0 5 minuti 2 mesi



Immagine: il regista Mikki Willis discute del documentario

(Notizie naturali) Il regista e autore Mikki Willis si è seduto con il conduttore di “The HighWire” Del Bigtree per parlare del Grande Risveglio e del suo nuovo documentario “Plandemic 3: The Great Awakening”.

Secondo Willis, le prime due parti di “Plandemic” sono diventate virali nonostante la censura universale. Dato il successo del pre-lancio della terza parte in Texas lo scorso 16 settembre, ha annunciato che la terza parte uscirà.

Il regista di “Plandemic” ha dichiarato in una precedente intervista di aver incontrato la virologa Dr. Judy Mikovits circa un anno e mezzo prima che la pandemia di coronavirus (COVID-19) di Wuhan colpisse. Quella volta aveva lavorato a un film diverso, uno che cercava di tirare indietro il sipario sui media mainstream e su come fosse stato infiltrato da narrazioni diverse. Nel corso del lavoro su quel film, Willis ha raccontato gli avvertimenti di un “attacco sotto falsa bandiera” emesso da alcune delle persone che ha intervistato.

Ha contattato Mikovits quando è stata annunciata la pandemia, chiedendole cosa ne pensasse della situazione.

“Ha iniziato a scomporlo per me, e sembrava così fattibile che ho detto: ‘Smettiamola con quello che stiamo facendo e andiamo nel mio studio, siediti e fallo davanti alla telecamera, perché penso che il mondo meriti di ascoltare questa informazione.'”

Dopo aver realizzato le prime due parti di “Plandemic”, Willis ha detto che c’era un punto in cui desiderava davvero che fosse finito in modo da poter passare al progetto successivo. (Correlato: il consulente del coronavirus di Biden afferma che il motivo per cui Dio ha creato gli esseri umani con due braccia è ricevere un vaccino antinfluenzale in uno e un colpo covid nell’altro.)

Brighteon.TV

Ma non era così.

Willis: C’è così tanto da raccontare sulla pandemia

“’Plandemic 2: Indoctornation’ è stato un po’ come l’ultimo minuto, ma ora che siamo in questa arena e in questa conversazione, c’è molto altro da dire. Passiamo ora ai brevetti, ai conflitti di interesse e a tutte le cose che tutti i verificatori di fatti volevano evitare”, ha detto a Bigtree.

In “Pandemia 2”, Willis ha detto che hanno smascherato Bill Gates e il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie e tutte le cose che le persone avevano bisogno di capire, che queste agenzie che pensano siano lì per governare la loro salute e il loro benessere stanno effettivamente facendo il contrario.

Anche se ha detto che non era sicuro che ci sarebbe stata una terza parte, questo è diventato inevitabile. “Più ho imparato e più persone altamente intelligenti che ho intervistato per approfondire davvero cosa c’è oltre il COVID, a cosa serviva il COVID – [I realized that] questa è davvero la domanda: non si tratta di COVID, è ciò per cui viene utilizzato”.

Willis ha detto che “Plandemic 3” ha molte cose nuove da rivelare, incluso il fatto che è stato scritto in manifesti, libri e dottrine. Ha detto che la pandemia era già stata presentata nelle librerie negli anni ’60 e si è svolta “fino al tee”.

“[The] i dati storici e quei documenti mi hanno aiutato, e penso che aiuteranno le masse a capire quanto di questo è stato pianificato e come evitare che vada oltre e per evitare che ritorni mai più in futuro”, ha detto .

Ha anche detto che le immagini pianificate sono di svegliare tutti al quadro generale. “Dico sempre che è come il momento in cui Totò tira indietro il sipario ed espone l’omino dietro, sai, dietro le leve, è come la pandemia tre, spero sia il Totò che tira indietro il sipario”.

Visitare Pandemic.news per ulteriori notizie sulla pandemia di COVID-19.

Guarda il video qui sotto per saperne di più sul documentario “Plandemic 3” di Mikki Willis.

Questo video è di L’HighWire con il canale Del Bigtree attivo Brighteon.com.

Altre storie correlate:

Maria Bartiromo fa esplodere Moderna per le accuse di aver brevettato una sequenza genetica derivata da COVID tre anni prima della pandemia.

SAPEVANO: Tre mesi prima della presentazione del covid, il DoD ha assegnato all’Ucraina un contratto speciale di “Ricerca sul Covid-19”.

I dati dello studio Pfizer per bambini sotto i 5 anni mostrano che i “vaccini” covid sono efficaci nella migliore delle ipotesi solo del TRE PERCENTO (e questo era probabilmente solo un margine di errore, rendendo l’efficacia ZERO).

Le fonti includono:

Brighteon.com

NotizieContinua.com



Source link

Lascia un commento

Leggi anche