0 8 minuti 1 mese

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Nei media, nei politici e negli analisti finanziari, la parola “trilioni” viene spesso menzionata casualmente senza rendersi conto di cosa significhi.

Un trilione è un numero enorme, quasi insondabile.

Il cervello umano lotta per comprendere qualcosa di così grande. Allora provo a metterli in prospettiva.

Se guadagnassi $ 1 al secondo, ci vorrebbero 11 giorni per guadagnare $ 1 milione.

Se guadagnassi 1 dollaro al secondo, ci vorrebbero 31,5 anni per guadagnare 1 miliardo di dollari.

E se guadagnassi $ 1 al secondo, ci vorrebbero 31.688 anni per guadagnare $ 1 trilione.

Ecco quanto è grande un trilione.

Quando i politici spendono e stampano incautamente trilioni di dollari, stanno camminando su un terreno pericoloso.

Ed è esattamente ciò che la Federal Reserve e il sistema bancario centrale del governo statunitense hanno reso possibile.

Dall’inizio dell’isteria da Covid fino ad oggi, la Federal Reserve ha stampato più denaro che nell’intera esistenza degli Stati Uniti.

Ad esempio, dalla fondazione degli Stati Uniti, ci sono voluti oltre 227 anni per stampare i primi 6 trilioni di dollari. Ma in pochi mesi, il governo degli Stati Uniti ha stampato più di 6 trilioni di dollari.

Durante quel periodo, l’offerta di moneta statunitense è aumentata di un enorme 41%.

In breve, le azioni della Fed sono state la più grande esplosione monetaria mai vista negli Stati Uniti.

Inizialmente, la Fed e i suoi apologeti dei media hanno rassicurato il popolo americano che le loro azioni non avrebbero causato una grave inflazione. Sfortunatamente, non ci volle molto perché questa assurda affermazione venisse smentita.

Non appena l’aumento dei prezzi è diventato visibile, i media mainstream e la Fed hanno affermato che l’inflazione era solo “temporanea” e che non c’era nulla di cui preoccuparsi. Poi, quando l’inflazione ovviamente non era “temporanea”, ci hanno detto che “l’inflazione è effettivamente una buona cosa”.

Ovviamente si sbagliavano completamente e lo sapevano: ci hanno semplicemente ingannato.

La verità è che l’inflazione è fuori controllo e nulla può fermarla.

Anche secondo le false statistiche del governo sull’IPC – che sottovalutano la realtà – l’inflazione sta superando i massimi degli ultimi 40 anni. Ciò significa che la situazione reale è molto peggiore.

Nessuna inflazione senza rappresentanza

La spesa in deficit e l’indebitamento del governo degli Stati Uniti sono i principali fattori che guidano la stampa di denaro e provocano un forte aumento dei prezzi.

Il governo federale degli Stati Uniti ha il debito più alto nella storia del mondo. E continuano a crescere a un ritmo rapido e inarrestabile.

Non è stato fino al 1981 che il governo degli Stati Uniti ha accumulato i suoi primi trilioni di debiti. Dopodiché, ci sono voluti solo quattro anni per raggiungere il secondo trilione. I successivi trilioni seguirono a intervalli sempre più brevi.

Oggi, il debito nazionale degli Stati Uniti è aumentato in modo parabolico e supera di gran lunga i 30 trilioni di dollari.

Se guadagnassi 1 dollaro al secondo, ci vorrebbero più di 966.484 ANNI per ripagare il debito nazionale degli Stati Uniti.

E questo è sotto il presupposto irrealistico che il debito non continuerà a salire.

La verità è che a meno che il Congresso non prenda alcune decisioni politicamente impossibili per tagliare la spesa, il debito continuerà ad accumularsi. Ma non contare che succeda. Al contrario, ora che i deficit di trilioni di dollari sono stati normalizzati, stanno andando nella direzione opposta.

Di seguito è riportata una tabella delle proiezioni del disavanzo del Congressional Budget Office per il prossimo decennio. Queste stime saranno quasi certamente eccessivamente rosee, come spesso accade.

Anche secondo le proiezioni ottimistiche del CBO, il governo degli Stati Uniti avrà un deficit cumulativo di oltre $ 15 trilioni nel prossimo decennio.

