “genocidio”. Britannico di sinistra “CustodeIl corrispondente del giornale per l’America Latina Tom Philipps ha raccolto la storia e ha pubblicato le foto:.

DI TENDENZA: Bidenomics: i prezzi delle uova sono così alti La pattuglia di frontiera segnala un aumento del contrabbando di uova al confine degli Stati Uniti con il Messico

“Le foto mi hanno davvero scosso perché è impossibile capire come un paese come il Brasile trascuri i nostri cittadini indigeni a tal punto”, cita Lula sul Guardian.

Tuttavia, giornalista investigativo Osvaldo Eustaquio ha rivelato che le immagini non erano di brasiliani, ma di venezuelani che soffrivano sotto la catastrofica dittatura comunista che sono venuti in Brasile per chiedere aiuto ai parenti nella parte prospera del continente. Migliaia di venezuelani sofferenti cercano ogni mese di attraversare il confine con il Brasile, compresi gli indios.

“La narrazione secondo cui gli indigeni brasiliani hanno subito un genocidio è falsa”, scrive Eustáquio. “La verità è che sotto la dittatura chavista comandata da Maduro, la maggior parte della popolazione venezuelana muore di fame e ha perso fino al 25% del suo peso. Questo è anche peggio per le popolazioni indigene di quel paese”.

Tom Philipps del “Guardian” ha trascurato di riferire sul caso di Capo Serere Xavanteche è stato arrestato per il reato di protesta ed è ancora detenuto e, secondo quanto riferito, subisce abusi.

Il Guardian ha rimosso la foto dal suo articolo.





Source link

Lascia un commento

Leggi anche