0 6 minuti 4 giorni


L’ex funzionario del Dipartimento di Giustizia Trump, Jeffrey Clark, ha fatto irruzione nella sua casa in Virginia da agenti dell’FBI mercoledì mattina presto, dove gli agenti non gli hanno permesso di vestirsi, costringendolo invece a uscire per strada in pigiama mentre perquisivano la sua casa. Clark, che era l’ex capo ad interim della divisione civile nel 2020 ed è stato considerato da Trump per sostituire William Barr come procuratore generale, è indagato dal Comitato del 6 gennaio e ora dal Dipartimento di Giustizia per il suo ruolo negli sforzi legali del presidente Trump per fermare il furto delle elezioni presidenziali del 2020. Clark era l’obiettivo dell’udienza di oggi.

Jeffrey Clark, 14 settembre 2020, file foto tramite Getty Images.

Ben Siegel della ABC, “ABC: Gli agenti federali hanno fatto irruzione nella casa dell’ex funzionario Trump DOJ Jeffrey Clark mercoledì mattina. Clark ha lavorato con Trump a un piano per sostituire il procuratore generale ad interim e ha fatto pressioni sui legislatori di GA per ribaltare la vittoria di Biden”.

NPR ha riportato una dichiarazione dall’ufficio del procuratore degli Stati Uniti per DC:

TENDENZA: La Corte Suprema emette sentenze, sventrando i diritti di Miranda e minacciando il quinto emendamento

“L’ufficio del procuratore degli Stati Uniti a Washington DC ha confermato che “c’era un’attività delle forze dell’ordine” in un’area vicino all’indirizzo in cui risiede Clark, secondo un portavoce del procuratore degli Stati Uniti. “Non abbiamo commenti sulla natura di quell’attività o di un individuo in particolare”.

L’ex direttore dell’OMB di Trump, Russ Vought, ha fornito i dettagli sporchi sul raid prima dell’alba: “La nuova era della criminalizzazione della politica sta peggiorando negli Stati Uniti. Ieri più di una dozzina di funzionari delle forze dell’ordine del DOJ hanno perquisito la casa di Jeff Clark in un raid prima dell’alba, l’hanno messo in strada in pigiama e hanno preso i suoi dispositivi elettronici. 1/2… Tutto perché Jeff ha ritenuto opportuno indagare sulle frodi elettorali. Questa non è l’America, gente. L’armamento del governo deve finire. Permettetemi di essere molto chiaro. Siamo al fianco di Jeff e così tutti i patrioti di questo paese. 2/2” (Vought ora è presidente del Centro per il rinnovamento dell’America dove Jeffrey Clark è un Fellow.)

Prima che il raid fosse riportato, NBC News ha pubblicato un articolo di Ryan J. Reilly su Clark, “Il ragazzo che Donald Trump voleva fare il procuratore generale ad interim degli Stati Uniti d’America è ora un utente di Truth Social, autore di Revolver News, 2000 Mules fan, promotore di Gateway Pundit e ospite di Steve Bannon.

Estratto:

La maggior parte degli americani non conosce Jeffrey Clark, l’avvocato ambientalista che l’ex presidente Donald Trump voleva assumere al Dipartimento di Giustizia per aiutare i suoi sforzi per ribaltare le elezioni del 2020.

Ma il comitato della Camera del 6 gennaio spera che l’audizione di giovedì possa cambiare le cose.

Clark ha intrapreso un percorso abbastanza standard per un avvocato conservatore: l’Università di Harvard, Georgetown Law, impiegato per gli appelli federali nominato da Ronald Reagan, il giudice Danny Julian Boggs e una partnership presso lo studio legale Kirkland & Ellis, con un periodo nella divisione ambientale del Dipartimento di Giustizia durante L’amministrazione di George W. Bush. La sua biografia insolitamente lunga del Dipartimento di Giustizia includeva, per qualche motivo, anche dettagli sulla sua scuola elementare.

…Clark ha continuato ad essere una presenza nel mondo MAGA. Ha un account con alcune centinaia di follower su Truth Social, la piattaforma di social media di Trump, dove la sua maniglia che imita Trump è @RealJeffClark.

Ha detto che il comitato del 6 gennaio è “ubriacone di potere e incostituzionale” e ha condiviso storie dal sito web di cospirazione Gateway Pundit, inclusa una storia sul film di propaganda sfatato “2000 Mules”. Ha scritto per il sito web di cospirazione Revolver News su quelli che ha descritto come sforzi per “uccidere tutti gli avvocati Trump, cancellandoli”. Sta facendo apparizioni nel podcast “War Room” di Steve Bannon. E sta cercando di raccogliere fondi, dicendo agli aspiranti donatori di essere stato “preso di mira per la cancellazione dal Comitato del 6 gennaio iperpartigiano, dai media ‘mainstream’ e da una raccolta di professori di diritto di sinistra e presunti ‘repubblicani’ che sono convenientemente mai-Trumpers.



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

Let's go Brandon Anti Biden Trump T-shirt

VISITA ORA



Source link

Lascia un commento

Leggi anche