Allora chi finanzierà questi incredibili deficit? L’unica autorità in grado di farlo sono le macchine da stampa della Fed.

Consentitemi di semplificare questo in tre passaggi.

Passaggio n. 1: il Congresso spende trilioni in più di quanto il governo federale incassa in tasse.

Passaggio 2: il Tesoro emette debito per coprire la differenza.

Passaggio 3: la Federal Reserve crea denaro dal nulla per acquistare il debito.

In breve, questo processo insidioso non è altro che contraffazione legalizzata. È una tassazione non autorizzata attraverso la svalutazione della valuta ed è la vera fonte di inflazione. I media mainstream e gli economisti eseguono incredibili esercizi di ginnastica mentale per coprire e giustificare questa frode.

Questo è il modo in cui la spesa pubblica, i deficit e il debito federale influenzano l’inflazione.

Finché il cittadino medio non si accorge dell’aumento dei prezzi, il sistema funziona bene. Tuttavia, non appena l’inflazione diventa abbastanza dolorosa, la Fed subisce pressioni politiche per combattere l’inflazione aumentando i tassi di interesse.

La Fed ha un problema serio questa volta

Il debito pubblico è così alto che, anche se i tassi di interesse tornassero alla loro media storica, gli interessi passivi assorbirebbero più della metà delle entrate fiscali. La spesa per interessi farebbe impallidire la spesa per la sicurezza sociale e la difesa e diventerebbe la voce più grande del bilancio federale.

Con l’inflazione ai massimi da 40 anni, un ritorno ai tassi di interesse medi storici non sarà sufficiente per contenere l’inflazione, nemmeno vicino. È necessario un aumento drastico dei tassi di interesse, forse fino al 10% o più. Ciò significherebbe che il governo degli Stati Uniti sta pagando di più in interessi passivi di quanto non riscuota in tasse.

In breve, la Federal Reserve è in trappola.

Un aumento dei tassi di interesse sufficientemente alto da smorzare l’inflazione farebbe fallire il governo degli Stati Uniti.

Questa dinamica è evidente nel grafico seguente del debito federale e del tasso sui fondi federali, il principale tasso di riferimento della Federal Reserve. Più alto è il debito pubblico, più difficile e doloroso diventa aumentare i tassi di interesse.

In breve, il governo degli Stati Uniti si sta avvicinando rapidamente alla fine del gioco finanziario. Ha bisogno di aumentare i tassi di interesse per combattere l’inflazione incontrollata… ma non può perché significherebbe bancarotta.

In altre parole, il gioco è finito.

Non hanno altra scelta che “ripristinare” il sistema: questo è ciò che fanno i governi quando sono intrappolati.

Pensare in questo modo.

Immagina un bambino viziato che gioca a un gioco da tavolo e invece di ammettere di aver perso, gira il tabellone. Questo è esattamente ciò che faranno i governi ora che sono finanziariamente in difficoltà. Incapaci di vincere, anche nel loro gioco truccato, devono scegliere se perdere potere o capovolgere il tabellone di gioco. Dal momento che il potere non si arrende volentieri, dovremmo presumere che sceglieranno di capovolgere il tavolo di gioco.

Questa è la linea di fondo.

L’attuale sistema monetario sta andando verso il baratro. Anche i banchieri centrali che gestiscono il sistema lo vedono, quindi si preparano per il futuro mentre cercano di “reimpostare” il sistema.

Sospetto che tutto potrebbe crollare presto… e non sarà carino.

Si tradurrà in un enorme trasferimento di ricchezza da te alla classe parassitaria: politici, banchieri centrali e coloro che sono associati a loro.

Nota del redattore: gli sviluppi economici sono preoccupanti. Sfortunatamente, c’è poco che gli individui possono fare per cambiare il corso di queste tendenze.

La cosa migliore che puoi e dovresti fare è istruirti in modo da poterti proteggere al meglio e persino trarre vantaggio dalla situazione.

Questo è esattamente il motivo per cui l’autore di best seller Doug Casey ei suoi colleghi ne hanno appena inventato uno nuovo Relazione PDF pubblicato, che spiega cosa potrebbe essere il prossimo passo e cosa puoi fare al riguardo.



Source link

Lascia un commento

Leggi anche